Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Tutto pronto per Pitti Uomo 91; quello che c’è da sapere

gennaio 8 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Carpi, Como, Eventi, News, Prato

PITTI UOMO n. 91, Firenze, Fortezza da Basso, 10-13 Gennaio 2017

I Numeri: Marchi / Aziende

1.220 i marchi / collezioni a questa edizione dei quali 540 provenienti dall’estero (il 44% del totale)   210 tra nomi nuovi e rientri al salone

Superficie espositiva: 60.000 metri quadrati

Sezioni: 16 le tappe in cui si articola il percorso dentro la moda uomo

_ Pitti Uomo, Make, Pop Up Stores, Eye Pop, Fashion At Work, HI Beauty

_ Futuro Maschile, Touch!, l’Altro Uomo, Born in the USA, Unconventional, Open, The Latest Fashion Buzz

_ I Play, Urban Panorama, My Factory

Buyer / visitatori: 36.000 i visitatori in totale del salone; oltre 24.800 i compratori all’ultima edizione invernale dei quali 8.800 i buyer dall’estero (35,5% del totale)

I principali mercati esteri di riferimento: Germania, Giappone, Spagna, Gran Bretagna, Turchia, Olanda, Francia, Cina, Svizzera, Belgio, Stati Uniti, Corea del Sud, Austria, Russia, Svezia.

L’edizione n. 91 di Pitti Uomo segna uno step in avanti nell’evoluzione della manifestazione. Con i suoi eventi e la sua geografia in continuo cambiamento, Pitti Uomo cattura le nuove vibrazioni della moda e le trasforma in progetti inediti. Il programma di eventi speciali di gennaio rappresenta un ulteriore superamento del dualismo tra fiera e fashion week, verso nuovi format che uniscono ricerca stilistica, comunicazione e concretezza per il mercato. Protagonisti le grandi aziende della tradizione che si proiettano al futuro, i nuovi talenti del fashion design e i brand in ascesa, fino ai nuovi mondi del menswear, anche in senso geografico. E poi le partecipazioni di big brand internazionali alla Fortezza, il debutto di sezioni come HI Beauty – dedicata al mondo delle fragranze e del personal care, e tutti i microcosmi che raccontano gli stili e le anime della moda uomo oggi.

PITTI DANCE OFF, il tema-guida dei saloni invernali

“Dimmi come balli e ti dirò come vesti”. Pitti Dance Off è il tema-guida dei saloni invernali di Pitti Immagine. Espressione di sé, del proprio corpo, dell’energia e del piacere di vivere ma anche di esibirsi. Protagonista è la danza nella sua molteplicità di espressioni oggi, assieme alla poliedrica libertà di stili personali che danza e moda contemporanea condividono. Pitti li interpreta con il solito sguardo ironico e con un finger tut, nella tradizione della street dance e dei suoi contest. Allestimento a cura di Oliviero Baldini.

Introduce in modo virale Pitti Dance Off il nuovo digital art project di accompagnamento alla campagna pubblicitaria dei saloni. Regia e fotografia di Dennison Bertram, consulenza creativa di Gloria Maria Cappelletti per Cloy, produzione di Morena Russo per Connecting dot e la coreografia di Nicolò Besozzi.

PITTI IMMAGINE LOVES MINI. MINI JOINS PITTI IMMAGINE
Passione, innovazione, ricerca creativa. Espressione di un sodalizio creativo, quello tra Pitti Immagine e MINI, due mondi che in comune hanno valori e obiettivi, sempre legati a un approccio lifestyle contemporaneo. Prosegue a Pitti Uomo 91 la partnership tra le due realtà con una serie di progetti per il 2017: focus sui nuovi talenti del fashion ispirati dal tema “MINI Fluid Fashion”, sulle tendenze lifestyle più aggiornate e sulla cultura urbana.

