Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Bene Pitti Bimbo ma manca la Russia…

giugno 30 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Un messaggio positivo è arrivato dall’81esima edizione di Pitti Immagine Bimbo. Il salone fiorentino del childrenswear, che ha chiuso i battenti il 27 giugno, ha confermato gli alti livelli di presenze raggiunti un anno fa: nei tre giorni di manifestazione si sono superati i 5.600 buyer, di cui quasi 2.400 da oltreconfine, per un totale di 10.000 visitatori.

Gli organizzatori di Pitti Immagine evidenziano la tenuta delle adesioni italiane, segno che i consumi interni stanno riacquistando dinamismo.

Come si legge in un comunicato, tra i mercati internazionali i più ricettivi spiccano Spagna (+15%, in pole position), Francia (+12%), Belgio (+8%), ma anche i Paesi del Medio Oriente, l’Asia Centrale e il Far East, con aumenti da Hong Kong e un incremento relativo anche ai punti vendita dalla Cina.

Stabili gli ingressi da Stati Uniti e Corea del Sud, mentre continua il periodo nero della Russia, area di sbocco importantissima per la moda infantile made in Italy (occupa tuttora il secondo posto negli ingressi a Pitti Bimbo, seguita dalla Germania), in calo di oltre il 30%. Quasi inaspettatamente, riprende vigore l’Ucraina (+38%).

Come sottolinea Raffaello Napoleone, a.d. di Pitti Immagine, l’atmosfera in fiera è stata all’insegna dell’ottimismo e di rinnovata fiducia. «Il childrenswear – ha affermato – sta esprimendo una grande qualità e Pitti Bimbo cerca a ogni edizione di ampliarne le prospettive, sia con nuovi progetti espositivi (vedi il successo raccolto dalla nuova sezione KidzFizz), sia attraverso iniziative promozionali ed eventi speciali».

Napoleone si riferisce in particolare agli appuntamenti realizzati insieme al Centro di Firenze per la Moda ItalianaAgenzia Ice, con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico, grazie ai quali è stato possibile mettere in scena Italia Wow!(nella foto), la sfilata che ha acceso i riflettori su 17 fra le più promettenti aziende del kidswear made in Italy, e il Pitticolor Party a Villa Le Corti per i 40 anni del salone.

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Bene Pitti Bimbo ma manca la Russia...";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.