Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Dalle sfilate i trend della primavera-estate 2017

ottobre 10 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Le collezioni di prêt-à-porter femminile per la primavera-estate 2017, presentate a New York, Londra, Milano e Parigi per quattro settimane, dal 7 settembre al 5 ottobre, hanno messo in evidenza soprattutto dieci grandi tendenze molto contrastanti, dalla femminilità romantica e sensuale tutta fatta di lingerie e trasparenze alla moda ultra-colorata e piena di strass degli anni ’80.

1)Costruzione-decostruzione

Mai come in questa stagione gli stilisti hanno sezionato il vestito, esplorato in tutto il suo splendore con tutti i tipi di tagli possibili, smembrato in pezzi e ricomposto in tutte le maniere. I dorsi di abiti e giacche risalgono per creare delle asimmetrie.
Le maniche si staccano, come i colli, i polsi, ecc. La giacca o la camicia sono spesso tagliate in due e riassemblate in colori e tessuti differenti, quando non si infilano sul fianco o di traverso! Alla fine appare un indumento proteiforme, che cambia a seconda delle esigenze.

2) Pizzi, lacci e nastri
In questo spirito di moda modulabile a piacimento, i bottoni sono fuori gioco. Gli stilisti preferiscono di gran lunga i nastri, che permettono di chiudere con dei nodi le maniche separate di una camicia o i lembi di un pantalone aperto nella parte anteriore. Dei sistemi di lacci-cintura o lacci-bretella consentono di fissare un vestito in modi diversi. Anche le chiusure a soffietto con corde e lacci sono dappertutto. Questi accessori creano infine, e soprattutto, un incessante movimento attorno ai vestiti, che sembrano come sospesi.

3) Il plastron
Sotto forma di gilet o di micro-grembiule, o in un modo più classico, a coprire il petto di una camicetta trasparente, il plastron sarà il capo che non potrà mancare la prossima estate. Alla donna porta protezione, permettendole di lasciarsi andare e dare un tocco originale al suo look. Anche il plastron s’iscrive idealmente in questo filone di decostruzione del vestito.

4) Si svela la parte alta…
Non c’è un top o un abito che non scopra le spalle per mezzo di aperture a oblò increspate od optando per la versione asimmetrica di una sola spalla nuda. In molti casi, è addirittura il seno a ritrovarsi in bella vista. L’impiego sistematico di bretelle ultrasottili accentua i décolleté da una parte e dall’altra. La schiena si svela integralmente, mentre il ventre lascia apparire ombelico e pelle nuda grazie a dei reggiseni o a dei micro-top. Le trasparenze sono presenti in tutte le collezioni, e lasciano letteralmente vedere tutto!

5) …per coprire meglio quella inferiore
Con un inaspettato atteggiamento pudico, i designer hanno invece deciso di nascondere le gambe. I maxi cappotti sono dappertutto, mentre la tendenza di indossare l’abito sui pantaloni intravista la scorsa estate va a radicarsi ed accentuarsi (su influenza del burkini?).
Ma stavolta il pantalone lascia spazio al legging e persino al collant coloratissimo. Balenciaga arriva fino a coprire le gambe delle donne con un tessuto stretch monocromatico incorporandovi scarpe e tacchi fino alla vita!

6) Lo stile boudoir
La tendenza lingerie-nightwear continua ad invadere le passerelle a colpi di tute, camicie da notte, pigiami, accappatoi e altre vestaglie con pizzi, addobbate da balze (molte) e piume.
Per non parlare delle trasparenze e dei tessuti di seta, per un effetto super-sensuale: satin, mussola, organza, tulle, ecc. La tavolozza colori va dal nero sexy alle sfumature del carne, passando per tutte le gradazioni del rosa. Si trova questo spirito in tutta la gamma dei colori pastello: giallo pulcino, azzurro cielo, verde acqua, rosa pallido.

7) La gonna portafoglio
Dopo gonne a pieghe e abiti a balze, che si ritagliano ancora la parte del leone in passerella, tocca alla gonna portafoglio irrompere nel guardaroba femminile. Allo stesso tempo classica e sexy, anch’essa contribuisce a creare del movimento attorno al corpo con un effetto di vedo-non vedo.

8 )  I pantaloni a vita alta
Da alcune stagioni, il pantalone aveva preso volume, proponendo tagli ampi e maxi. Adesso si allunga verso l’alto, spesso traboccante a corolla sopra la cintura.

9) Tutto deve brillare!
Riflessioni, perline, lustrini, paillette, ricami in oro, decorazioni scintillanti… Ancora una volta, il guardaroba femminile si adorna di migliaia di luci. Le collezioni si distinguono soprattutto per un’importante ricerca sulle stoffe brillanti di lurex, con tessuti metallici, lamé o l’effetto marezzato.

10) Gli anni ’80
Ancora in questa stagione gli stilisti cercano ispirazioni negli anni ’80, continuando a dare volume alle spalle. Le giacche e altri capispalla sono rafforzate, a volte allargandosi in modo sproporzionato sulle spalle. Ci sono anche le maniche a sbuffo, sgargianti miscele di tessuti luminosi e colori energici, senza dimenticare gli strass, inseriti dappertutto, che dinamizzano degli outfit allegri, che confinano con il mondo del circo.


var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Dalle sfilate i trend della primavera-estate 2017";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.