Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Al via la 44^ edizione di Filo

settembre 30 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

Si apre oggi la 44a edizione di Filo, Salone internazionale dei filati e delle fibre. La fiera si tiene al Palazzo delle Stelline di Milano, in corso Magenta 61. La rassegna si articola su due giorni, con orario 9-18 per oggi 30 settembre e 9-17 per domani 1° ottobre 2015.

Oggi 30 settembre apre i battenti la 44a edizione di Filo: negli stand sono esposte collezioni di filati di grandissima qualità destinati all’alto di gamma, l’eccellenza della produzione italiana ed europea.

L’edizione autunnale del Salone dei filati e delle fibre è idealmente ispirata a Leonardo da Vinci. Lo spazio espositivo del Palazzo delle Stelline, che da molti anni è la “casa” di Filo, è storicamente legato a Leonardo: il suo dipinto più emblematico – l’Ultima Cena – si può ammirare nel Cenacolo contiguo alla Basilica di Santa Maria delle Grazie, a poche centinaia di metri di distanza. E lo stesso Palazzo delle Stelline ingloba gli “Orti di Leonardo”, ovvero l’antica vigna del genio del Rinascimento. Nel semestre di Expo 2015, il legame si è rafforzato facendo diventare il Palazzo delle Stelline un vero e proprio “Hub leonardesco”, con installazioni che “realizzano” idee e disegni di Leonardo e una mostra dedicata appunto all’Ultima Cena.

Filo ha saputo cogliere a pieno questa occasione davvero speciale e ha perfettamente integrato i suoi stand all’interno del contesto leonardesco. D’altra parte, Leonardo con la sua capacità di “pensare futuro” è una magnifica ispirazione per chi oggi, a distanza di secoli, “pensa futuro” all’interno di un sistema tessile e della moda innovativo e sempre alla ricerca di nuove soluzioni, com’è quello italiano.

*******************************

È ricco di appuntamenti il programma collaterale che accompagna la 44a edizione di Filo.

Alle 14.30 del 30 settembre 2015 inizia l’incontro organizzato da Filo, Ice-Agenzia e Sistema Moda Italia dal titolo “Il filo della conoscenza” (Sala Pirelli del Palazzo delle Stelline, ingresso da corso Magenta 59), presentazione dello studio “Analisi comparativa tra Europa e Stati Uniti degli standard eco-tossicologici nei settori tessile, abbigliamento, pelli/pelletteria e calzature”, redatto dall’Associazione Tessile e Salute su incarico di Ice-Agenzia nell’ambito del programma di promozione straordinaria del made in Italy promosso dal ministero dello Sviluppo economico. Introduce Marinella Loddo (Ice-Agenzia di Milano) e partecipano Mauro Rossetti (Associazione Tessile e Salute), Gianpaolo Bruno (Ice-Agenzia – Roma) e Maria Ines Aronadio (Ice-Agenzia – Roma).

L’appuntamento clou della giornata è poi il FiloHappening (ore 17 FiloLounge). Il tema è il prettamente leonardesco “Pensare futuro”: ne discutono Marilena Bolli (presidente Unione Industriale Biellese), Silvio Albini (presidente uscente di Milano Unica), Roberto Luongo (Ice-Agenzia Roma) e Claudio Marenzi (presidente Sistema Moda Italia).

Dopo i brevi interventi dei relatori la discussione si allarga al pubblico di espositori, buyer e giornalisti presenti a Filo nell’atmosfera più conviviale del cocktail che conclude l’evento e la prima giornata di lavoro della 44a edizione di Filo.

Alle ore 13.30, invece, l’appuntamento è con il “regalo” che Filo ha preparato per i partecipanti a questa 44a edizione della rassegna: la visita guidata alla mostra “Inside the Last Supper”. I posti disponibili sono limitati, chi fosse interessato è perciò pregato di segnalare la sua presenza presso l’Ufficio Stampa di Filo, situato nel chiostro della magnolia del Palazzo delle Stelline.

***************************

I giorni dal 13 al 15 ottobre 2015 segnano una data storica per Filo: il Salone dei filati e delle fibre si trasferisce a Shanghai per la prima edizione di Filo Shanghai. Sono sette le aziende che hanno aderito alla prima edizione di Filo Shanghai: Davifil, Filatura C4, Filatura Pettinata Luisa 1966, Ghezzi, Monvania, Ongetta, Servizi e Seta.

L’appuntamento con la prima edizione di Filo Shanghai è dal 13 al 15 ottobre 2015 nella Hall 6.2 corridoio N del National Exhibition and Convention Center di Shanghai. La partecipazione di Filo alla kermesse asiatica è all’interno del padiglione di Milano Unica, ma in un’area separata, con un ingresso riservato e un lay-out appositamente studiato, che rende immediatamente riconoscibili lo spazio dedicato ai filati. Sono sette le aziende che esporranno i loro prodotti alla prima edizione di Filo Shanghai: Davifil, Filatura C4, Filatura Pettinata Luisa 1966, Ghezzi, Monvania, Ongetta, Servizi e Seta.

