Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Soddisfazione dei 51 brand italiani a “La Moda Italiana a Seul”

febbraio 11 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Edizione in crescita per LA MODA ITALIANA A SEOUL: circa 1.334 gli operatori del settore intervenuti, feedback molto positivi e tanti nuovi contatti di business per i 51 brand protagonisti: il progetto spositivo di Ente Moda Italia – in collaborazione con Sistema Moda Italia e Assocalzaturifici, conferma il suo ruolo di appuntamento sempre più strategico per il mercato coreano

Per i 51 brand italiani che hanno partecipato con le loro nuove collezioni al quattordicesimo appuntamento con La Moda Italiana a Seoul – organizzato da Ente Moda Italia dal 30 gennaio al 1 febbraio, negli eleganti ambienti del Westin Chosun Hotel di Seoul – è stata un’edizione di grande soddisfazione e di importanti contatti di business avviati e conclusi.

Nei tre giorni della manifestazione sono stati circa 1334 gli operatori del settore intervenuti (in crescita rispetto ai 1250 operatori registrati la scorsa edizione invernale), che hanno molto apprezzato le nuove collezioni per l’autunno/inverno 2019-20 di moda donna e uomo: tra abbigliamento in pelle e pellicceria, accessori, borse e valigeria, calzature, cappelli, capispalla, knitwear e total look.

Tra i buyer e gli operatori del retail coreano che hanno partecipato ci sono stati i rappresentanti dei più importanti department stores del paese, grandi gruppi moda e i top retailer e multimarca indipendenti di riferimento, tra cui anche molti nomi nuovi.

“Continuano gli importanti risultati registrati edizione dopo edizione da LA MODA ITALIANA A SEOUL, sia nei numeri sia nella qualità delle presenze – dice Alberto Scaccioni, amministratore delegato di EMI – sono un’ulteriore conferma della validità del suo format che lo ha fatto diventare appuntamento di riferimento per i brand italiani sul mercato coreano. I nostri espositori hanno lavorato bene tutti tre i giorni di manifestazione, incontrando alcuni dei top player della distribuzione coreana, sempre più attenti alla qualità e alle tipologie di acquisti, fotografia di uno degli scenari retail tra i più sofisticati a livello internazionale. Per questo la Corea del Sud è sempre più strategica per le nostre aziende, un mercato su cui investire con operazioni promozionali e commerciali con sempre maggiore intensità. E ci tengo a sottolineare quanto la collaborazione sempre più stretta con Sistema Moda Italia e Assocalzaturifici, sia un driver strategico per la nostra presenza sul mercato coreano”.

Anche questa edizione de La Moda Italiana a Seoul ha visto partecipazioni speciali come quella con Kimbo Espresso, che ha contribuito a offrire un’ospitalità tutta italiana ai buyer coreani intervenuti alla manifestazione per incontrare gli imprenditori italiani.

Ecco i marchi che hanno partecipato a questa edizione:

AD MILANO, ADRIANO BARONI, AFG 1972, ALDO BRUE’, ALEX & CO., ANDRE’ MAURICE, ANTONIO CRISTIANO, ARTICO, BARBARA DI DAVIDE, BASETTI COLLECTION, BUN, CARMENS, CERUTTI, CHRISTIAN GHIELMETTI, COLVA, D’ARIENZO, DI CARLO 1975, DIS – DESIGN ITALIAN SHOES, DISMERO, DONNA CAROLINA, FERRUCCIO VECCHI, FILOMOTI, FONTANELLI, FONTANI, FRANCESCA BASSI, FRANCO G1AZZ1, FUSELLA MADE IN ITALY, GALLOTTI, GRANDIFUR, H.A.N.D., KI 6?, LA MILANESINA, LE BABE, LORENA BENATTI, MARANT BAGS ITALY, MEROLA, MONTEREGGI, MUSETTI, MUSETTI CASHMERE, MY LAB, NELLO SANTI, RFR FABIANO RICCI, ROCCO RAGNI – BOTTEGA PERUGINA, ROSALBA VALENTINI, ROSSI FUTURING, SILVANO BIAGINI, TOSATO1928, VICTORY, VLAB LABORATORIO N.5, VOLPI e WHYCI MILANO

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Soddisfazione dei 51 brand italiani a "La Moda Italiana a Seul"";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.