Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

6.000 visitatori, un migliaio stranieri, il bilancio di “Super”

settembre 30 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

La sesta edizione di Super si è conclusa al Padiglione 3 di FieraMilanoCity, confermando i caratteri che lo hanno reso uno dei saloni di riferimento del prêt-à-porter e del mondo degli accessori creativi durante la Settimana della Moda di Milano.

L’affluenza finale ha raggiunto quota 6.000 compratori totali, numero che rispecchia i livelli di affluenza raggiunti all’ultima edizione del febbraio scorso. Di questi circa il 20% è rappresentato dai buyer internazionali, arrivati da 48 Paesi esteri.

Tra i mercati che hanno messo a segno performance in crescita ci sono Svizzera, Olanda, Austria, Belgio, Corea del Sud, Israele, Libano, i Paesi dell’area del Golfo e dell’Asia Centrale, e un buon risultato anche per i numeri dei buyer dalla Russia. Nella composizione complessiva delle presenze internazionali, l’Europa conta per il 40%, mentre il 60% è rappresentato dai paesi extraeuropei, con i mercati asiatici ad avere un peso specifico considerevole. Anche i numeri dei compratori italiani hanno riconfermato i livelli di presenze raggiunti nel febbraio 2015.

Nella top 15 dei mercati esteri sempre in testa il Giappone, seguito da Russia, Svizzera, Spagna, Germania, Francia, Belgio, Cina, Grecia, Corea del Sud, Gran Bretagna, Polonia, Hong Kong, Austria, Stati Uniti e Taiwan.

Complessivamente sono stati oltre 170 i brand italiani ed esteri protagonisti, con le loro collezioni primavera-estate 2016.

“Super conferma e rilancia in pieno la sua identità, di contenitore ideale per lo scouting di novità nel mondo degli accessori e del prêt-à-porter – afferma Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine – per la quale si è ricavato un ruolo ben preciso nello scenario degli appuntamenti della moda donna. In questi tre giorni le nostre aziende hanno incontrato compratori di qualità, sia italiani sia esteri, arrivati con idee chiare sul tipo di prodotto adatto ai loro negozi e con la volontà di fare ordini. Dal canto loro, i compratori ci hanno ribadito che la proposta moda di Super è assolutamente trasversale, fresca e orientata allo scouting di marchi e proposte in sintonia col mercato: una selezione equilibrata di accessori e collezioni di abbigliamento, tra brand affermati, nomi emergenti, capsule di ricerca e talenti da tenere sott’occhio. Feedback positivi – ancora una volta – anche sul format di allestimento – a detta di tutti il layout di Super garantisce una presentazione davvero efficace e d’impatto delle collezioni – e sui progetti speciali che sono stati protagonisti a questa edizione”.

Molto apprezzate, infatti, le anteprime presentate a Super n.6. Innanzitutto, la partecipazione di Kartell à la mode con il lancio di due nuove importanti collaborazioni: una nuova linea di borse firmata da Christian Lacroix, e un sandalo disegnato da N°21, che è stato protagonista di una speciale installazione. Con Christian Lacroix, Kartell ha sviluppato una nuova linea di borse in due formati e 5 colori, battezzate “Le Paseo” e “Le Mini Paseo”. E dalla collaborazione con il fashion brand N°21 è nata un’edizione speciale di “Knot”, un sandalo di design caratteristico per la para a carrarmato flat e il tipico “fiocco” che contraddistingue la griffe di moda.

Poi, la partecipazione degli 8 marchi emergenti dalla Cina presentati da VDS Showroom, la piattaforma multi-brand lanciata da Sino-Eu Creative Center e Sino-Eu Designer Association in collaborazione con Beijing Design Week e Shanghai Design Week, che scopre i nuovi talenti e crea network di business tra Cina ed Europa. In esclusiva a Super si sono potute ammirare le nuove collezioni di abbigliamento e accessori di Allan 28, Abcense, Chen Yiyuan, Ge Nieva, Johlaun, Just For Tee, Miuit Code e Sia Karati.

E da sottolineare anche i due progetti-novità realizzati in collaborazione con Regione Lombardia: in primis, la nuova app ‘SuperSmart’, dedicata alle tendenze moda delle collezioni, che offre una preview testuale e visiva dei loro capi e accessori, e di cogliere i nuovi trend della prossima primavera-estate 2016 attraverso una serie di input di tendenza e style notes.

E in seguito, il piano strategico di incoming di operatori e top buyer Donna provenienti dalla Russia: un mercato che si è sempre contraddistinto per il suo ruolo decisivo nell’export della moda italiana, a cui occorre dare attenzione anche in vista di una ripartenza a pieno regime degli scambi commerciali.

Da ricordare anche l’area speciale ”Super Talents”, che ha puntato i riflettori sui creativi più interessanti del panorama fashion e sui brand più promettenti, selezionati in collaborazione con Sara Maino di “Vogue Italia” e “Vogue Talents”. I nomi di questa edizione sono stati: Astrid Sarkissian, Bevza, Hellen Van Rees, Marit Ilison, Matter Matters e Vahan Khachatryan.

