Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

A Prato tornano a crescere le imprese extracomunitarie

dicembre 11 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News, Prato

La comunità imprenditoriale nigeriana conquista il terzo posto. Per la comunità cinese rallenta il turnover; tessile e commercio all’ingrosso diventano i due settori in crescita

Tornano a crescere le imprese gestire da cittadini stranieri sul territorio di Prato. Secondo i dati aggiornati a fine 2013, sono il 27,7% del totale le imprese  che operano sul nostro territorio ( +4,5% in più del 2012).

Riprendono a crescere le imprese cinesi (+4,6% a fronte del + 2,2% del 2012), si rafforzano le attività gestite da nigeriani (+19,6% rispetto al 12,6% del 2012). E proprio la comunità nigeriana diventa la terza comunità imprenditoriale straniera che opera sul territorio, dopo quella cinese e quella albanese.

Sono alcuni dei numeri che emergono dal nuovo rapporto sull’imprenditoria straniera elaborato dall’ufficio studi della Camera di Commercio di Prato, l’analisi annuale che dal 2000 fotografa l’evolversi del fenomeno sul nostro territorio.

Nel 2013 sono 1672 le nuove iscrizioni di imprese straniere, il 3,3% in più dell’anno precedente, un dato in controtendenza dopo un 2012 dove si era registrato un –4% e un 2011 che si era chiuso con un –9%. Più che a un incremento delle iscrizione, la crescita complessiva è da imputare soprattutto a  una sensibile riduzione dei tassi di cessazione: nel 2013 il tasso di cessazione è risultato pari al 14,8%, il 2,3% in meno rispetto al 2012. Questo fenomeno ha avuto una incidenza anche sui tassi di turn-over, che però per le aziende cinesi si mantiene molto alto (43,9% nel 2013, a fronte del 45,3% nel 2012).

La presenza dell’imprenditoria cinese rimane spalmata su tutti i settori, con caratteristiche e scelte settoriali in linea con quello che emergeva anche nelle precedenti indagini. Unica eccezione lo sviluppo sostenuto registrato nell’industria tessile: con 106 iscrizioni (il 57% del totale) il tasso di crescita delle imprese classificate come tessili ha sfiorato il 20%.

Uno sguardo al 2014

Nei primi 6 mesi del 2014 sono state 900 le nuove imprese con titolare o socio nato all’estero, il 53,4% delle nuove iscrizioni registrate al Registro Imprese della Camera di Commercio di Prato. Si tratta di un incremento del 5% rispetto all’anno precedente. Sono cresciute del 10,/% le imprese marocchine del 7% le nigeriane. Per quanto riguarda le imprese cinesi, mentre continua a essere sostenuto il tasso di crescita nelle confezioni (+4,8%), si conferma l’interesse crescente per il tessile  (+8,4%) e per il commercio all’ingrosso, specializzato in abbigliamento e accessori per la moda (+9,7%)

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="A Prato tornano a crescere le imprese extracomunitarie";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.