Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Il tessile-abbigliamento del Mediterraneo: uno studio del progetto TEX-MED Clusters per evidenziare le possibilità di partnership

marzo 5 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News, Prato

Otto fra i più importanti distretti del tessile-abbigliamento del Mediterraneo studiati nelle loro specificità e nei loro punti di forza e di debolezza: questo è il rapporto del progetto TEX-MED Clusters, realizzato avendo come orizzonte di riferimento la possibilità di promuovere collaborazioni e partnership.

 

Lo studio è stato presentato ieri all’Unione Industriale Pratese, capofila del progetto, nel corso di una riunione del Consiglio direttivo che ha così potuto acquisire informazioni sui distretti di Sabadell (Spagna), Salonicco (Grecia), Tunisi e Monastir (Tunisia), Alessandria (Egitto), Betlemme (Autorità Palestinese), Amman (Giordania), oltre che sullo stesso distretto di Prato. Lo studio è liberamente a disposizione sul sito www.texmedclusters.eu (il link è qui); chi desideri il rapporto stampato può richiederlo gratuitamente all’Unione. Al Consiglio direttivo dell’Unione sono inoltre state fornite informazioni sulle future iniziative del progetto.

L’iniziativa è stata realizzata nell’ambito del progetto TEX-MED Clusters, finanziato dal programma europeo ENPI CBC Med 2007-2013.

TEX-MED Clusters – Strategie innovative transnazionali per lo sviluppo della cooperazione fra i distretti del tessile-abbigliamento nel bacino del Mediterraneo è un progetto finanziato dal Programma europeo ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013 (www.enpicbcmed.eu).

Il progetto TEX-MED Clusters coinvolge otto partner, in rappresentanza dei distretti del tessile-abbigliamento di altrettante regioni del Mediterraneo: Unione Industriale Pratese (capofila, in rappresentanza del distretto di Prato/Toscana), TEXFOR (distretto di Sabadell/Catalogna, Spagna), SEPEE (distretto di Salonicco/Macedonia centrale, Grecia), CETTEX e MFCPole (distretti di Tunisi e Monastir/Tunisi e Ben Arous, Tunisia), FEDCOC (distretto di Alessandria/Governatorato di Alessandria, Egitto), UPTI (distretto di Betlemme/Autorità Palestinese), JGATE (distretto di Amman/Giordania).

L’obiettivo generale di TEX-MED Clusters è di migliorare la competitività complessiva dell’industria del tessile-abbigliamento dell’area del Mediterraneo promuovendo la cooperazione fra i distretti del settore, molti dei quali hanno rilevanza internazionale, e fra le Pmi che ne fanno parte.

La durata del progetto è di 2 anni con un budget totale di 2 milioni di euro di cui 1,7 milioni sono finanziati dal Programma ENPI CBC Med e 0,3 milioni sono cofinanziati dai partner del progetto.

TEX-MED Clusters è uno dei 95 progetti finanziati dal Programma ENPI CBC Med 2007-2013, che con un budget complessivo di 200 milioni di euro e sotto la guida della Regione Autonoma della Sardegna in qualità di Autorità di Gestione, mira a promuovere un processo di cooperazione armonioso e sostenibile al livello di bacino affrontando le sfide comuni e valorizzando il potenziale endogeno dell’area. Si tratta di un’iniziativa di cooperazione transfrontaliera multilaterale finanziata dallo Strumento Europeo di Vicinato e Partenariato (ENPI) che coinvolge 14 Paesi: Cipro, Egitto, Francia, Giordania, Grecia, Israele, Italia, Libano, Malta, Palestina, Portogallo, Spagna, Siria (partecipazione attualmente sospesa) e Tunisia (www.enpicbcmed.eu).

 

Dichiarazione sul Programma

Il Programma europeo ENPI CBC Bacino del Mediterraneo è un’iniziativa di cooperazione transfrontaliera multilaterale finanziata dallo Strumento Europeo di Vicinato e Partenariato. L’obiettivo principale del Programma è di promuovere un processo di cooperazione armonioso e sostenibile al livello di bacino affrontando le sfide comuni e valorizzando il potenziale endogeno dell’area. Il Programma contribuisce allo sviluppo economico, sociale, ambientale e culturale della regione mediterranea attraverso il finanziamento di progetti di cooperazione. Attualmente partecipano al Programma i seguenti 14 Paesi: Cipro, Egitto, Francia, Giordania, Grecia, Israele, Italia, Libano, Malta, Palestina, Portogallo, Spagna, Siria (partecipazione attualmente sospesa) e Tunisia. L’Autorità di gestione comune è la Regione Autonoma della Sardegna (Italia). Le lingue ufficiali del Programma sono l’arabo, l’inglese e il francese (www.enpicbcmed.eu).

Clausola di esclusione della responsabilità

Questa pubblicazione è stata realizzata con il supporto finanziario dell’Unione europea nell’ambito del Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo. I contenuti riportati in questo documento  ricadono sotto la responsabilità esclusiva dell’Unione Industriale Pratese e in nessun caso sono da considerarsi espressione della posizione dell’Unione Europea o delle strutture di gestione del Programma.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Il tessile-abbigliamento del Mediterraneo: uno studio del progetto TEX-MED Clusters per evidenziare le possibilità di partnership ";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.