Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

“Made in Italy: valore Economico, Sociale, Etico. Cucire, Tramare, Ordire, Tessere, formare…Etica!”,

maggio 23 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Carpi, News

CNA Federmoda organizza una due giorni di confronto e dibattito a Cesenatico il 24 maggio e a San Mauro Pascoli il 25 maggio 2018.

L’iniziativa si propone di contribuire a definire nuove modalità per discutere sui temi del made in Italy, portando l’attenzione verso la spina dorsale di questo settore che è la presenza in Italia dei distretti, della filiera, di tante imprese artigiane e PMI. CNA Federmoda intende portare attenzione al tema della sostenibilità a tutto tondo, ambientale certamente, sociale ma soprattutto economica se vogliamo pensare ad un futuro per questo settore nel nostro Paese. Dopo Roma, Prato, Carpi e Torino, l’appuntamento di quest’anno si svolgerà in Romagna con due giorni di studio e discussione, il primo a Cesenatico di approfondimento, il secondo a San Mauro Pascoli, noto distretto calzaturiero, presso i locali di Villa Torlonia con un dibattito che vedrà partecipi protagonisti della filiera moda, dirigenti CNA Federmoda, vertici delle Organizzazioni sindacali di settore, politici e istituzioni.

L’iniziativa di CNA Federmoda, “Made in Italy: valore Economico, Sociale, Etico. Cucire, Tramare, Ordire, Tessere, formare…Etica!”, si snoderà quindi attraverso due momenti distinti. Giovedì 24 maggio in programma quattro workshop, con esperti che stimoleranno la discussione, dedicati a internazionalizzazione nella moda e ruolo delle MPMI, con Alberto Scaccioni, Amministratore delegato di Ente Moda Italia;  competenze e maestranze, con Massimiliano Franceschetti, ricercatore INAPP; filiera moda e sostenibilità, con Romano Benini, Direttore Master in politiche del lavoro Link University di Roma, docente a contratto presso l’Università La Sapienza di Roma e innovazione, con Flaviano Celaschi, Coordinatore del Corso di Laurea in Design del prodotto industriale, Architettura, Università di Bologna. I workshop si terranno a Cesenatico dalle 14.30 alle 18.00, al Centro Congressi Palazzo del Turismo in Viale Roma 112.

 

Il giorno successivo, venerdì 25 maggio con orario 9.30-13.30, si terrà presso Villa Torlonia a San Mauro Pascoli un dibattito aperto che vedrà la partecipazione dei protagonisti della filiera della moda, insieme con politici e istituzioni. Il convegno, che sarà moderato dal giornalista del Corriere della Sera Isidoro Trovato, si aprirà con gli interventi di Antonio Franceschini, Responsabile Nazionale CNA Federmoda; Palma Costi, Assessore Attività Produttive Regione Emilia Romagna; Luciana Garbuglia, Sindaco di San Mauro Pascoli e Lorenzo Zanotti, Presidente di CNA Forlì-Cesena.

Si entrerà quindi nel vivo con un focus sul tema “Distretti, filiera, artigianato, design, trasparenza: il valore aggiunto del made in Italy” a cura di Roberta Alessandri, Componente Presidenza Nazionale CNA Federmoda e con la tavola rotonda sul tema “Made in Italy – Valore economico, sciale ed etico” a cui parteciperanno Valeria Fedeli, Ministra dell’Istruzione, Università e Ricerca; Nora Garofalo, Segretario Generale Femca CISL; Marco Landi, Presidente Nazionale CNA Federmoda; Sonia Paoloni, Segretario Nazionale Filctem CGIL; Paolo Pirani, Segretario Generale Uiltec UIL.

Le conclusioni saranno a cura del Presidente Nazionale CNA, Daniele Vaccarino.

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="“Made in Italy: valore Economico, Sociale, Etico. Cucire, Tramare, Ordire, Tessere, formare…Etica!”, ";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.