Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Cambi al vertice del “servizio tendenze” di Milano Unica

maggio 12 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Como, News, Prato

Dopo l’annuncio un programma fitto di appuntamenti, con l’organizzazione dall’1 al 3 luglio a Milano di una manifestazione-test dedicata alle pre-collezioni, seguita dalla prima edizione di Milano Unica a New York dal 20 al 22 luglio al Javits Convention Center, e il prolungamento dell’accordo con Messe Frankfurt per Shanghai, il cui prossimo appuntamento è in programma dal 13 al 15 ottobre 2015, il salone di riferimento del tessile italiano rivoluziona il suo servizio di previsione di trend.

A seguito della partenza di Angelo Uslenghi, che ha guidato per 30 anni la ricerca sulle tendenze tessili, la fiera milanese ha lanciato una gara d’appalto per rinnovare in profondità questo servizio. Alla fine, la scelta è caduta su Stefano Fadda, nominato direttore artistico e responsabile della commissione tendenze di Milano Unica.

Quarantenne, appassionato di Asia e Russia, il milanese può vantare una lunga esperienza di collaborazioni per varie griffe. In particolare, ha lavorato allo sviluppo di Prada sui mercati asiatici e per Giada, label di lusso del gruppo cinese RedStone.

Per Milano Unica, ha istituito una squadra e una rete di collaboratori pronti a “fiutare” le tendenze in tutto il mondo. L’obiettivo della fiera meneghina è di fare un bel lifting di questa sua zona e d’incrementare i propri servizi per attrarre i numerosi imprenditori italiani del tessile che privilegiano il concorrente Première Vision.

Con filmati e installazioni speciali, una prima presentazione delle tendenze per l’autunno-inverno 2016-17, che i produttori tessili reinterpreteranno per dare vita alle loro collezioni, ha permesso di avere un assaggio di quanto proporrà Milano Unica nelle prossime edizioni.

“Ci sarà ancora lo spazio dedicato alle tendenze ‘Area Trend’, ma sarà spostato al centro della fiera e totalmente rivisto con l’utilizzo di più scenografie. L’idea è di ringiovanirne un po’ il concept”, spiega Stefano Fadda.

Per l’autunno-inverno 2016-17, si delineano quattro macro-temi, in connessione con gli elementi della natura, le tecnologie 3D, o i meticciati culturali: ‘Arctic Tale’, ‘Folk Land’, ‘Graphic Wave’ e ‘Play Room’.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Cambi al vertice del "servizio tendenze" di Milano Unica";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.