Spiega Paolo Monfermoso, responsabile di Filo: “La scelta di organizzare Filo Shanghai si inserisce nella strategia di internazionalizzazione della fiera, sempre con l’obiettivo primario di offrire ai nostri espositori concrete occasioni di affari, mettendo in primo piano l’altissima qualità dei loro prodotti. Siamo perciò molto soddisfatti anche della sinergia che si è instaurata con Milano Unica, che ci permette di mostrare ai buyer asiatici le caratteristiche di eccellenza e innovazione della filiera tessile italiana nel suo complesso. E per questo ringraziamo il ministero dello Sviluppo economico – e Ice-Agenzia – per aver stimolato questa collaborazione tra fiere e aver reso possibile il progetto attraverso il Piano straordinario per il made in Italy”.

**************************

La collaborazione tra Filo e Ice-Agenzia si fa sempre più fitta dopo i successi ottenuti nelle edizioni precedenti. Anche per la 44a edizione l’accordo ha permesso di invitare al Salone una delegazione di buyer e giornalisti esteri, provenienti da paesi considerati di particolare interesse dalle aziende espositrici.

La delegazione straniera presente alla 44a edizione di FILO è formata da buyer internazionali di alto livello, in rappresentanza sia dei mercati consolidati sia di quelli sui quali i filati italiani ed europei possono trovare nuove occasioni di sbocco. Della delegazione fanno parte anche alcuni giornalisti, in rappresentanza di prestigiose testate internazionali del settore tessile diffuse nel Regno Unito, in Spagna, Germania, Francia, Stati Uniti, Sud America, Cina e India.

Per Filo, la delegazione di buyer stranieri rappresenta uno dei canali attraverso cui si attua la strategia di internazionalizzazione della fiera, che mira a portare alla rassegna visitatori sempre più qualificati e concreti. L’altro canale dell’internazionalizzazione perseguita da Filo è la presenza diretta in paesi stranieri, per accompagnare le aziende di filati su mercati a volte difficili da raggiungere per le singole imprese: ne è un esempio concreto la prima edizione di Filo Shanghai in programma dal 13 al 15 ottobre nella metropoli asiatica.

******************

Filo è un appuntamento consolidato nel panorama fieristico internazionale. Buyer e visitatori apprezzano da anni il suo carattere di fiera efficiente ed efficace, dove ogni professionista del settore tessile può trovare i prodotti a lui più congeniali, sempre contraddistinti da un altissimo livello di qualità.

Proprio nell’ottica di ottimizzare la visita a Filo, suggeriamo di iniziare il tour in fiera dall’Area Tendenze, dove i pannelli realizzati in collaborazione con le aziende rappresentano un vero e proprio “filo di Arianna” per trovare i filati più adatti alle proprie esigenze e quindi organizzare nel modo migliore gli appuntamenti negli stand.

L’Area Tendenze di Filo è apprezzata dai buyer non solo perché funzionale alla visita in fiera, ma anche perché è essa stessa una fonte di ispirazione con allestimenti sempre originali e suggestivi: per la 44a edizione di Filo, l’invito rivolto a tutti i professionisti è a “Pensare futuro”.

***********************************

Chi ha pensato che le sanzioni potessero fermare l’espansione del tessile-abbigliamento italiano in terra di Russia ha peccato di pessimismo. E per rafforzare la presenza delle imprese italiane, Sistema Moda Italia, in collaborazione con il ministero dello Sviluppo economico e Ice-Agenzia ha varato un programma speciale rivolto alla Federazione Russa.

I russi amano l’Italia e il made in Italy: partendo da questo presupposto, Sistema Moda Italia investe un milione di euro in un progetto destinato ad aiutare le aziende italiane a non perdere quote di mercato in un momento di difficoltà per i russi a causa della sanzioni imposte al paese da parte della comunità internazionale in seguito alle vicende ucraine.

“Il mercato russo è sempre stato soggetto ad alti e bassi e pertanto bisogna essere pronti per quando il business tornerà a ripartire, forse già dal 2016” – sostiene Gianfranco Di Natale, direttore generale di Smi.

Da maggio, presso la sede Ice di Mosca, è attivo un desk di accesso al mercato, con particolare attenzione al tema degli aspetti doganali e delle barriere non tariffarie, mentre in ottobre – sempre a Mosca – sarà organizzato un percorso formativo per i gestori e gli addetti alla vendita di negozi e di showroom di marchi italiani presenti sul territorio russo. Dal 29 settembre al 3 ottobre sarà ospitata a Milano una delegazione di buyer russi definiti “vip”. Da qui al 2020 l’export di made in Italy verso Mosca dovrebbe aumentare del 26,7 per cento, per un valore di 1,3 miliardi di euro. Elemento chiave sarà la fascia medio-alta di prodotto.

 

 

 

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Al via la 44^ edizione di Filo";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.