Gli EVENTI SPECIALI: Il CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA presenta la mostra “Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi”

Il 9 gennaio 2017 il Centro di Firenze per la Moda Italiana presenta, a Palazzo Pitti, l’evento di pre-apertura di Pitti Uomo 91, l’inaugurazione della mostra fotografica “Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi”: 100 rarissimi scatti dagli anni ‘30 ai ’70 del Novecento raccontano la storia della moda a Firenze, un progetto nato dall’incontro tra l’Archivio Storico Foto Locchi, il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, il Centro di Firenze per la Moda Italiana e il Gruppo Editoriale.                                                                       

PAUL SMITH, Pitti Immagine Special Guest

Sir Paul Smith, icona del Brit style con la sua miscela di heritage, ispirazioni pop ed eclettismo, sceglie Pitti Uomo 91 come palcoscenico per l’evento speciale di lancio della collezione PS by Paul Smith. PS by Paul Smith, la linea contemporary dello stilista, presenta un’inedita fusione tra luxury design ed effetti performance, tecno tessuti e tagli ergonomici. Paul Smith è il Pitti Immagine Special Guest di gennaio e per l’occasione realizzerà una fashion installation alla Dogana.

TIM COPPENS, Menswear Guest Designer di questa edizione

Menswear Guest Designer di Pitti Uomo 91 è Tim Coppens, designer belga di stanza a New York, il cui stile sta calamitando le attenzioni della comunità internazionale della moda. Finalista al LVMH Prize 2014 e vincitore nello stesso anno del CFDA Swarovski Award, Coppens presenta a Firenze – in anteprima europea – il suo mondo che fonde tailoring, artigianalità ed athletic wear, con richiami alla street culture, lanciando la collezione uomo FW 2017/18.

GOLDEN GOOSE DELUXE BRAND, Special Project @ Pitti Uomo

Ricerca, esclusività e carattere internazionale sono i valori che distinguono Golden Goose Deluxe Brand. Il marchio lifestyle, nato nel 2000 dallo spirito creativo di Francesca e Alessandro Gallo, coppia di giovani designer veneziani, celebra attraverso un’installazione-evento alla Stazione Leopolda i dieci anni della sua iconica sneaker. Golden Goose Deluxe Brand è lo Special Project @ Pitti Uomo.

COTTWEILER For REEBOK, Designer Project di Pitti Uomo 91

Menswear label londinese disegnata da Ben Cottrell e Matthew Dainty che ha messo in discussione i confini tra sportswear, fashion e streetwear, Cottweiler presenterà a Firenze in anteprima assoluta la collaborazione con REEBOK. Una capsule collection che incarna il DNA di entrambi i brand, fondendo l’heritage tecnico e culturale di REEBOK con la visione unica dello stile Cottweiler. COTTWEILER For REEBOK è il Designer Project di Pitti Uomo 91 e andrà in scena con un evento speciale al Museo Marino Marini.

DUE O TRE COSE CHE SO DI CIRO”. L’evento speciale dedicato a Ciro Paone, fondatore e anima di Kiton

“Due o tre cose che so di Ciro” è il titolo dell’evento che Pitti Immagine ha scelto di dedicare a Ciro Paone, fondatore e anima di Kiton e imprenditore illuminato della moda italiana. Sarà un’immersione nel gusto, nella passione e nell’indefessa dedizione alla causa del bello, che attraversano la vita e la carriera di Ciro Paone: una storia che parte da Napoli e va alla conquista del mondo. Pitti Immagine celebrerà questo stile e questa tradizione attraverso un progetto espositivo curato da Angelo Flaccavento.

I PITTI ITALICS: Carlo Volpi, Lucio Vanotti, Sansovino 6

Pitti Italics – il programma della Fondazione Pitti Discovery che promuove e supporta le nuove generazioni di fashion designer e i marchi più interessanti che progettano e producono in Italia – presenta, alla Stazione Leopolda, Carlo Volpi, vincitore di WHO’S ON NEXT? UOMO 2016 grazie all’innovazione nel knitwear espressa dalle sue collezioni. Con un evento alla Dogana, Lucio Vanotti torna a Pitti Uomo portando il suo stile essenziale che unisce know how sartoriale e purismo delle forme. E ancora Sansovino 6 – brand fondato dal designer americano Edward Buchanan, considerato uno dei talenti di punta della maglieria – metterà in scena con una performance-evento la sua linea menswear.

