Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Abiti su misura e camicie Made in Italy: on line costa meno

giugno 8 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Chi non ha mai sognato di farsi fare un abito su misura? Con il Web, questa pratica è stata democratizzata. Sono gli americani ad essersi lanciati per primi su questo settore, con vari siti che propongono la confezione di abiti su misura, per la maggior parte prodotti in Cina. Altri hanno seguito la loro traccia in Italia, e anche in Francia.

“In effetti, mancava sul mercato mondiale un servizio che offrisse una vera qualità sartoriale al 100% Made in Italy. E’ così che ci è venuta in mente nel 2012 l’idea di lanciare il sito lanieri.com, che si è poi trasformata in realtà nel 2013. L’obiettivo era quello di consentire ai clienti di tutto il mondo di accedere con facilità al know-how artigianale italiano grazie al Web”, spiega Riccardo Schiavotto, che ha fondato questa start-up insieme ad altri 4 amici ingegneri (Simone Maggi, Mattia Bernardi, Edoardo Iacopozzi e Alberto Vigada).

I cinque fondatori, che venivano tutti da esperienze come consulenti, si sono conosciuti durante un master post universitario (la Scuola di Alta Formazione al Management) a Torino, dove hanno sviluppato questo progetto, che nel frattempo ha vinto il primo premio per le giovani imprese innovatrici ‘Start Cup Piemonte Valle d’Aosta’.

E’ là che si sono fatti notare dallo storico produttore di tessuti di Biella, Reda, che non ha esitato ad investire nell’azienda nascente, diventandone il principale azionista con una quota di capitale del 30%. Il resto è posseduto al 40% dai fondatori e per il 30% da altri grandi tessitori di questo distretto piemontese specializzato nella lana. I produttori italiani di tessuti hanno compreso immediatamente il potenziale del sito, che ha conquistato in un anno un migliaio di clienti, per un fatturato 2014 di quasi 500.000 euro.

“Nel 2014, più del 60% dei clienti sono tornati sul nostro sito: un risultato molto promettente. Per ora, la nostra clientela è principalmente italiana, e in particolare milanese, ma abbiamo anche ordini provenienti dalla Spagna, e da Francia, Inghilterra, Svezia, Portogallo, Giappone, Stati Uniti, Hong Kong”, puntualizza Riccardo Schiavotto.

Il successo di lanieri.com sta innanzitutto nella sua facilità di utilizzo. E’ la scelta del tessuto a determinare il prezzo dell’abito, che rimane invariato a prescindere dalle personalizzazioni richieste. Il sito italiano propone anche delle cravatte. In caso di dubbi, ci si può far inviare un campione di 5 tessuti a domicilio per 10 euro, che saranno defalcati dal prezzo finale.

Un abito completo due pezzi in tessuto Loro Piana, uno dei più pregiati fra quelli proposti, costa 850 euro; i più economici gravitano attorno ai 490 euro, mentre una camicia in tessuto Albini costa circa 70 euro.

Una volta scelto il tessuto, il sito, in inglese e in italiano, propone un percorso semplice, in cui ad ogni passo il cliente può scegliere fra numerose soluzioni, illustrate da alcune immagini e consigli: il tipo di taglio, risvolti, bottoni, tasche, collo, cuciture, ecc., che desidera per il suo vestito.

Non resta che prendersi le misure, seguendo scrupolosamente le istruzioni sul sito. Lanieri collabora con un laboratorio di sartoria industriale di Mantova, il quale realizza abiti con una controfoderatura parziale, secondo un tipo di confezione semi-tradizionale. La consegna è garantita entro 4 settimane.

Per farsi conoscere maggiormente, l’azienda italiana ha aperto l’anno scorso 4 temporary stores a Milano, Londra e Roma. Inoltre, ha appena inaugurato uno showroom-boutique di 120 m2 a Milano, nel cuore di Brera, in Via Palermo 8, dotato di un “body scanner” in 3D che permette ai clienti di prendere le proprie misure con una precisione quasi infallibile e di scegliere i tessuti sul posto.

“Per il momento, siamo concentrati sul mercato italiano. Come prossima tappa, puntiamo a svilupparci in Inghilterra, Germania e Francia utilizzando il format del franchising”, conclude Riccardo Schiavotto.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Abiti su misura e camicie Made in Italy: on line costa meno";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.