Infine, altra novità molto apprezzata di questa edizione è stata la sezione dedicata a Super all’interno di e-PITTI.com, il progetto di fiere online di Pitti Immagine che ogni stagione ospita la versione digitale di Pitti Uomo, Pitti Bimbo e Pitti Filati. Nell’area pubblica del sito, gli espositori sono presentati attraverso uno spazio editoriale dedicato, con contenuti di brand e collezione, oltre a una selezione di immagini di stand e prodotto.

‘E’ la prima partecipazione a Super, e il layout del salone ci ha da subito colpito: la sua forma aperta e circolare la rende molto semplice da visitare, ogni brand ha un proprio spazio ben definito, come una piccola vetrina, e questo è un valore aggiunto notevole. Si respira grande energia e l’interesse dei buyer è reale e concreto! Le collezioni moda e gli accessori spiccano per i colori brillanti, quasi ‘giocosi’, e troviamo che Super sia diversa dalle fiere a cui partecipiamo abitualmente, sempre molto business e in molti casi noiose … Qui l’atmosfera è divertente e di relax, l’organizzazione funziona, e nella nostra ricerca di novità per i clienti – di qualcosa di unico – abbiamo trovato numerosi brand interessanti, ricchi di dettagli particolari”, hanno detto Jeevan Singh e Alexandra Gordon, contemporary & denim buyer di Fenwick a Londra.

“Per me Super è un salone fondamentale nella ricerca di novità nel mondo accessori e collezioni donna, il migliore tra gli appuntamenti espositivi a Milano. Ha un format funzionale e adatto al nostro lavoro di scouting – la forma circolare, la selezione e il display delle collezioni – che permette a ogni edizione di avere risultati: anche stavolta ho infatti trovato una serie di marchi di accessori e di designer emergenti che inserirò nei miei negozi”, ha ricordato Barbara Molteni, proprietaria e buyer di Tessabit (Como).

“Partecipare a Super è stata un’esperienza ottima, funzionale alla ricerca di novità e collezioni per la rete di negozi che gestiamo in Portogallo. Siamo un gruppo sia di distribuzione di marchi internazionali, sia proprietario di shop multimarca in diverse città portoghesi, e venire a Super mi ha dato la possibilità di conoscere e fare ordini con brand molto interessanti di accessori e capsule collection. Tra gli stand si respira un’atmosfera di eleganza, il percorso è funzionale e permette di approfondire al meglio le collezioni. Sto registrando un trend forte legato agli anni ’70 e al suo immaginario, e la voglia da parte dei consumatori di una moda che guarda all’artigianalità del prodotto, all’unicità, e al tempo stesso a un approccio eco-conscious”, ha affermato poi Mafalda Paùl, direttore commerciale di André Costa Group e dei negozi Be Code (Portogallo).

“E’ la prima volta che esponiamo le nostre collezioni a Super. Dopo aver partecipato a Pitti Uomo abbiamo scelto di fidarci di Pitti Immagine anche in questa avventura milanese, e non siamo rimasti delusi! Tanti i contatti registrati, soprattutto da clienti internazionali che per il nostro mercato sono fondamentali”, dice Marina Visconti di Massimo, proprietaria del marchio Visconti & Du Réau.

“Super è una fiera completa, è la seconda volta che partecipo e sono molto soddisfatto perché ho avuto un ottimo riscontro da parte dei buyer. La manifestazione è semplice da visitare, la sua atmosfera è intima e rilassante. Ottime le proposte e tutta l’organizzazione in generale. Tornerò sicuramente anche nelle prossime edizioni!”, ha aggiunto Xavier Aujard, proprietario e designer di Prêt Pour Partir.

“Ottima organizzazione, bellissimo allestimento, e un’atmosfera piena di energia. Abbiamo registrato diversi nuovi contatti internazionali, provenienti soprattutto da Corea, Cina, Portogallo e Grecia”, puntualizza Katia del Bello, proprietaria di L4K3.

“Super è per noi un salone eccezionale! Questi tre giorni sono stati per noi davvero intensi, il nostro stand è stato pieno di visite e appuntamenti. Uno degli aspetti che ho apprezzato di più è stato la selezione dei buyer: ho incontrato tanti clienti perfettamente in target con il nostro brand. Lo spazio è bello e funziona, il layout stimolante, l’organizzazione perfetta. Siamo molto contenti”, si è rallegrata Vivilla Zampini, fondatrice di Es’Givien.

“Partecipiamo ai saloni di Pitti Immagine da oltre vent’anni e ormai sappiamo che questo nome è sinonimo di qualità e ricerca. Non potevamo non essere soddisfatti anche di Super: l’atmosfera è interessante, ci sono molti buyer italiani e tra gli esteri soprattutto russi e giapponesi, abbiamo registrato tanti nuovi contatti”, ha riscontrato Alessandro Cangemi, production manager di Vicino Venezia.

“Super è un appuntamento importante per l’immagine del brand e per i contatti che si possono stringere in fiera. Mi sembra che la manifestazione sia cresciuta ancora rispetto all’edizione precedente e questo mi fa molto piacere. Molti i buyer, soprattutto italiani e dall’estero provenienti da Giappone, Germania e Francia. Nel complesso un giudizio molto positivo”, ha detto Gennaro Dargenio, proprietario di Circolo 1901.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="6.000 visitatori, un migliaio stranieri, il bilancio di "Super"";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.