Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Dichiarazioni 2017: ecco il calendario delle scadenze

luglio 3 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Economia

Anche quest’anno è arrivato l’appuntamento con le dichiarazioni. La prima ad essere trasmessa è stata la dichiarazione IVA, da quest’anno esclusivamente in via autonoma entro il 28.2.2017. I prossimi appuntamenti saranno con ilmodello 730, modelli Redditi ed IRAP. Di seguito un pratico riepilogo per non arrivare tardi. In ogni caso si ricorda che, in caso di dimenticanza, il contribuente può rimediare presentando la dichiarazione entro i 90 giorni successivi al termine stabilito e pagando la sanzione ridotta di 25 Euro. Oltre i 90 giorni la dichiarazione sarà considerata omessa, e non sarà più possibile porvi rimedio.

Dichiarazioni: primo appuntamento con il 730/2017

Il 730 è essenzialmente il modello per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti e pensionati. Esistono due tipologie di 730: il precompilato e l’ordinario.

Il 730 precompilato è, come suggerisce la parola, il modello già compilato dall’Agenzia delle Entrate, attraverso i dati in suo possesso (anagrafe tributaria, dati anno precedente, dati trasmessi dai soggetti obbligati quali sostituti d’imposta, medici, banche ecc…). Il modello è consultabile dal 15 aprile 2017 su una sezione apposita del sito internet dell’Agenzia delle Entrate, direttamente o tramite intermediario o sostituto d’imposta. La scelta della modalità di accesso comporta vantaggi e svantaggi, in termini di costi e di successivi controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate. Una volta effettuato l’accesso è possibile accettarlo senza modifice, modificarlo oppure non accettarlo e scegliere il 730 ordinario.

Il modello 730 ordinario viene utilizzato quando il contribuente non può o non vuole usare il precompilato. Tale modello, a differenza del precompilato, non può essere presentato autonomamente, pertanto occorrerà rivolgersi ad un intermediario o al sostituto.

Il termine di presentazione è fissato al 7 luglio 2017. Tuttavia è possibile utilizzare il maggior termine del 24.7.2017(il 23 luglio cade di domenica) se si tratta di modello 730 precompilato e il contribuente lo invia autonomamente, oppure se l’invio del 730 (sia precompilato sia ordinario) avviene a mezzo di  un Caf o di un intermediario abilitato che, al 7.7.2017, abbia effettuato la trasmissione di almento l’80% delle dichiarazioni prese in carico.

Dichiarazioni: Redditi PF/2017

I contribuenti sono obbligati a presentare il Mod. Redditi PF 2017 esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato, entro il  30 settembre 2017tranne coloro che:

  • pur possedendo redditi che possono essere dichiarati con il mod. 730, non possono presentare il mod. 730;
  • pur potendo presentare il mod. 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello Redditi (RM, RT, RW);
  • devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti;

i quali possono presentare l’Unico in forma cartacea all’ufficio postale fino al 30 giugno 2017.

Dichiarazioni: Redditi SP/2017

Il Mod. Redditi 2017 SP – Società di persone ed equiparate deve essere utilizzato per dichiarare i redditi prodotti nell’anno 2016, al fine di determinare la quota di reddito (o perdita) imputabile a ciascun socio o associato. Deve essere presentato esclusivamente con modalità telematica (direttamente o tramite intermediari abilitati) entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta. Quindi 02.10.2017 per il periodo d’imposta 2016 in quanto il 30.09 cade di sabato.
Non devono, invece, presentare il modello Redditi SP:

  • le aziende coniugali non gestite in forma societaria (i coniugi, in questo caso, devono presentare il modello Redditi Persone fisiche);
  • le società di persone ed equiparate non residenti nel territorio dello Stato (in questo caso va compilato il modello Unico Società di capitali, enti commerciali ed equiparati o il modello Redditi enti non commerciali ed equiparati);
  • i condomini che devono, invece, presentare la dichiarazione modello 770 semplificato se, in qualità di sostituti d’imposta, hanno effettuato ritenute.

