Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

A luglio torna Bread & Butter. Fari puntati su agenti e start-up

febbraio 27 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

In amministrazione controllata da dicembre, il Bread & Butter punta a rilanciarsi nel prossimo mese di luglio, dopo una versione minimalistashowroom-like organizzata lo scorso gennaio. Oggi, Christian Graf Brockdorff, l’amministratore giudiziario, conferma che i mezzi finanziari sono stati trovati e che il salone si svolgerà sicuramente, con il leitmotiv:Modern Urban Lifestyle.

La fiera sarà organizzata all’aeroporto di Tempelhof dal 7 al 9 luglio e non, come preannunciato, dal 2 al 4 luglio. Quindi si svolgerà contemporaneamente agli altri saloni berlinesi (il Premium, il Bright e il Seek che inizia mercoledì 8), ma soprattutto il fatto che non ci sia più il sabato zittisce le voci che parlavano di un format pensato per il grande pubblico.

Per quanto riguarda la segmentazione, il salone, che dovrà anche convincere gli espositori a tornare e soprattutto quelli che non hanno recuperato la caparra di anticipo che hanno depositato come cauzione a seguito del procedimento giudiziario, non annuncia grandi sconvolgimenti, confermando che sarà sempre focalizzato attorno alle aree ‘Contemporary Mens and Womenswear’, ‘Superior Fashion’, ‘Denim & Urbanwear’, ‘Sport & Streetwear’, ‘LOCK’ e ‘Fire Dept’.

Invece, le due grandi novità sono il settore ‘Design & Agents’ e un’iniziativa per le aziende più piccole. Finita dunque l’era dei megastand, spazio alla scoperta e ai pre-ordini. L’Hangar 6, coi suoi 7.000 metri quadrati, accoglierà delle agenzie commerciali e dei designer. Questi potranno optare per degli stand da 10 a 120 metri quadrati di grandezza, che si potranno scegliere anche completamente attrezzati. In più, per portare un po’ novità ai visitatori, il Bread & Butter si propone di accogliere gratuitamente delle piccole imprese provenienti dai settori della moda, dello sport, del benessere, della gastronomia, della casa, della mobilità o della comunicazione. Le candidature saranno esaminate da oggi alla fine di maggio.

Infine, ed è un’iniziativa importante, la trasparenza delle tariffe. Tramite il comunicato stampa, viene annunciato un affitto di 249 euro al metro quadro e addirittura di 149 euro per coloro che si iscrivono entro la metà di aprile. Rimane da sapere se i marchi ridaranno fiducia al Bread & Butter e soprattutto se sono tentati da una fiera di grandi dimensioni, visto che molte griffe ora preferiscono esporre negli showroom o partecipare ad appuntamenti di nicchia.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="A luglio torna Bread & Butter. Fari puntati su agenti e start-up";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.