Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

“Feel the Yarn 2016″ premia Wang Yaniun

luglio 2 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Carpi, Como, News, Prato

Pitti Immagine Filati 79 chiude oggi in un’atmosfera di grande attività e con una visione complessivamente positiva per il futuro della maglieria. Molti gli stimoli emersi da questa edizione della manifestazione a cui hanno contribuito con le loro proposte creative i giovani designer che hanno partecipato alla 7a edizione di FEEL THE YARN.

Il concorso ha dato spazio alla presenza di 13 Istituti di moda internazionali e ai loro selezionati 26 finalisti.

22 le filature italiane tra le più creative e accreditate che li hanno sostenuti con i loro filati, con l’impegno promozionale e organizzativo di CPF-Consorzio Promozione Filati, di PITTI IMMAGINE e del CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA.

La giuria “tecnica” di prestigiosi esperti ha valutato con cura i lavori dei giovani talenti e ha decretato il vincitore. Unanime il voto dei 2100 visitatori di Pitti Filati che hanno esaminato i lavori e confermato la scelta dei giurati.

Vince il premio Feel The Yarn 2016 WANG YANJUN del BIFT-Beijing Institute of Fashion Technology con un capo che esprime una creatività elevata, ma anche una capacità di valorizzazione dei filati di TOSCANO e una competenza tecnica approfondita.

Il premio speciale offerto da SALVATORE FERRAGAMO viene assegnato a YAN WEN del Polimoda di Firenze che ha saputo coniugare la sua visione con i materiali di PECCI FILATI in capi complessi ispirati alla bellezza italiana tipica dello “SPLENDOUR OF LIFE”, che prende in considerazione la giocosità dei colori senza dubitare del fatto che “non ci sono limiti alla bellezza o al raggiungimento della perfezione.”

Un particolare ringraziamento alle aziende che da tempo sostengono FEEL THE YARN con il loro contributo e con interventi formativi: CELC-Masters of Linen, 4 SUSTAINABILITY–BRACHI–PROCESS FACTORY, TRAFI, LA ROSA.

“Come CPF siamo molto soddisfatti dell’evoluzione di Feel the Yarn, progetto nato da una nostra idea e che sentiamo particolarmente in linea con le nostre strategie – commenta la presidente di CPF-Consorzio Promozione Filati Ilaria Taddeucci Sassolini – L’aspetto competitivo dell’iniziativa introduce un elemento di gioco e di vivacità: i nostri complimenti ai vincitori. Il significato più  profondo di Feel the Yarn sta nel suo valore dal punto di vista formativo e nella capacità di stimolare la creatività di tanti giovani stilisti internazionali. Anche questo è un modo per far conoscere i nostri filati, il loro livello di eccellenza e la loro versatilità.”

“Questa edizione di Feel the Yarn è stata molto vivace dal punto di vista creativo e di grande livello qualitativo – afferma Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine – È la dimostrazione di quanto – grazie all’impegno di CPF-Consorzio Promozione Filati, a cui come Pitti Immagine abbiamo dato una spinta ulteriore, assieme a tutte le filature coinvolte e agli sponsor del progetto, e a questa edizione grazie anche al sostegno di MISE e AGENZIA ICE – è possibile realizzare per fare emergere i talenti della moda internazionale e supportarli nel loro percorso professionale. Il nostro augurio è che un progetto come Feel the Yarn possa in futuro essere ancor più potenziato, grazie a nuove opportunità di network e di dialogo tra i vari interlocutori della moda e dell’industria di settore”.

Il concorso FEEL THE YARN attira ogni anno l’interesse di esperti e visitatori ed è un’occasione unica di incontro tra gli stilisti di domani ed il mercato. Numerosi sono i partecipanti delle precedenti edizioni che oggi tornano da “compratori”, a consolidare la collaborazione con le filature di Pitti Filati.

Le scuole coinvolte: BIFT-BEIJING INSTITUTE OF FASHION TECHNOLOGY, BUNKA FASHION COLLEGE, ROYAL COLLEGE OF ART, THE HONG KONG POLYTECHNIC–Institute of Textiles and Clothing, HOCHSCHULE NIEDERRHEIN-University of Applied Sciences, HOCHSCHULE LUZERN-Design & Kunst, POLITECNICO DI MILANO-Scuola del Design, HOCHSCHULE TRIER, LIMERICK INSTITUTE, LAHTI UNIVERSITY OF APPLIED SCIENCES-INSTITUTE OF DESIGN AND FINE ARTS, ACCADEMIA DI COSTUME E MODA, POLIMODA, KINGSTON UNIVERSITY.

Le filature: ALPES MANIFATTURA FILATI, BOTTO GIUSEPPE, FILATI BE.MI.VA., FILATI BIAGIOLI MODESTO, FILATI DI.VE’, CARIAGGI LANIFICIO S.p.A., E.MIROGLIO, FILITALY-LAB, FILMAR, FILPUCCI, GI.TI.BI. FILATI, MANIFATTURA IGEA, ILARIA MANIFATTURA LANE, INDUSTRIA ITALIANA FILATI, LANIFICIO DELL’OLIVO, LINSIEME FILATI, MANIFATTURA SESIA, PECCI FILATI, PINORI FILATI, TOLLEGNO 1900, TOSCANO FILATI, ZEGNA BARUFFA LANE BORGOSESIA.

Feel the Yarn è realizzato grazie al “Programma Speciale Fiere Pitti Immagine 2016”, promosso da Centro di Firenze per la Moda Italiana e realizzato con il contributo di MISE e Agenzia ICE nell’ambito del progetto a sostegno delle fiere italiane e del Made In Italy.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t=""Feel the Yarn 2016" premia Wang Yaniun";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.