Dichiarazioni: Redditi SC/2017

Il Modello “Redditi – Società di capitali 2017” deve essere presentato dai soggetti IRES entro l’ultimo giorno del 9° mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta (ai fini dell’adempimento della presentazione non assume quindi rilevanza la data di approvazione del bilancio o del rendiconto, ma solo la data di chiusura del periodo d’imposta). Poiché la chiusura del periodo d’imposta avviene generalmente il 31.12, la scadenza cade il 30.09. Quest’anno, tuttavia, il 30.09 cade di sabato per cui l’adempimento slitta al 2.10.2017
Tutti i soggetti IRES presentano la dichiarazione esclusivamente per via telematica (direttamente o tramite intermediario abilitato).

Per agevolare la prima applicazione delle dispozioni introdtte dal D.lgs. 139/2015, e le relative disposizioni di coordinamento fiscale, il termine per la presentazione della dichiarazione (sia IRES sia IRAP) è prorogato di 15 giorni, che quindi passa dal 30.9 al 15.10.2017, in favore delle imprese interessate dalle novità del D.lgs. 139/2015, con riferimento al periodo di imposta nel quale vanno dichiarati i componenti reddituali e patrimoniali rilevati in bilancio, a decorrere dall’esercizio successivo a quello in corso al 31 dicembre 2015.

 

Dichiarazioni: modello IRAP/2017

La dichiarazione IRAP è presentata in forma autonoma:

  • per le persone fisiche, le società semplici, le società in nome collettivo e in accomandita semplice, nonché per le società e associazioni a esse equiparate (articolo 5 del Tuir), entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta (quest’anno entro il 02.10.2017 perché il 30.09 cade di sabato);
  • per i soggetti Ires e per le Amministrazioni pubbliche, entro il nono mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta (che per le società con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare risulta generalmente il 30 settembre).

La modalità di presentazione è sempre quella telematica.

 

RIEPILOGO SCADENZE DICHIARAZIONI 2017
Dichiarazione Iva 2017 28.2.2017

presentazione telematica

Modello 730/2017

precompilato

15.04.2017

disponibile on line, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, il modello 730 precompilato

7.7.2017

consegna ai sostituti d’imposta, ai Caf, o ai professionisti abilitati e relativo invio da parte di questi ultimi

24.7.2017 (il 23.7 cade di domenica)

invio diretto da parte del contribuente

24.7.2017 (il 23.7 cade di domenica)

Invio da parte dei caf o professionisti nel caso in cui, al 7.7.2017, abbiano effettuato la trasmissione di almeno l’80% delle dichiarazioni prese in carico

Modello 730/2017 ordinario 7.7.2017

consegna ai sostituti d’imposta, ai Caf, ai professionisti abilitati e relativo invio da parte di questi ultimi

24.7.2017 (il 23.7 cade di domenica)

Invio da parte dei caf o professionisti nel caso in cui, al 7.7.2017, abbiano effettuato la trasmissione di almeno l’80% delle dichiarazioni prese in carico

Modello 770/2017 31.07.2017
Modello redditi 2017 PF 30.06.2017

cartaceo presso gli uffici postali

2.10.2017 (il 30.9 cade di sabato)

telematico

Mod. redditi 2017 soggetti Ires 2.10.2017 (il 30.9 cade di sabato)

Per i soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare

Ultimo giorno del 9° mese successivo a quello di chiusura  del periodo d’imposta
Mod. Irap/2017 2.10.2017 (il 30.9 cade di sabato)

Per i soggetti Irpef e società di persone, nonché per i soggetti ires con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare

Ultimo giorno del 9° mese successivo a quello di chiusura  del periodo d’imposta per i soggetti ires

 

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Dichiarazioni 2017: ecco il calendario delle scadenze";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.