E ancora, due progetti che mettono in primo piano i nuovi talenti dal Giappone e dalla Corea:

SFILA SULVAM, uno dei nuovi talenti della scena giapponese

Focus anche sui talenti più promettenti della scena fashion dal Giappone, grazie a un accordo di collaborazione tra Pitti Immagine e Japan Fashion Week Organization, per una partnership con durata biennale. sulvam – il brand di Teppei Fujita, classe 1984, giapponese, alle spalle una lunga collaborazione presso la maison Yohji Yamamoto – debutterà con un fashion show alla Stazione Leopolda.

Concept Korea @ Pitti Uomo 91: i fashion show di BMUET(TE) by Byungmun Seo e ORDINARY PEOPLE

Grazie ad una nuova collaborazione con KOCCA, Pitti Immagine torna ad accendere i riflettori sui più interessanti brand sudcoreani con due sfilate, dedicate a promuovere giovani e talentuosi designer da questo Paese. In passerella alla Dogana, per questa edizione, le collezioni di BMUET(TE) by Byungmun Seo e Ordinary People.

Le novità alla Fortezza da Basso:  LA PARTECIPAZIONE DI BIG BRAND INTERNAZIONALI

Sono grandi realtà di respiro internazionale, e scelgono Pitti Uomo e la Fortezza da Basso come piattaforma per il lancio worldwide di progetti lifestyle. Z Zegna, una delle aziende più importanti del made in Italy nel mondo, torna a Pitti Uomo per l’anteprima ufficiale della collezione disegnata da Alessandro Sartori, nuovo direttore creativo, e per esprimere il suo stile unico attraverso un setting concepito per l’occasione.

Tommy Hilfiger, l’iconico brand americano, partecipa per la prima volta a Pitti Uomo e presenta un’accurata selezione delle sue collezioni uomo Fall 2017 all’interno di una straordinaria installazione alla Sala Ottagonale, fortemente ispirata all’innovazione e alla tecnologia digitale.

E ancora dalla Gran Bretagna Paul Smith, special guest del programma eventi di questa edizione, punta anche sulla sua presenza in Fortezza – alla Sala delle Colonne – per la presentazione della sua linea contemporary PS by Paul Smith.

Tra gli altri HIGHLIGHTS di questa edizione: lanci, progetti speciali e rientri

_il progetto lifestyle che celebra, in anteprima assoluta, l’esclusivo handmade in Italy di Larusmiani e l’unione con il know-how di Aldo Lorenzi, patron della storica insegna milanese che dal 1929 si è distinta per i suoi prodotti ricercati di coltelleria e accessori maschili. Al Piano Attico del Padiglione Centrale, uno speciale “Gentleman’s Trunk” porterà in scena il luxury unico dei prodotti di Larusmiani e di Aldo Lorenzi.
_ la speciale capsule Roy Roger’s + Liverano & Liverano firmata da Roy Roger’s, che presenta un jeans sartoriale realizzato in collaborazione con la sartoria fiorentina Liverano&Liverano;
_Fausto Puglisi sceglie di nuovo il palcoscenico di Pitti Uomo per la presentazione esclusiva della sua linea di calzature maschili;
_ Les Petits Joueurs lancia, in anteprima esclusiva a Pitti Uomo, la sua prima collezione uomo;
_ Replay torna a Pitti Uomo presentando il suo stile inconfondibile all’interno di uno spazio speciale;
_ la partecipazione al salone di Fila, storico marchio dello sportswear;
_ Wrangler, iconico marchio denim, rientra a Pitti Uomo con un importante progetto nell’anno del suo 70° anniversario. Parte della celebrazione di questo storico traguardo, Wrangler svelerà una collaborazione unica con un celebre artista e designer internazionale.

