Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

I meccanotessili pratesi presentano le loro novità ai colleghi tessili del territorio

ottobre 31 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

A poco più di un mese dal termine di Itma, l’appuntamento quadriennale più importante per il settore meccanotessile, gli espositori pratesi soci dell’Unione Industriale presentano le loro novità alla imprese della filiera tessile: l’appuntamento è per giovedì 3 novembre alle 14.30 al Palazzo dell’industria.

“Questo incontro ricalca nostre esperienze analoghe effettuate anche a seguito delle precedenti edizioni di Itma – spiega Francesca Fani, presidente della sezione Meccanici dell’Unione –E’ divenuto quindi una tradizione che abbiamo voluto rispettare anche questa volta. Riteniamo che per chi non è venuto a Barcellona sia un’occasione preziosa per avere una panoramica di ciò che si muove nel nostro settore. Ma anche chi ha visitato Itma può trovare motivi di interesse: questo incontro infatti ha una finalità conoscitiva e intende rappresentare anche un momento di dialogo e riflessione comune fra tessili e meccanotessili sul futuro del mondo del tessile e della moda. Le nostre imprese hanno investito ed investono molto nell’innovazione. Siamo tutti fortemente specializzati ed abbiamo una clientela in gran parte estera. Tuttavia è necessario che il legame con il distretto permanga e si consolidi, perché rappresenta un’occasione preziosa di crescita per tutti, tessili e meccanotessili. E’ anche con questo spirito che abbiamo voluto organizzare l’incontro del prossimo 3 novembre.”

Focus quindi sull’innovazione tecnologica e sulla sua “declinazione pratese”: saranno sette le imprese del distretto (Biancalani, Cormatex, Dell’Orco & Villani, Laip, Ommi, Pafasystem e Unitech Textile Machinery) che terranno specifiche relazioni.

Ad aprire i lavori sarà il vicepresidente dell’Unione Roberto Fenzi, cui faranno seguito il consigliere di Smi-Sistema Moda Italia Andrea Ferrazzi che traccerà una panoramica sulle aspettative dell’industria tessile-moda ed il direttore di Next Technology Tecnotessile Solitario Nesti, che tratterà nello specifico il tema dell’evoluzione tecnologica nel comparto in una visione più ampia.

“Il senso di questa iniziativa è sintetizzato da due concetti: il dialogo all’interno della filiera, nella sua accezione più completa che deve includere il meccanotessile, e naturalmente l’innovazione. – precisa il vicepresidente Fenzi – Occorre prestare un’attenzione particolare agli stimoli che possono venire al tessile dall’evoluzione dei macchinari, e viceversa alle sfide che la moda e i mercati propongono ai costruttori di macchine. Si registrano però delle significative novità nelle dinamiche che coinvolgono tessile per abbigliamento e tessile tecnico, relativamente ai rispettivi strumenti di produzione. E’ sempre più frequentemente il tessile tecnico ad ispirare, anche a livello di macchinari, nuove tecnologie. Un segnale ulteriore, questo, dell’opportunità di valutare un potenziamento della connotazione ‘hi tech’ del tessile pratese verso nuove applicazioni che possono rappresentare una leva di sviluppo significativa: anche questo sarà un argomento di riflessione nell’incontro post Itma.”

(Comunicato stampa Unione Industriale Pratese)

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="I meccanotessili pratesi presentano le loro novità ai colleghi tessili del territorio";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.