Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Conceria italiana: settore strategico per il Made in Italy.

giugno 18 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Un 2017 in area positiva, la sostenibilità come mission settoriale. Inaugurato il nuovo Spazio LINEAPELLE di Milano: il luogo ideale dove condividere il valore e la cultura della pelle Un solido dinamismo e la rafforzata dimensione internazionale. La vocazione innovativa.

La strutturale impronta ambientale che si traduce nell’impegno sostenibile che “è per noi conciatori esplicitazione di un modo di lavorare. È un solco che si può solo rendere più marcato e profondo”.

Con queste parole Gianni Russo ha avviato, il 15 giugno 2018, l’Assemblea Generale dell’associazione di cui è presidente e che, durante l’evento, ha presentato il proprio rebranding: UNIC – Concerie Italiane. Un nome che rappresenta un sigillo di qualità e testimonia la leadership globale della pelle italiana, che ha chiuso un 2017 “comunque positivo.

La produzione complessiva è cresciuta del 6,1% in volume (129 milioni di metri quadri di pelli finite; 11 mila tonnellate di cuoio suola) e dell’1,8% in valore, attestandosi sui 5,1 miliardi di euro”. In rialzo dell’1% anche l’export (destinato a 120 Paesi) che vale una quota del 75% del fatturato: 25 anni fa era ferma al 35%. I numeri, dunque, “confermano ancora una volta solidità e forza” di un settore composto da 1.213 aziende e 17.746 addetti (il 20% dei quali è donna), che, dopo un biennio caratterizzato da lievi decrementi, torna in area positiva e continua a investire in sostenibilità “oltre il 4% del proprio fatturato annuale, cioè più di 200 milioni di euro.

Nel 2002 erano la metà. Giocando d’anticipo, abbiamo soddisfatto la business strategy dei brand internazionali, che richiede l’impegno sinergico tra i diversi anelli della filiera”.

Moderata da Maria Luisa Sacchi (giornalista de Il Corriere della Sera) e arricchita da un intervento del giornalista e scrittore Davide Giocalone, l’Assemblea Annuale UNIC – Concerie Italiane si è svolta nel nuovissimo Spazio LINEAPELLE di Palazzo Gorani, a Milano, che “diverrà un centro espositivo permanente, dove osservare da vicino come la pelle ispiri e risulti spesso determinante per le scelte creative della moda, del design, dell’automotive”.

Un vero e proprio hub culturale, ideato per “valorizzare il passato, parlare del presente e del futuro della pelle made in Italy. Ospiterà mostre, eventi, incontri, che avranno come comune denominatore la promozione e la diffusione della cultura e del valore della pelle”. Un valore da promuovere, raccontare, condividere.

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Conceria italiana: settore strategico per il Made in Italy. ";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.