HI BEAUTY, una nuova area che parla di fragranze esclusive e specialità cosmetiche

Novità assoluta di questa edizione, nasce HI BEAUTY, una sezione che si lega idealmente al mondo di Pitti Fragranze, il salone evento di Pitti Immagine dedicato alle migliori proposte della profumeria artistica internazionale alla Stazione Leopolda. All’interno del Padiglione Centrale, HI Beauty proporrà un’esclusiva selezione di maison e marchi internazionali con le loro fragranze per la persona e l’ambiente, la ricerca sulle specialità cosmetiche, i prodotti body care e il grooming maschile. Con un set design sofisticato, a cura di Storage Associati.

MAKE, THE NEW INTERNATIONAL MAKERS

Pitti Immagine continua a scommettere su MAKE, la sezione che guarda alla riscoperta dell’artigianato come a uno dei driver fondamentali del mercato. In scena alla Sala Alfa, al Piano Inferiore del Padiglione Centrale, una nuova generazione di artigiani da tutto il mondo con i loro pezzi raffinati, di fattura speciale ma al passo con la modernità. E tutti con una storia da raccontare. Con un ingresso che lo colloca tra Touch! e Futuro Maschile. Tra i brand: Aïzea, Antica Barbieria Colla, Benjamins, Carvil Paris, Casablanca 1942, Chapal, D by D*Syoukei, Fingers Venezia, Frida Firenze, HaverSack, Hiromi Asai, H’Katsukawa from Tokyo, Jeff, Noah Waxman *handmade in USA*, Nosakhari London, Peter Nappi, Sastreria 91, St.Piece London, Steve Mono, Studebaker Metals, Title of Work.

I POP UP STORES, tra lifestyle e trasversalità

Sempre più ricca e trasversale la proposta dei POP UP STORES, con spazi dedicati ai prodotti che appartengono ai percorsi lifestyle del guardaroba maschile: eyewear, calzature, borse e accessori da viaggio, ma anche oggetti di design. Ecco i Pop Up Stores, una selezione presentata secondo le regole più cool del gioco espositivo: Alice Made This, Alvener, Boca MMXII, Fanga, Giosa  Milano, Hestra, La Portegna, Lock & Co. Hatters’, Manipuri, Nur – Donatella Lucchi, Ohba, P.Le Moult, Riz, Samuel Gassmann Paris, Stolen Riches.

THE LATEST FASHION BUZZ, powered by MINI

THE LATEST FASHION BUZZ punta i riflettori su alcuni tra i più talentuosi e promettenti fashion designer internazionali di moda maschile. Realizzato da Pitti Immagine in collaborazione con L’Uomo Vogue e GQ Italia, THE LATEST FASHION BUZZ continua a crescere insieme al brand MINI, partner prestigioso del progetto. MINI ospiterà all’interno del suo spazio – al Piazzale delle Ghiaie – il display delle collezioni: in scena, le creazioni di una selezione di designer di prêt-à-porter e accessori che lavorano su un nuovo concetto di modernità nel menswear: “Bold Meets Genderless”. In più, un servizio di tutoraggio gratuito della durata di un anno sarà offerto ad uno dei partecipanti da CREATIVE AND MORE, agenzia di talent scouting nel fashion. I nomi a questa edizione: David Catalan, Estelita Mendonça, Goetze, Luca Magliano, Pronounce.

OPEN, il focus sulla moda oltre il concetto di genere

È un approccio fluido e sofisticato quello di OPEN, il progetto dedicato alla new generation di collezioni che superano il concetto di maschile e femminile, un segmento sempre più ricercato dal mercato internazionale. Una selezione di collezioni di ricerca e accessori indossabili indifferentemente da lui e da lei. Con un editing orientato a dettare un indirizzo di stile, OPEN colora di un’ambientazione minimal lo spazio del Rondino. Tra i brand: Amiacalva, Bananatime, Comme Les Loups, Demo Division, G26, Maison Jejia, Milano 140, Mulo, Route Des Garden, Rumisu, The Beach People.

