Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Euromed incrementa l’export verso i grandi Paesi europei

aprile 22 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

L’anno scorso, la Francia, la Spagna, l’Italia, il Regno Unito e la Germania hanno incrementato del 5,9% in media le loro importazioni di abbigliamento dal Marocco, dalla Tunisia, e soprattutto dalla Turchia, secondo l’Institut Français de la Mode (IFM).

La Turchia resta infatti il fornitore privilegiato euro-mediterraneo di questi cinque Paesi, con una progressione del 5,5% dei suoi ordini in un anno. E soprattutto per la Germania, con 3,1 miliardi di euro di articoli di abbigliamento importati (+2,9%), e il Regno Unito, con 1,9 miliardi di euro (+14,2%). La Francia arriva in terza posizione, con 1,1 miliardi di euro di beni (+2,7%).

Il Marocco è la nazione che mostra la maggiore progressione degli ordini nell’area, con un +8,8%. La Spagna è il suo primo cliente, con 1,2 miliardi di euro (+14,2%), mentre la Francia rimane stabile a 826 milioni di euro (+1,4%).

La Tunisia mostra invece un incremento del 3,5% delle esportazioni verso i cinque Paesi europei osservati. La Francia è il suo primo cliente, con 828 milioni di euro (+3,1%), davanti all’Italia, con 592 milioni di euro (+2,6%).

Le importazioni europee di abbigliamento lo scorso anno hanno rappresentato 73,06 miliardi di euro di merci, dei quali 54,9 miliardi provenienti dall’Asia (+10%) e 14,02 miliardi dai Paesi del bacino del Mediterraneo (+5%).

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Euromed incrementa l'export verso i grandi Paesi europei";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.