Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Moda Makers (come Pitti) sarà digitale

giugno 7 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Carpi, News

In questo duro periodo per imprese e mercati se si attendeva un segnale da parte del Distretto tessile di Carpi non si è di certo rimasti delusi.

Moda Makers Digital, è questo il nome della manifestazione e della piattaforma creata in tempo record per far fronte alla richiesta di ben 36 aziende che presenteranno le loro collezioni primavera/estate 2020/21.
Ovviamente lo sforzo è stato significativo a livello organizzativo per permettere dal prossimo 18 giugno che la tre-giorni modenese avesse luogo, non più richiedendo lo spostamento fisico, ma bensì aprendosi al mondo del web più che mai.

Esposizioni e campionari che andranno da articoli di confezione, maglieria, tagliato, camiceria e capispalla disponibili in un portale che quindi, dopo una verifica dei visitatori, potrà rivolgersi in toto all’acquisto di abbigliamento contattando grossisti, agenti di commercio, negozi o catene di negozi specializzati.

Si è inoltre deciso di lasciare libertà di scelta alle aziende nel valutare il numero di elementi del proprio campionario da mostrare a ogni singolo visitatore e potenziale cliente che potranno a loro volta interagire senza intermediari.
In tal modo prezzi, quantità minime di produzioni e personalizzazione dei singoli capi potranno essere oggetto di trattativa riservata fra acquirente e produttore.
Vista comunque la particolarità del momento e della novità portata in campo, per tutti i mesi di durata della manifestazione, che si concluderà a novembre 2020, quando si svolgerà la prossima edizione di Moda Makers, lo staff organizzativo sarà sempre a disposizione delle aziende e dei clienti.

In un breve intervento si è detta particolarmente orgogliosa Stefania Gasparini , Vice Sindaco e Assessore all’Economia del Comune di Carpi, che ha poi specificato: “C’è davvero di che essere orgogliosi di questa prima edizione di Moda Makers Digital, perché, prima di tutto, il suo svolgimento non era affatto scontato. Invece che annullare completamente l’iniziativa, rinviando direttamente alla prossima edizione, come si sono trovate costrette a fare molte altre realtà, ci siamo subito messi al lavoro per proporre una soluzione alternativa, che tenesse insieme le limitazioni ferree imposte dalla situazione con l’esigenza per le imprese di non rinunciare a un momento per loro molto importante. L’adesione convinta delle aziende, per nulla scontata anch’essa, è la miglior cartina di tornasole della bontà di un progetto che, realizzato in appena due mesi, dimostra la capacità di riorganizzarsi e reagire del Distretto.

Benché la moda, come ben sappiamo, stia purtroppo vivendo, a ogni livello, un momento molto difficile, poter inaugurare a giugno questo momento di business, insieme virtuale e assai concreto, significa lanciare un segnale importante.

I conti, come dicono gli imprenditori, si faranno alla fine, ma intanto abbiamo creato una possibilità, che è il compito per cui è stato creato Carpi Fashion System: il resto spetta alla creatività e al saper fare del nostro tessuto economico”.

Per ulteriori informazioni ovviamente verranno aggiornate le pagine Facebook dell’evento e il sito internet www.modamakers.it

 

Carmine Russo

 


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.