UNCONVENTIONAL, alla ribalta gli stili luxury underground

UNCONVENTIONAL è il progetto espositivo che racconta gli stili luxury underground. Manifesto di una tribù urbana abituata ad esprimersi al di là dei diktat del momento, mix di innovazione, ricerca e approccio anticonformista, accoglie una selezione di brand internazionali disegnata per i concept store più all’avanguardia. Collezioni esclusive e dalla forte personalità, per un guardaroba iper contemporaneo, agender. Tra i brand: Artselab, BB by Bruno Bordese, Bodybound, Cutuli Cult, Domrebel Montreal, Emanuele Bicocchi, Goti, Hannes Roether, Jas M.B., Lost & Found Ria Dunn, Matiere, MCQ, Newams, Sean Suen, Sulvam, The Last Conspiracy.

I PLAY, spazio alla nuova definizione di sportswear

Consolida il suo DNA sempre più internazionale I PLAY, il progetto al Padiglione Cavaniglia nato per esprimere la sensibilità che ha spostato in avanti i confini della definizione di sportswear. Protagonista, uno stile crossover che lega in modo creativo il mondo del vivere urbano all’abbigliamento tecnico degli sport autentici. Tra i brand: 1789 Cala, Clae, Ecoalf, Ennerre, Freedomday, Frescobol Carioca, Lavenham, Le Coq Sportif, Le Slip Français, Lyle & Scott, New Balance, Nixon, Rains, Pantone Universe Footwear.

BORN IN THE USA by Liberty Fairs: a Firenze il meglio del Made in USA

Prosegue la collaborazione di Pitti Immagine con Liberty Fairs, i saloni statunitensi creati da Sam Ben-Avraham. Agli Archivi, BORN IN THE USA by Liberty Fairs porterà alla Fortezza da Basso la proposta di alcuni tra i più qualificati brand nati e prodotti negli USA – un accurato mix&match che spazia dal mondo classico allo sportswear. Tra i brand: Cockpit USA, Filson, Jonas Studio, Krammer & Stoudt, Made Solid, Quoddy, Rare Weaves, Red Wing, Schott, Shinola, Tellason, The Brooklyn Circus.

FUTURO MASCHILE, concept lab del nuovo formale

Concept lab sulle più evolute espressioni del formale, Futuro Maschile è da sempre tra le sezioni più ambite di Pitti Uomo, per il suo riconosciuto ruolo di manifesto dei cambiamenti del menswear classico-contemporaneo. Alla Sala delle Nazioni e alla Sala della Ronda, uno spazio dedicato ad accogliere aziende e collezioni ultra-selezionate, con una proposta stilistica rivolta a una platea internazionale di buyer sofisticata e aperta al nuovo. Tra i nomi: Alden New England, Alvaro Gonzalez, Bonastre, Brooks England, Camoshita United Arrows, Choya Shirt, Descente Allterrain, Diemme, DoppiaA, East Harbour Surplus, Faliero Sarti, Fortela, Fausto Puglisi, Henderson, Hunting World, J-B-J, Kenneth Field, Les Petits Joueurs, Louis Leeman, Lucio Vanotti, Man1924, Miansai, Mismo, Orciani, Orlebar Brown, Pierre Louis Mascia, Ron Dorff, Second Skin, Solovière, Stutterheim, Thom Browne Eyewear, Traiano, Tricker‘s.

TOUCH!, piattaforma degli stili più cutting edge

A ogni stagione vanta una lunga waiting list di partecipazione Touch!, la sezione che esprime l’eclettismo del guardaroba maschile contemporaneo, tra ricerca e internazionalità. Touch! si presenta in forma unitaria e ampliata all’Arena Strozzi. Un palcoscenico ideale per il progetto dedicato al mondo degli stili più visionari e cutting edge. Tra i brand: 1st Pat-RN, Arc’teryx Veliance, Barena, Bevilacqua, Captain Santors, Casbia, Champion by Wood Wood, Danton, De Bonne Facture, Del Toro, Filling Pieces, Fleurs de Bagne, Folk, Fox-Haus, George Cox, Grenson, Griffin, Harris Wharf London, House of Holland x Umbro, Knitbrary, Matsumoto, Max’n Chester New York, Merz B. Schwanen, Nanamica, SE‘ by Icho Nobutsugu, Snow Peak, Superduper Hats, Traditional Weather Wear, Troubadour Goods, Yuketen.

