Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

ACIMIT dice no al ridimensionamento di ICE. “Evitiamo un ritorno al passato”

aprile 8 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, News

Il settore meccanotessile è preoccupato per i possibili tagli previsti per ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Raffaella Carabelli, Presidente di ACIMIT, avverte: “Non depauperare ulteriormente il patrimonio di competenze ed il supporto offerto alle imprese italiane che esportano”

“La scelta del Governo può avere successo solo se ICE verrà trasformata in un’agenzia per l’internazionalizzazione e se verranno riviste le modalità di sostegno all’internazionalizzazione fornito alle PMI italiane”, così ACIMIT (l’Associazione dei Costruttori Italiani di Macchine Tessili) scrisse in un comunicato stampa nel luglio 2011. L’obiettivo venne poi, faticosamente, raggiunto ed ora ICE-Agenzia nella sua nuova veste sta operando in favore del sistema Paese. Come è possibile che ancora se ne metta in discussione l’esistenza o la sua capacità di agire sui mercati mondiali? La spending review su questo ente è già stata fatta.

Le voci in merito ad ulteriori tagli delle attività ICE-Agenzia allarmano i costruttori italiani di macchine tessili: “ICE è uno strumento operativo indispensabile ed efficace per le Pmi italiane che vogliono internazionalizzarsi, commenta Raffaella Carabelli, Pesidente di ACIMIT. “L’ente è stato riorganizzato. E’ stata aumentata la sua dotazione finanziaria per operare a favore delle imprese ed ha superato il periodo critico, accrescendo ora la propria capacità di operare anche su mercati prospettici“. I costruttori di macchine tessili italiane, in prevalenza piccole e medie imprese, esportano l’85% del proprio fatturato su oltre 100 mercati, e sono ai primi posti nella graduatoria mondiale.

Il Viceministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda ha dato e sta dando un forte impulso affinché  le PMI accrescano la loro presenza sui mercati esteri e per aprirne di nuovi, e ICE-Agenzia ne è il braccio operativo, insiste Carabelli. “Il contributo del Ministero per lo Sviluppo Economico, attraverso ICE-Agenzia, è fondamentale al perseguimento e rafforzamento della nostra attività all’estero. La leadership italiana nella produzione di macchine tessili non può prescindere dal supporto fornito dal sistema Paese, attraverso enti di indubbio valore come ICE-Agenzia“.

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="ACIMIT dice no al ridimensionamento di ICE. "Evitiamo un ritorno al passato"";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.