Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Il tessile pratese consolida i rapporti con i distretti tessili del Mediterraneo

marzo 4 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News, Prato

Dopo l’analoga esperienza terminata nel 2015, un nuovo progetto europeo unisce il mondo tessile di Confindustria Toscana Nord agli ormai consolidati partner del Mediterraneo

La prima presentazione ufficiale del progetto TEX-MED Alliances si è tenuta a Barcellona lo scorso 20 febbraio ad opera dei partner spagnoli di Texfor, leader di questo nuovo progetto dopo che Prato lo era stata del precedente progetto TEX-MED Clusters. Ma anche a Prato, a latere dell’assemblea della sezione Sistema moda di Confindustria Toscana Nord, le aziende hanno potuto venire a conoscenza delle opportunità offerte al tessile-abbigliamento dal progetto che, oltre a Spagna e Italia, coinvolge anche Grecia, Tunisia, Egitto, Giordania e Palestina.

Lo scopo di TEX-MED Alliances è il consolidamento dei rapporti già stabiliti fra distretti tessili del Mediterraneo. Confindustria Toscana Nord, in particolare, è capofila della parte del progetto che riguarda l’economia circolare, tema che consente di attivare con i partner collaborazioni che già nel precedente progetto avevano dato buoni frutti. Gli altri due assi portanti del progetto sono l’internazionalizzazione e l’innovazione.

“Progetti di questo genere sono esperienze interessanti, che consentono di conoscere realtà produttive con aspetti sia di affinità che di complementarietà con il nostro distretto e che facilitano la formazione di contatti che vanno anche ben al di là dei termini temporali dei progetti stessi – ha detto il presidente della sezione Sistema moda di Confindustria Toscana Nord Andrea Cavicchi, che ha presentato il progetto alle imprese assieme al Local Project Manager Lorenzo Incagli -. I buoni risultati di TEX-MED Clusters fanno sicuramente da apripista a questo nuovo progetto TEX-MED Alliances, che non a caso ha visto alla sua presentazione la partecipazione di rappresentanti di 47 aziende fra le più significative del distretto pratese.”

TEX-MED Alliances, Textile Mediterranean Alliances for Business Development, Internationalization and Innovation è finanziato dall’Unione Europea attraverso il Programma 2014-2020 ENI CBC Mediterranean Sea Basin. Il progetto coinvolge 8 partner in rappresentanza dei distretti del tessile-abbigliamento del bacino del Mediterraneo.

Partner del progetto

TEXFOR – Industry Textile Confederation (Spagna, Catalogna)

CTN – Industrial Association of Northern Tuscany (Italia, Toscana)

SEPEE – Hellenic Fashion Industry Association (Grecia, Macedonia centrale)

CETTEX – Textile Technical Center (Tunisia, Ben Arous)

MFCPOLE – Monastir El Fejja Competitiveness Pole (Tunisia, Tunisi)

GACIC – German Arab Chamber of Industry and Commerce (Egitto, Alessandria)

ACI – Amman Chamber of Industry (Giordania, Amman)

PFI – Palestinian Federation of Industries (Palestina)

Il progetto mira a ridurre le persistenti differenze fra i paesi delle due sponde del Mediterraneo su tre aree prioritarie per il settore tessile-abbigliamento: internazionalizzazione, innovazione ed economia circolare. Il progetto ha la durata di 36 mesi, fino ad agosto 2022, con un budget totale di 2,8 milioni di euro, di cui 2,5 milioni (90%) sono finanziati dal programma europeo ENI e 0,3 milioni di euro sono cofinanziati dai partner del progetto.  Per maggiori informazioni vedi il sito.

TEX-MED Alliances è uno dei 41 progetti finanziati dal Programma 2014-2020 ENI CBC Mediterranean Sea Basin. Con un budget totale di 209 milioni di euro, il programma mira a rafforzare un corretto, equo e sostenibile sviluppo economico, sociale e territoriale a livello del bacino del Mediterraneo, sostenendo l’integrazione transfrontaliera e valorizzando i territori e i valori dei paesi partecipanti. La strategia è basata su due obiettivi principali: promuovere lo sviluppo economico e sociale e indirizzare scelte ambientali comuni. ENI CBC Med è la più grande iniziativa Cross-Border Cooperation (CBC) condotta dall’Unione Europea nell’ambito dello European Neighbourhood Instrument (ENI) e unisce i territori costieri di 13 paesi europei e partner: Cipro, Egitto, Francia, Giordania, Grecia, Israele, Italia, Libano, Malta, Palestina, Portogallo, Spagna, Tunisia.

Disclaimer

Questo documento è stato prodotto con il supporto finanziario dell’Unione Europea nell’ambito del ENI CBC Mediterranean Sea Basin Programme. I contenuti di questo documento sono sotto la sola responsabilità di Confindustria Toscana Nord e non possono essere considerati in alcun modo come espressione delle strutture direttive dell’Unione Europea o del Programma.

 


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.