Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Il meccanotessile italiano ad aprile protagonisti a Saigontex

febbraio 24 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Carpi, Como, News, Prato

Divenuto un importante hub produttivo per il settore abbigliamento grazie al basso costo della manodopera, oggi il Vietnam figura tra i principali fornitori del settore sia per i mercati europei che per gli Stati Uniti.

Proprio per la crescente importanza del tessile/abbigliamento vietnamita nel panorama mondiale la necessità di un ammodernamento tecnologico degli impianti produttivi è tra le priorità delle autorità locali. Il Vietnam è ormai stabilmente tra i principali mercati per i costruttori di macchinario tessile. Per l’industria meccanotessile italiana il Paese figura tra i primi dieci mercati di destinazione delle proprie esportazioni. Nei primi 10 mesi del 2016 le esportazioni verso il Vietnam hanno raggiunto i 39 milioni di euro con un incremento del 6% rispetto al medesimo periodo 2015.

La prossima Saigontex, principale manifestazione meccanotessile, che aprirà i battenti il prossimo 5 aprile a Ho Chi Minh City, vedrà tra gli espositori anche aziende costruttrici italiane. Tra queste 12 saranno ospitate presso l’area espositiva comune, realizzata da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, e da ACIMIT, l’Associazione dei Costruttori Italiani di Macchinario Tessile.

Le 12 aziende, tutte associate ad ACIMIT, sono: Brongo, Carù, Cibitex, Ferraro, JK Group, Lgl, Marzoli, Mcs, Mei, Ptmt, Roj, Texma.

 

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Il meccanotessile italiano ad aprile protagonisti a Saigontex";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.