Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Cotone: Calano del 42% le importazioni cinesi

novembre 24 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

La Cina ha importato 81.900 tonnellate di cotone in ottobre. Un crollo del 42% in un anno che ha portato l’import al suo livello più basso da cinque anni a questa parte. Primo consumatore della materia prima, l’Impero di Mezzo potrebbe così accentuare ulteriormente il crollo dei prezzi.

A fine settembre, il prezzo della materia prima è infatti crollato a 49,69 centesimi di euro per libbra. Il suo livello più basso dal 7 ottobre 2009. Nei mesi che seguirono a quella data, il prezzo del cotone conobbe un incremento senza precedenti, spingendo la Cina a costituirne lo stock più importante al mondo. Scorta che oggi ha prodotto diversi effetti.

Oltre alla riduzione della superficie agricola dedicata alla coltivazione del cotone nella stagione in corso, questo accumulo spinge i produttori esteri a farsi concorrenza per attirare nuovi acquirenti. Il loro cliente principale, la Cina, potrebbe limitarsi ad utilizzare le sue scorte per 4-5 anni, secondo il Ministero statunitense del Commercio. Alcuni professionisti già temono l’impennata dei prezzi che un improvviso ritorno in campo della Cina potrebbe causare negli scambi mondiali.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Cotone: Calano del 42% le importazioni cinesi";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.