Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

CPM: presenze calate del 19%

marzo 5 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

La situazione che si sta vivendo in Russia si è chiaramente fatta sentire all’ultimo salone CPM, chiusosi giovedì della scorsa settimana. Secondo l’Igedo, la società organizzatrice, la fiera moscovita ha coinvolto 16.100 visitatori, contro i 19.850 di un anno prima. Vale a dire un calo delle presenze di quasi il 19%.

Un calo atteso, e già preannunciato da quello avuto nel numero di espositori, passati in un anno da 1.600 collezioni a 1.100.

I visitatori sono venuti ovviamente da Mosca, ma anche da Bielorussia, Kazakistan, Uzbekistan, Azerbaigian, Estonia e persino Ucraina. “Abbiamo vissuto quattro giornate intense. Non ho visto della creatività solamente nella moda, ma anche nel sistema di distribuzione e nelle possibilità commerciali”, si è rallegrato Christian Kasch, responsabile del CPM per l’Igedo.

Anche il debutto di Moscow Mode Lingerie & Swim, co-organizzato insieme ad Eurovet, e che sostituisce lo spazio ‘Body & Beach’, ha ospitato molti marchi che non esponevano, ma che sono venuti in semplice visita, curiosi di vedere questo nuovo salone nel salone.

Marie-Laure Bellon-Homps, CEO di Eurovet, ha infatti precisato che si trattava di un primo step, quasi un ‘numero zero’, che ha avuto pieno successo. “Dobbiamo ammettere che con la situazione economica del momento in Russia, i marchi non sapevano bene cosa aspettarsi”, commenta un habitué della manifestazione.

Il CPM dà appuntamento dal 2 al 5 settembre prossimi, precedendo dunque di alcune ore il Who’s Next, che torna ad organizzarsi proprio a settembre.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="CPM: presenze calate del 19%";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.