Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

MarediModa: visitatori in crescita del 5%

novembre 17 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

La ripresa del tessile è possibile. MarediModa Cannes, rassegna annuale specializzata in tessuti e accessori europei per beachwear e intimo, chiude con un bilancio in crescita del 5% sul 2013. La 13esima edizione, tenutasi tra l’11 e il 13 novembre al Palais des Festivals, ha richiamato operatori da Italia, Francia, Spagna e Germania. In aumento anche le presenze da Stati Uniti, Russia e Turchia.

«Un appuntamento davvero vivace – commenta Marco Borioli, presidente della manifestazione – che premia innanzitutto l’impegno costante di MarediModa nella tutela della creatività e del made in Europe. Oggi che il mercato risulta saturo di prodotti low cost e molti brand tornano a rivolgersi ai produttori di qualità in tutto il vecchio continente, noi raccogliamo i frutti di un lavoro portato avanti negli anni con lungimiranza».

Tonico l’umore dei circa 100 espositori giunti sulla croisette con le collezioni primavera-estate 2016. «Il settore è in crescita – conferma Luca Bianco, a.d. diMaglificio Ripa – per il primo anno registriamo incrementi di fatturato (oltre 29 milioni nel 2013 ndr.) che non dipendono dalla chiusura di aziende concorrenti, e penso di poter dire che il 2015 porterà ulteriori soddisfazioni».

La ricetta del made in Europe è sempre la stessa: qualità, servizio, ricerca e impiego di tecnologie avanzate. Tema perno, quest’ultimo, del workshop inaugurale dove si è parlato di soluzioni innovative per il comparto tessile e l’intera filiera.

Evidenziando un percorso evolutivo che passerà sia per lo sviluppo di materiali sempre più intelligenti, grazie all’impiego di nanoparticelle, infrarossi, sensori, bobine, cellette solari e led, come ha sottolineato l’intervento di Maurizia Botti, docente delPolitecnico di Milano, sia attraverso la sostenibilità, come ha precisato Arnaud Tandonnet di Invista, presentando lo sviluppo della fibra elastica T162R derivata dalla fermentazione di zucchero di mais.

Monitoraggio degli stock e della catena distributiva attraverso microchip applicati al prodotto, e quindi sistemi di tracciabilità e anti-contraffazione, sono stati invece gli argomenti affrontati da Paola Visentin, responsabile marketing e comunicazione diRFID Global; mentre Giuseppe Airoldi, in rappresentanza della tedesca Human Solutions, ha introdotto i vantaggi dell’ottimizzazione del sizing e del fitting attraverso l’utilizzo di body scanner 3D e di iSize, un portale che fornisce accesso a tabelle taglie, misure antroprometriche e informazioni socio-demografiche su diverse popolazioni e mercati internazionali.

Come ogni anno MarediModa ha fatto da cornice alla finalissima del concorso The Link, dedicato ai fashion designer delle scuole europee, che ha visto premiate Lara Bui Marelli della Nuova Accademia di Belle Arti di Milano (categoria beachwear) eInge van De Ven dell’Artez Institute di Arnhem (categoria intimo).

Da segnare in agenda le date dell’edizione 2015 di MarediModa: 3-5 novembre, Palais des Festivals.

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="MarediModa: visitatori in crescita del 5%";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.