Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Pitti Uomo presenta BORN IN THE USA by Liberty Fairs

gennaio 13 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

Nascono gli Archivi, nuova location in Fortezza per inediti progetti di ricerca.

Tra le novità di assoluto rilievo di Pitti Uomo 87, il debutto di una location inedita e straordinaria all’interno della Fortezza da Basso, gli Archivi. Due spazi gemelli e contigui – per un totale di 800 mq – che, con un’ambientazione appositamente concepita per esaltarne il fascino post-industriale, si presentano come contenitore ideale per importanti progetti di ricerca. Come BORN IN THE USA by Liberty Fairs.

“BORN IN THE USA nasce dalla collaborazione con una delle realtà espositive più interessanti in ambito internazionale – dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine - Liberty Fairs, i saloni statunitensi creati da Sam Ben-Avraham. Con questo progetto Liberty e Pitti Immagine porteranno alla Fortezza da Basso una selezione di alcuni tra i più qualificati brand nati e prodotti negli USA: un accurato mix&match di proposte che spaziano dal mondo classico allo sportswear. In linea con le tendenze più attuali che puntano i riflettori sulle origini del prodotto e sul “made in”, sarà un vero concentrato di autenticità e di stile”.

Liberty Fairs porterà a Firenze 22 brand di moda maschile Made in USA: una proposta trasversale tra accessori, abbigliamento, denim e footwear.

Ecco i marchi che parteciperanno: American Trench, BKC/The Brooklyn Circus, Dehen 1920, Filson, Frank Clegg, Freenote Cloth, Imogene + Willie, Knickerboker Mfg Co, Krammer & Stoudt, MSL by Billy Reid, Norman Russell, Oak Street Bootmakers, Palmer Trading / Willy Chavarria, Parabellum, Perfecto by Schott, Quoddy, Red Wing Heritage, Save Khaki, Schott NYC, Shinola, The Hillside e Upstate Stock.

Abbiamo sempre considerato Pitti Uomo come una delle piattaforme di riferimento nel lifestyle della moda uomo. Anche l’organizzazione del salone è davvero sorprendente e si distingue a livello internazionale. Questa partnership è un’opportunità incredibile per dare risalto a una selezione di marchi americani, dando loro la possibilità di vivere l’esperienza di Pitti Uomo sotto l’egida di Liberty” – dice Sam Ben- Avraham CEO di Liberty Fairs – “Alla base di BORN IN THE USA by Liberty Fairs c’è l’idea di portare a Firenze dei menswear brand americani, realizzando una sorta di salone Made in USA all’interno della manifestazione. Quello che puntiamo a far emergere con questo progetto è il concetto che la “produzione locale” sia in realtà una forma di pensiero che trascende i confini fisici di un Paese. Sono tante le iniziative a livello mondiale che sostengono le produzioni locali, e vorremmo essere parte di un movimento globale che promuova le identità produttive locali. Per questo, siamo orgogliosi di presentare i nostri marchi a Pitti Uomo“.

Liberty Fairs ha inoltre firmato una partnership con Project Cobalt, una nuova iniziativa che offre supporto a soggetti meritevoli nel campo della moda, dell’arte, della musica e della tecnologia, permettendo loro di portare avanti le proprie passioni e lasciare il loro segno nel mondo. E proprio Project Cobalt ha consentito la partecipazione di due marchi al progetto BORN IN THE USA: Knickerbocker Mfg Co e Norman Russell.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Pitti Uomo presenta BORN IN THE USA by Liberty Fairs ";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.