Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Il mondo del childrenswear si dà appuntamento a Firenze dal 16 al 18 gennaio 2014

novembre 18 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

I progetti speciali e le anteprime

Una proiezione sempre più internazionale per Pitti Bimbo, con tantissime domande di partecipazione dall’estero e 450 collezioni attese – di cui 177 estere – oltre 7.200 i compratori e un totale di oltre 10.000 visitatori all’ultima edizione invernale. Unico salone che dà una rappresentazione completa dell’universo della moda bimbo a livello globale, Pitti Bimbo è anche una straordinaria piattaforma di tendenze lifestyle, dove scouting, ricerca e selezione sono principichiave. E a questa edizione, con l’obiettivo di intercettare sempre di più i buyer internazionali, la manifestazione amplifica l’apertura al mondo degli accessori e del design, rispecchiando le evoluzioni di un settore in grande trasformazione. Dalle grandi aziende di Pitti Bimbo alla creatività dei marchi indipendenti di New View e EcoEthic, dallo sportswear di Sport Generation alle atmosfere urban di SuperStreet e alle collezioni all’avanguardia di Apartment, fino agli accessori, ai toys e ai complementi d’arredo legati al mondo dei piccoli.

Tra i nuovi ingressi, i progetti speciali e i rientri al salone di questa edizione segnaliamo nomi come Bikkembergs, Gusella, IKKS Junior, Lili Gaufrette, Little Eleven, Melissa, MSGM, Patrizia Pepe e Trudi.

Il ruolo fondamentale dei buyer a Pitti Bimbo

Sono i migliori compratori italiani e internazionali a decretare il successo commerciale della manifestazione e a certificarne la qualità dell’offerta, la capacità di rinnovamento continuo, la chiarezza espositiva e l’attenta segmentazione, l’impegno a scoprire nuovi marchi e nuovi talenti. E accanto alla presenza dei più qualificati buyer italiani ne ricordiamo alcuni esteri: dalla Gran Bretagna Harrods, Selfridges, Liberty, Fenwick e House of Fraser; dalla Francia Le Bon Marchè, Printemps e Galeries Lafayette; dalla Germania Engelhorn, Loden Frey, Peek & Cloppenburg; dagli Usa Barney’s, Begdorf Goodman, Saks Fifth Avenue, Bloomingdale’s e Neiman Marcus; dalla Russia Bosco dei Ciliegi e Mercury; dalla Spagna El Corte Inglés; dal Giappone Isetan-Mitsukoshi, Ships, Takashimaya; dall’Arabia Saudita Harvey Nichols Riyadh e Al Garawi; dagli Emirati Arabi Lollypop; dall’Ucraina Helen Marlen; dal Kazakistan Saks Fifth Avenue Almaty e Podium; dalla Corea del Sud Boon the Shop; da Hong Kong Harvey Nichols Hong Kong, Horn’s Limited… e tanti altri ancora, anche da mercati fisicamente lontani come Kuwait, Qatar, Siria.

ROCK ME PITTI, il tema di gennaio

Quanta musica vive dentro la moda? E quanta moda nella musica? “Con ROCK ME PITTI, tema dei saloni di Pitti di questa stagione - dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti ImmaginePitti introduce idealmente una monetina dentro un luccicante jukebox che produce suoni, parole e immagini, idee, spettacolo ed emozioni, business e creatività. Per fare con la musica quello che da sempre fa con la moda: scegliere il meglio, il più nuovo, il più interessante e rileggerlo con il suo stile, offrendo una dimensione di piacere e intrattenimento ai suoi visitatori”. Durante i giorni di Pitti Bimbo, la Fortezza da Basso si animerà, nei suoi luoghi strategici – come le sezioni Apartment e New View ma anche il programma Alternative Set – di performance e installazioni, immagini e oggetti di culto che al mondo della musica si riferiscono. All’insegna di un nuovo sound, declinato attraverso le diverse anime della moda for kids a cui Pitti Bimbo dà voce. Set design a cura di Oliviero Baldini.

E dentro il percorso di Pitti Bimbo…

Pitti Bimbo e i Pop Up Stores: spazio al design!

