Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Bilanci positivi per l’8^ edizione di Mare d’Amare

luglio 30 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Como, News

Ha chiuso in crescita l’ottava edizione di Mare D’Amare, il salone italiano del beachwear che si è svolto a Firenze dal 18 al 20 luglio, ancora una volta in Fortezza da Basso: quasi 9 mila i buyer (+3% rispetto alla precedente edizione di luglio 2014).

Protagoniste in fiera le collezioni di oltre 250 marchi provenienti da tutta Europa, dai brand più noti, fino ai giovani designer. Estremamente positivi i feedback raccolti tra gli espositori, in particolare da quelli della nuova area dedicata agli accessori. Questa zona ha riunito oltre 60 brand molti dei quali presenti per la prima volta: dalle borse e i foulard di Azugaba, ai cappelli e le borse di Capogiro, agli occhiali in gomma di Al e Ro Design, ai bijoux, le borse e i sandali gioiello di Creazioni 2P o ancora di Riviera.

“Oltre ad apprezzare il layout espositivo, che ben si sposa con la tipologia di prodotto che esponiamo e ci vede tutti riuniti come su piccole isole di uno stesso atollo, abbiamo registrato un numero inatteso di negozianti e concluso molti ordini”, ha spiegato  Fabio Lantieri.

“Di solito noi seguiamo il canale calzature, che è piuttosto in crisi, mentre questo settore lo vediamo più vivo e dinamico” ha dichiarato Luca Trevisan, marketing & sales manager di Gelattto by Gelateria Italiana, marchio specializzato nella produzione di infradito realizzate con un gel speciale, frutto di un brevetto che utilizza materiali innovativi, tecnici, anatomici e termoregolati. “Era la prima esperienza come espositori a Mare d’Amare e sicuramente torneremo, perchè qui abbiamo trovato l’Italia motivata, non chi passa solo ‘a guardare’: abbiamo fatto molti ordini, soprattutto italiani, con buyer che hanno negozi di intimo e beachwear. Di stranieri abbiamo avuto un belga e uno delle Canarie”.

“Con Linea Sprint abbiamo partecipato per la prima volta a Mare d’Amare, con ottimi riscontri, per cui sicuramente parteciperemo alle prossime edizioni”, ha spiegato  Claudio Frasca, Direttore Italia dell’azienda Cotonella, che ha acquisito lo scorso anno Linea Sprint. “Abbiamo avuto clienti nuovi, messo a segno diversi ordini in fiera e incontrato buyer di gruppi internazionali interessati. Abbiamo anche organizzato una sfilata che ha visto salire in passerella Clarissa Marchese, attuale Miss Italia, concorso di cui Linea Sprint è main sponsor”.

“Per me questa fiera è importante per i contatti che faccio, a livello nazionale: non possiamo non esserci, anche perchè Ritratti fa un prodotto attento ai dettagli e si orienta ad una clientela di livello, che qui passa”, ha dichiarato Fabio Micheli, titolare di Tex Zeta, azienda bergamasca cui fanno capo i marchi di intimo e mare Ritratti Imec, Jaloe e ancora Swan.

“Mare D’Amare, lo dico da italiano, secondo noi ha superato Parigi. Ormai questa è LA fiera del settore beachwear, non ci sono più Parigi, Miami, Mosca o Los Angeles che tengano”, ci hanno detto dall’azienda romana Miss Bikini.

Molto apprezzate anche le novità in termini di layout espositive messe a punto dal nuovo direttore artistico di Fiera, il fotografo fiorentino Silio Danti, noto per le sue collaborazioni internazionali con NowFashion, il NewYorkTimes o ancora Vogue. “Ho voluto dare un tocco nuovo e glamour agli spazi, fin dall’ingresso, nel piazzale esterno, con un’installazione fatta di colori e giochi di riflessi creati per far sentire il visitatore già in un’atmosfera ‘marittima’. Ho poi ripensato l’area dei Fashion Show, che ha suscitato molto apprezzamento da parte del pubblico ed è stato proficuo collaborare con la regia moda delle sfilate curate ancora una volta da Stefano Bini (titolare di Elevent) e Denise de Negri”, ci ha spiegato Silio Danti.

Il Presidente di Fiera, Alessandro Legnaioli, da noi intervistato a chiusura della manifestazione ci ha rivelato che la fiera è stata preceduta da momenti di incertezza e qualche preoccupazione per l’andamento altalenante del settore beachwear. “Solo ora, a giochi fatti, possiamo ritenerci davvero soddisfatti sia per il numero dei visitatori, in crescita sull’edizione 2014, sia per l’atmosfera effervescente e conviviale che ha accompagnato questo passaggio. Registriamo inoltre ottimi risultati della piattaforma Mare D’Amare Digital, la nostra innovativa fiera virtuale, che nei soli giorni di fiera ha riscontrato migliaia di accessi da tutto il mondo”, ha concluso Legnaioli.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Bilanci positivi per l'8^ edizione di Mare d'Amare";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.