Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Meccanotessile: Thailandia un mercato da monitorare

maggio 9 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Como, News, Prato

A fine aprile si è svolta in Thailandia una missione istituzionale e commerciale di costruttori italiani di macchine tessili, organizzata da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e da ACIMIT, l’Associazione dei Costruttori Italiani di Macchinario per l’Industria Tessile.

Il programma della missione prevedeva l’incontro con rappresentanti locali delle varie associazioni di categoria, dei centri formativi per il settore, oltre che visite ad aziende tessili e università a vocazione tessile del Paese.

Alessandro Zucchi, presidente di ACIMIT spiega il motivo della missione: “L’obiettivo è stato duplice: conoscere il livello tecnologico del tessile locale e le sue reali esigenze, e valutare possibili collaborazioni tra il meccanotessile italiano e le realtà che nel Paese operano in ambito formativo”. “In Thailandia, continua Zucchi, il settore tessile è in profonda trasformazione. C’è una richiesta per macchine che possano ridurre, non solo i costi produttivi, ma anche l’impatto ambientale delle produzioni tessili.

La domanda di macchinario da parte delle imprese tessili thailandese si sta indirizzando verso tecnologie capaci di ridurre i costi di produzione e aumentare la capacità produttiva. Il valore dell’export italiano verso questo mercato asiatico è stato di 8 milioni di euro nel 2018.

Ritengo che l’esito di questa missione sia stato complessivamente positivo, conclude il Presidente ACIMIT. Abbiamo fatto conoscere agli operatori locali l’offerta tecnologica italiana e nel frattempo abbiamo posto le basi per un più proficua collaborazione con gli enti locali. Particolarmente interessanti sono risultate le visite al Thailand Textile Institute, ente governativo che si occupa di programmazione, sviluppo e assistenza del comparto tessile, e alla Faculty of Industrial Textiles and Fashion Design della Rajamangala University of Technology di Bangkok.

Alla missione hanno partecipato 6 aziende associate: Brazzoli, Ferraro, Laip, Ms Printing Solutions, Sicam, Stalam.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Meccanotessile: Thailandia un mercato da monitorare";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.