Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Primi dati di affluenza di Pitti Filati: buyer a +8,5%. In crescita anche gli italiani

luglio 7 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News, Prato

A poche ore di distanza dalla conclusione di Pitti Immagine Filati, in Fortezza da Basso dal 2 al 4 luglio, le stime parlano di una partecipazione in crescita dell’8,5%, con buyer che dovrebbero attestarsi intorno alle 5.200 unità. Positive soprattutto le performance dei Paesi stranieri.

L’estero continua a crescere a ritmi sostenuti, registrando quasi un +10% e un totale che dovrebbe raggiungere poco meno di 2.800 presenze. In aumento, in molti casi a due cifre, tutti i mercati più importanti, come Germania (+11%), Gran Bretagna (+13%), Stati Uniti (+15%), Francia (+12,5%), Giappone (+13%), Turchia e Svizzera.

Feedback positivi vengono anche da aree in grande espansione come Corea del Sud, Brasile, Canada, Australia e Singapore.

L’Italia, a sorpresa, non è da meno: il mercato domestico mette a segno un +7%, per un totale di compratori che dovrebbe arrivare a 2.400 presenze.

«Si è vista tanta concretezza e le aziende – dice Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine – hanno presentato collezioni di filati per l’autunno/inverno 2015-2016 all’insegna di ricerca e di un’altissima dose di creatività, raccogliendo consensi e campionature da parte dei designer e dei rappresentanti degli uffici stili delle più importanti aziende della moda internazionale. Hanno anche investito su nuove strategie societarie, che porteranno sicuramente a sviluppi interessanti nel futuro prossimo».

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Primi dati di affluenza di Pitti Filati: buyer a +8,5%. In crescita anche gli italiani";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.