Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Boselli (CNMI): “Nel 2014 crescita inferiore alle attese”

settembre 11 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

La moda nel 2014 delude le aspettative. “Lo scenario del comparto risulta complesso, ma potenzialmente positivo – ha spiegato il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI) Mario Boselli in occasione della presentazione di Milano Moda Donna in programma dal 17 al 22 settembre.

“Se prevedevamo di chiudere il 2014 con un fatturato dell’industria italiana della moda in aumento del 5% – ha aggiunto il presidente – dobbiamo invece dire che chiuderemo al +4,2-4,5% rispetto al 2013, a causa della sofferenza del mercato interno, che è rimasto piatto. Tiene invece l’export, sul quale dobbiamo continuare a spingere”.

Nel dettaglio, nei primi quattro mesi del 2014, l’export della moda italiana è cresciuto del 5% rispetto allo stesso periodo del 2013, con i mercati UE a +7%, quelli extra UE +3,7%, USA a +11,6% e Hong Kong a +9,6% Sull’altro fronte, invece, Boselli fa appello al governo Renzi per far ripartire i consumi nazionali, e propone la sua ricetta per superare la crisi: omogeneizzazione della crescita.

Proiettando lo sguardo verso l’orizzonte, intanto, si intravede qualche nuvola. Come si legge sui report “Fashion Economic Trends” di CNMI, infatti, il fatturato nel 2015 è destinato a rallentare a un tasso di poco superiore al +1% nel primo semestre, una previsione che, come si legge sul documento, “rende evidente l’urgenza di un cambio di passo e di maggiore flessibilità nelle politiche economiche in Europa”.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Boselli (CNMI): "Nel 2014 crescita inferiore alle attese"";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.