L’ALTRO UOMO, territorio delle avanguardie stilistiche

Conferma il layout rinnovato accanto alla sua anima immutata L’Altro Uomo, la sezione che da sempre definisce le avanguardie dello stile. All’interno di un set di allestimento pensato dallo studio di progettazione Andrea Caputo andranno in scena, come sempre a L’Altro Uomo, collezioni di abbigliamento e accessori che riflettono una creatività capace di anticipare i mutamenti del gusto. Tra i nomi: Brosbi, Cohérence, Commune de Paris, De Pio Haute, Fred Perry Collections, GH Bass, Gloverall, Haikure, Lightning Bolt, Maison Labiche, Medwinds, Oliver Spencer, Roberto Collina, S. N. S Herning, Ts(S), Un metre Production, Universal Works, White Sand, Ymc.

Il PADIGLIONE CENTRALE, incubatore di tendenze lifestyle

Cuore del salone, il Padiglione Centrale si alimenta delle evoluzioni del menswear e delle sue contaminazioni design. Con una trasversalità dell’offerta potenziata anche dai nuovi Pop Up Stores, il percorso si sviluppa al Piano Inferiore con collezioni che rileggono la ricerca sartoriale in chiave contemporary classic, e al Piano Attico, con gli importanti esponenti del nuovo classico e l’altissima qualità del loro prodotto. Un concept che interpreta il guardaroba maschile in modo iper raffinato, composito e di alta gamma. Infine il Piano Terra, che si esprime con le collezioni di brand in un dialogo aperto con gli altri mondi di Pitti Uomo. Tra i nomi presenti:

Altea, Aquascutum, Bagutta, Baldinini, Brunello Cucinelli, Cividini, Ernesto, Eton, Falke, Ghurka, Herno, Lardini, Lubiam, Massimo Alba,  Premiata, Pringle of Scotland, PT01 Pantaloni Torino, Sartorio, Tagliatore, Tateossian London.

EYE POP, confine tra moda e pianeta eyewear

Eye Pop è lo spazio dedicato all’eyewear realizzato da Pitti Immagine in collaborazione con MIDO, la manifestazione internazionale leader nel settore dell’occhialeria. Al Piano Terra del Padiglione Centrale, Eye Pop approfondisce il legame tra occhiali e moda sotto il segno della qualità e del design. Una proposta pensata per i migliori concept store, ma anche per aziende in cerca di nuove sinergie creative. Setting a cura di Alessandro Moradei. Tra i nomi: Airdp By Aireyewear, Clan, David Marc, //Delirious Eyewear, Kymé, Smith & Norbu, Spektre Sunglasses.

MY FACTORY al Lyceum: 100% stili metropolitani

Le nuove espressioni della cultura metropolitana, nei loro diversi link tra tecnologie, musica, arte e design, hanno trovato in My Factory una piattaforma straordinaria per valorizzare alcuni tra i più vivaci laboratori creativi del segmento urban e sportswear. My Factory occupa gli spazi del Lyceum con un allestimento curato da Oliviero Baldini. Tra i brand: Aecawhite, Art Of Scribble, Doughnut, Eevye, Fabio Di Nicola, Globe, Happy Socks, Hype, If Bags, Mmega, Mou, Native, Parafina, Saraghina Eyewear, Storch Manufaktor, Stream Trail, Tee Library, Tolu Wear, V/Works, Vitaly.

e-PITTI.com

Con e-PITTI.com il business continua in digitale: Pitti Uomo 91 sarà online dal 23 gennaio al 26 marzo 2017. Accedendo all’area riservata di e-PITTI.com si potranno scoprire tutte le novità nelle collezioni A/I 2017/18 presentate al salone.

