Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Insieme per la ripresa: il Made in Italy della moda sceglie le fiere

luglio 22 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Così organizzatori fieristici e grandi realtà industriali si muovono oltre la crisi per fare fonte comune e hanno presentato un piano per risollevarsi, attraverso la rappresentazione di Confindustria Moda (che raggruppa le imprese associate a SMI -Sistema Moda Italia-, ASSOPELLETTIERI, AIP -associazione Italiana Pellicceria-, ANFAO Associazione Nazionale Fabbricanti Articoli Ottici-, ASSOCALZATURIFICI, FEDERORAFI -Federazione Nazionale Orafi Argentieri Gioiellieri Fabbricanti- e UNIC -Unione Nazionale Industria Conciaria-).

Nel comunicato stampa diramato si parla da subito dell’importanza delle fiere:

A partire da settembre la moda italiana dovrà ripartire in maniera attiva e compatta, come non mai, con l’avvio delle manifestazioni fieristiche dei vari settori rappresentati da Confindustria Moda (Federazione Italiana Tessile, Moda e Accessorio).
Ci sarà così per tutti l’occasione di tracciare le nuove prospettive di un comparto fondamentale per l’export nazionale, unendo le forze per una vera ripartenza dovuta ad un logica e un lavoro preventivamente studiato.

Per dare un bilancio di quanto questo sia un movimento fondamentale per il paese, all’interno del sistema industriale italiano, Confindustria Moda rappresenta circa 64mila imprese del Made in Italy che generano un fatturato pari a 98 miliardi di euro e danno lavoro a oltre 575mila addetti (dati preconsuntivo 2019). Le imprese associate a Confindustria Moda hanno registrato nel 2019 una quota percentuale di export sul fatturato superiore al 69%.

Il calendario in programma è già piuttosto fitto e si possono citare Milano Unica (la Manifestazione del Tessile e dell’Accessorio di alta gamma per abbigliamento uomo e donna) che farà da apripista come primo Salone internazionale del settore che apre i battenti ed ha confermato le date dell’ 8 e del 9 settembre 2020, a Fiera Milano, seguita da New Point of View di Lineapelle che punterà valore di contemporaneità che la caratterizzerà con l’evento organizzato da UNIC – Concerie Italiane dedicato alla supply chain di moda e design in programma il 22 e 23 settembre a Fiera Milano

Sarà poi il turno di Micam Milano, il salone internazionale delle calzature organizzato da Assocalzaturifici con a seguire  Mipel, la manifestazione dedicata alla borsa, alla pelletteria e all’accessorio moda organizzata da Assopellettieri e TheOneMilano Special (prêt-à-porter in pelle, tessuto e pelliccia), appuntamento di Associazione Italiana Pellicceria in questa edizione featured by Micam, che saranno realizzate tutte nelle stesse date e nello stesso quartiere: dal 20 al 23 settembre 2020 a Fiera Milano.
L’obiettivo di queste manifestazioni sarà rappresentare l’espressione di una consolidata leadership nel panorama moda e rinforzare un ideale asse Milano-Firenze, con l’evento di nicchia dedicato all’occhialeria d’avanguardia alla stazione Leopolda, che si svolgerà dal 19 al 21 settembre DaTE, , alla cui organizzazione contribuisce Mido, la manifestazione internazionale dell’eyewear.

Per l’occasione, Confindustria Moda ha coniato anche l’hashtag #strongertogether, poichè ogni impresa possa insieme ad ogni operatore ed ogni buyer fare proprio un motto che racconti la ripresa non soltanto di tante aziende o di un sistema economico nazionale, ma soprattutto di un punto di riferimento culturale, come quello che il Made in Italy della moda rappresenta nel mondo.
Il mondo della moda italiana è dunque pronto a ripartire.

 

Carmine Russo

22 Luglio 2020


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.