Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Il Decreto Lavoro Poletti è legge

maggio 15 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Economia

Votata la fiducia alla Camera Confermati i contratti a termine fino a tre anni senza causale con tetto del 20% della forza lavoro e apprendistato più facile nelle grandi imprese

La Camera, con 333 voti favorevoli e 159 contrari, ha votato ieri,  13 maggio 2014 la questione di fiducia, posta dal Governo, sull’approvazione, senza emendamenti e articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del disegno di legge (C. 2208-B) di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34, recante disposizioni urgenti per favorire il rilancio dell’occupazione e per la semplificazione degli adempimenti a carico delle imprese (Approvato dalla Camera e modificato dal Senato) nel testo licenziato dalla Commissione identico a quello approvato dal Senato.
Vengono dunque confermate le discusse modifiche alla riforma Fornero in materia di contratti a termine  e apprendistato, in estrema sintesi:
  • l’innalzamento da 1 a 3 anni, comprensivi di un massimo di 5 proroghe (della durata del rapporto a tempo determinato (anche in somministrazione)  senza  causale .
  • un “tetto” all’utilizzo del contratto a tempo determinato  fissato  al  20% dei lavoratori a tempo indeterminatogià assunti
  • riduzione al 20%  della percentuale di stabilizzazione dei contratti di apprendistato già attivi prima di poter procedere a nuovi contratti dello stesso tipo

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Il Decreto Lavoro Poletti è legge";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.