Tra gli eventi in Fortezza e in città in occasione di Pitti Uomo: Alla Fortezza da Basso: la presentazione dedicata al lancio della capsule Roy Roger’s + Liverano&Liverano;

_ “Millenial taste. Quesiti itineranti sulle nuove tribù della moda”

Gruppo Editoriale News 3.0 presenta, in collaborazione con Pitti Immagine, la seconda edizione del Convegno on the go, innovativo format di comunicazione stampa-video-web-social, che a questa edizione presenta un focus sui millennials nel loro ruolo di influencer e consumatori, con un dibattito aperto condotto da Fabiana Giacomotti, ideatrice del progetto.

In città: l’evento speciale firmato Clarks Originals; il dinner esclusivo organizzato da PT01 Pantaloni Torino.

Il “Don Giovanni” di Fornasetti

Nei giorni di Pitti Uomo – il 10, 12 e 13 gennaio 2017 – al Teatro della Pergola, Fornasetti presenta “Il dissoluto punito ossia il Don Giovanni” di Wolfgang Amadeus Mozart e Lorenzo Da Ponte. Grazie a un team di artisti eccellenti di cui Fornasetti si fa catalizzatore, è un vero ritorno alle origini e alla prima partitura mozartiana del 1787, magistralmente eseguita da un’orchestra che suona strumenti d’epoca. Un evento speciale per la città, in cui le scenografie trovano esaltazione nell’iconografia classica reinterpretata in chiave moderna da Fornasetti.

LUISAVIAROMA presenta la 14° Edizione di FIRENZE4EVER

LUISAVIAROMA apre la settimana di Pitti Uomo con la 14° edizione di Firenze4Ever.
Dopo l’evento The Bridge Of Love sull’Arno, la trilogia prosegue con il tema ARIA, in una location esclusiva che ospiterà il 9 gennaio una cena di gala e a seguire il party. Moda e Arte si uniranno, raccontate da numerose collaborazioni, a favore di uno speciale progetto charity.

E alla Limonaia del Palazzo dei Congressi, martedì 10 gennaio, andrà in scena “Dialoghi della Barba”, uno speciale talk-evento a cura di Dlui / la Repubblica, nato da un’idea di Giovanna Zucconi, giornalista e creatrice del brand Serra&Fonseca/BeABeard. Parole, immagini e musica per raccontare quello che non è solo un fenomeno di moda, ma un territorio culturale che spazia dalla storia del pensiero a quella del costume, dall’arte al fashion. Con la partecipazione di Simone Marchetti, Saturnino, Giovanni Gastel e Mario Calabresi.

Pitti Immagine ringrazia SUPERGA per il contributo nel vestire i Pitti Boys & Girls a questa edizione dei saloni.

Nomi Nuovi e i Rientri

AUSTRALIA: The Beach People

CANADA: Arc’teryx Veilance

CINA: Sean Suen

DANIMARCA: S. N. S Herning

FRANCIA: Commune de Paris, Fleurs de Bagne

GERMANIA: Brosbi, Storch Manufaktor

GIAPPONE: Amiacalva, Choya Shirt, Cohérence, Hiromi Asai, H’Katsukawa From Tokyo, Snow Peak, Stream Trail, Sulvam, Un metre Production.

HONG KONG: Doughnut

ITALIA: Antica Barbieria Colla, Canadian Classics, Captain Santors, Fausto Puglisi, Fila, Fingers Venezia, Frida Firenze, Larusmiani, Les Petits Joueurs, Lucio Vanotti, Milano 140, Niwave, Traiano, ZZegna

REGNO UNITO: George Cox, Gloverall, Òkun Loungewear, PS by Paul Smith, Smith & Norbu

SVEZIA: Cheap Monday

U.S.A: Benjamins, Champion by Wood Wood, Max’n Chester New York, Studebaker Metals, Tommy Hilfiger.

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Tutto pronto per Pitti Uomo 91; quello che c'è da sapere";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.