La sezione Pitti Bimbo è un viaggio attraverso la moda dei grandi brand, fino alla nuova raffinatezza dell’abbigliamento del neonato: eleganza e tradizione filtrate da un’ottica contemporanea e declinate al mondo del bambino, con uno sguardo ai trend della moda “adulta”. Ad arricchire la proposta del Padiglione Centrale, entrano sempre di più prodotti che fanno ormai parte dei percorsi lifestyle della moda dei piccoli: gioielli, fragranze, eyewear, libri, borse e accessori da viaggio, ma anche complementi d’arredo, toys e oggetti di design. Ed ecco che proprio a una più ampia e decisa apertura al mondo del design sono dedicati i nuovi Pop Up Stores, selezione di prodotti presentati secondo le regole più aggiornate del gioco espositivo. Uno stile internazionale che va oltre le proposte della moda per anticiparne i gusti. I nomi di questa edizione: Bea Legami Preziosi, Blui, Caco Design, Carla Perretti, Le Bebe Coo/Coo Club, Little Bu Nail Polish, MF Cosmetici, Nupkeet, Passapò, rò-rò, Saphire Bebé Couture e Zoobug-Children’s Eyewear.

Alternative Set, mini programma di temporary events

Grande attenzione da parte dei designer per Alternative Set, mini programma di temporary events e installazioni in spazi particolari all’interno della Fortezza da Basso, realizzati da una selezione di marchi indipendenti. Come già a Pitti Uomo, saranno eventi speciali che sperimentano nuove modalità di espressione e promozione di sé: veloci, incisive e capaci di sorprendere. Alternative Set è uno degli ingredienti che renderanno l’atmosfera di Pitti Bimbo più vivace e divertente.

New View, il concept lab di Pitti Bimbo

New View, con il suo layout recentemente rinnovato, è la sezione che raccoglie collezioni ad alto tasso creativo e marchi innovativi destinati a un pubblico esigente, attento ai contenuti di stile e qualità. Il laboratorio di ricerca di Pitti Bimbo si struttura secondo spazi aperti, con una grintosa impronta design – un progetto a cura di Ilaria Marelli – e una grande comunicazione tra i prodotti, ma anche in assoluta continuità con la geografia del Padiglione Centrale. Tra i nomi nuovi: Babol Cachemire Milano, Baby CZ, Caffelatteacolazione, Les Lutins, Miss Pois, Señorita Lemoniez e Veja.

EcoEthic. Lo spazio green di Pitti Bimbo

Protagonista di una delle aree Pop Up Stores al Padiglione Centrale, EcoEthic è la sezione dedicata alle tematiche green, con una selezione dei migliori brand che fanno della moda sostenibile la loro cifra distintiva. Aziende da tutto il mondo, che utilizzano materiali organici e biologici prodotti nel rispetto della natura e secondo una filiera che tutela le produzioni locali e le piccole comunità, insieme alla salvaguardia del pianeta. I nomi di questa edizione: Baby Paul’s, Bergflocke, Cartina la Ballerina, Frilo Swissmade, Kidiwi, Lilly et Louis, Naturapura e Pure Cotton.

Apartment. La ricerca nel luxury lifestyle della moda bimbo

Negli Spazi del Lyceum, Apartment è il progetto dedicato al contemporary lifestyle di ricerca per la moda bimbo. Una sezione speciale, che racchiude una sofisticata selezione di collezioni internazionali di abbigliamento e accessori pensate per i buyer delle boutique all’avanguardia.

Per l’edizione invernale di Pitti Bimbo la designer Ilaria Marelli reinventa ancora una volta gli spazi di Lyceum con un allestimento d’impatto. I nomi di questa edizione: 120% Lino, Amelia, Bleu Comme Gris Paris, Caramel Baby & Child, CDEC by Cordelia de Castellane, Golden Goose Deluxe Brand, Grevi, La Stupenderia, Lamantine Paris & Milan, Olive, Pale Cloud, Pèpè, Pèro, Piccola Ludo, Seeds e Suzanne Ermann.

