Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Anteprima Pitti Uomo 89: le novità attese per gennaio 2016

novembre 17 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

L’89ma edizione di Pitti Uomo, prevista dal 12 al 15 gennaio 2016 alla Fortezza da Basso di Firenze, debutterà con un record di brand: ben 1205, 520 dei quali internazionali (circa il 45% del totale) su 60.000 metri quadri di superficie espositiva. I nuovi ingressi sono 225, quasi il 20% del rinnovamento dell’offerta rispetto alla passata edizione. Attesi Oltre 35.000 visitatori di cui 24.500 compratori, il 44% stranieri.

In occasione della conferenza di presentazione della prossima edizione, il management di Pitti Immagine ha sottolineato il grandissimo lavoro di scouting che viene fatto con incessantemente dal team che lavora alla manifestazione. Un lavoro che permette a Pitti Uomo non solo di offrire ai suoi buyer un costante rinnovamento in termini di proposte, con sempre nuovi brand, ma di avere anche una selezione di altissima qualità e ricerca, che hanno contribuito a renderlo da anni l’indiscusso punto di riferimento per la moda maschile nel mondo.

Aspetti che saranno messi in particolare valore il prossimo gennaio all’interno dell’area Make, la sezione nata dalla rielaborazione creativa delle tradizioni e dal confronto del lavoro artigianale con i materiali più diversi. Un’area che si ingrandisce e, dalla Sala Alfa, si estenderà anche ad una parte del Piano Inferiore del Padiglione Centrale. Make presenterà una nuova generazione di artigiani da tutto il mondo, con un layout scenografico e tecnologico curato dallo studio design Monadi. Tra i brand della sezione spiccano 5 Fingers Venezia, Aïzea, Barbanera, Burns & Factory, Copley, D By D* Syoukei, Eins Berlin, Fob Paris, GG’s by Georgina Goodman, Mark/Giusti, Marwood, Noah Waxman *handmade in usa*, Norwegian Rain, Otis Batterbee London, Sastreria 91, Scunzani, Stefanomano, Title Of Work.

Si amplia aggiungendo nuovi spazi – un padiglione di oltre 600 mq – anche I Play, il progetto al Padiglione Cavaniglia dedicato allo sportswear.

Alcune delle principali novità dell’edizione:
Herno
, leader nel luxury sportwear, incontra Pierre-Louis Mascia, grande illustratore di stampe e colore contemporaneo dando vita ad un co-branding e una capsule di capi uomo e donna che fondono la maestria sartoriale di Herno con l’estetica visionaria di Mascia; la storica azienda fiorentina Manifatture 7 Bell Spa presenta in anteprima la nuova capsule collectionThe Sartorialist Roy Roger’s disegnata da Scott Schuman, fashion blogger di street style tra i più ammirati del fashion system. C’è poi il ritorno del luxury brand britannico Aquascutum, quello di Strellson, menswear brand dalla Svizzera dedicato al globetrotter contemporaneo, che si presenta in uno spazio autonomo della manifestazione, la Polveriera. PT05 Pantaloni Torino sceglie Pitti Uomo per lanciare il suo nuovo progetto denim eCanada Goose avrà un proprio spazio indipendente nel Piazzale delle Ghiaia.

Sempre a Pitti la blasonata azienda di pelletteria toscana Il Bisonte svelerà il nuovo corso dopo l’ingresso di un fondo. Da segnalare poi la partecipazione di Matchless London, il più storico marchio britannico di motociclette, abbigliamento e accessori, che lancia in anteprima la nuova collezione FW16 e la Capsule Collection Star Wars, portando più di 25 rari modelli di moto storiche  Matchless da collezione accanto alla nuova ed esclusiva Model X Reloaded. Pyrenex, marchio outdoor francese, debutta a Pitti Uomo con la nuova collezione per il prossimo inverno 2016. Parte poi proprio da Pitti Uomo, con una mise en scène d’impatto, il lancio internazionale di Myswear, l’esclusivo progetto di customizzazione delle calzature firmato dal fashion brand londinese Swear;

C’è poi il rientro importante al salone di PiquadroBlack Mountain Clothing Compan che debutta a Pitti Uomo con il suo innovativo concept di menswear e le sue radici outdoor, in un’installazione-evento dedicata alle linee Technical Heritage, Sport ed Expedition. Superdry, lifestyle brand di matrice anglosassone, partecipa al salone in un nuovo spazio della Fortezza da Basso, gli Archivi 3, e lancia la nuova collezione completa disegnata dall’attore inglese Idris Elba; Franklin&Marshall torna a Pitti Uomo in un’area autonoma dello Spazio Belfiore; Patrizia Pepe sceglie la Fortezza da Basso per presentare la nuova Collezione Uomo AI 2016, e Pitti Uomo come palcoscenico ideale per il piano di sviluppo dell’universo maschile del brand. Caruso mette in scena in anteprima mondiale a Pitti Uomo il secondo episodio di The Good Italian, una serie di short movies – protagonista Giancarlo Giannini – per celebrare lo stile di vita italiano.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Anteprima Pitti Uomo 89: le novità attese per gennaio 2016";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.