Le opportunità di business online si moltiplicano con E-PITTI.COM

e-Pitti.com torna a gennaio con la versione online di Pitti Bimbo 78. Su e-Pitti le opportunità di business continuano per un intero mese dalla chiusura dei saloni. I buyer certificati da Pitti Immagine hanno infatti a disposizione una piattaforma multilingue dove visitare gli stand degli espositori di Pitti Bimbo e rivedere le collezioni. Le tendenze del prossimo autunno/inverno 2014/15 saranno a disposizione degli utenti con oltre 50.000 immagini e 1.000 video di prodotto ad alta risoluzione.

Le sfilate e gli eventi. Una fashion week dedicata al bambino

Pitti Bimbo è anche una fashion week in versione mini, il cui successo risiede nelle numerose presentazioni, sfilate e iniziative culturali che a ogni edizione animano la manifestazione. Molto seguite le sfilate, che lanciano le tendenze di stagione insieme a preziose indicazioni di styling e di abbinamento tra abiti e accessori. E ancora, a questi momenti di comunicazione si aggiungono eventi e performance che coinvolgono la città. Tra i nomi che saliranno in passerella segnaliamo: Miss Blumarine, Miss Grant, Quis Quis Designed by Stefano Cavalleri, Twin-set Girl, Fun & Fun e KidSpace.

E tra le importanti iniziative in città, segnaliamo la sfilata di Monnalisa che avrà luogo, la sera del 16 gennaio, in una location ancora tutta da svelare, e presenterà le nuove collezioni del brand alla stampa e ai clienti.

Numeri e Nomi nuovi*

Marchi / Aziende

450 i marchi / collezioni che saranno presentate a questa edizione

177 i marchi provenienti dall’estero (39% del totale)

70 i nomi nuovi e i rientri  

Superficie espositiva

47.000 metri quadrati

Sezioni

9 le tappe in cui si articola il percorso dentro la moda bimbo:

Pitti Bimbo, Fashion at Work, Sport Generation, New View, Kids’ Design, SuperStreet, EcoEthic, Apartment, Pop Up Stores

Buyer / visitatori

10.000 visitatori complessivi

oltre 7.200 i compratori all’ultima edizione invernale

dei quali 2.700 (il 37,5% del totale) esteri

principali mercati esteri di riferimento: Russia, Germania, Spagna, Turchia, Gran Bretagna, Francia, Belgio, Olanda, Giappone, Ucraina, Svizzera, Grecia, Stati Uniti, Polonia, Cina, Corea del Sud e Brasile.

Tra i nomi nuovi e rientri segnaliamo:

AUSTRALIA: Dimity Bourke;

BELGIO: Gold, Mambotango;

BRASIILE: Melissa, Rose&Bleu;

DANIMARCA: Petit Nord Copenhagen, Ver De Terre;

FRANCIA: Ikks Junior, Les Lutins, Lili Gaufrette, Little Eleven, Princesse Anastasia, Saphire Bebe Couture;

GERMANIA: Lilly et Louis, Litolff, Miss Sixty, Sanetta;     

GRAN BRETAGNA: Angry Birds, RaspberryPlum, William Sharp;

HONG KONG: North Girl;

ITALIA: Ambra e Miele, Babol Cachemire Milano, Barnum Accessories, Bikkembergs, Caffelatteacolazione, Canadiens, Canzitex – 100% Made In Italy, Carla Perretti, Cingoma, Frankie Morello Toys prod. e distr. da S., Giottino, KOR@KOR Dolls, Kyò, La Mascot, Le Guignol, Manudieci, MF Cosmetici, Miss Pois, MSGM, Patrizia Pepe, Rò.Rò, Royal Baby, Take Two, Tavus Milano, Trudi, T- Shirt T–Shops;

KUWAIT: Dandy Fashion;

NEPAL: Divine Pashmina Knit Pvt. Ltd;

NORVEGIA: MOLE – Little Norway;

PORTOGALLO: Wedoble, Piupiuchick;

SPAGNA: Chocolat Baby, Linn, Pasito A Pasito, Rosalita Senoritas, Señorita Lemoniez;

TURCHIA: Lady&Lord, LiaLea;

USA: Le Bebe Coo/Coo Club;

URUGUAY: Little Bu Nail Polish.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Il mondo del childrenswear si dà appuntamento a Firenze dal 16 al 18 gennaio 2014";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.