Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Milano Moda Donna: applausi alla manifestazione

settembre 24 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

Il fashion system ha promosso a pieni voti la settimana della moda milanese, a detta di molti “l’edizione della rinascita”. Un calendario fitto di sfilate – con in primo piano anche i giovani, come Fausto Puglisi ( nella foto) -, eventi e opening, come non si vedeva da tempo. E Mario Boselli assicura che si tratta solo dell’inizio.

È proprio il caso di dire che l’entusiasmo è contagioso e che nulla accade mai per caso: “Questa svolta è frutto del forte impegno del nuovo vertice della Camera e della proficua collaborazione con il Comune di Milano, in particolar modo con l’assessoreCristina Tajani ” esordisce Mario Boselli, presidente della Camera della Moda,  che aggiunge: “Questo  cambiamento ha sua volta ha prodotto un circolo virtuoso, coinvolgendo un po’ tutti, anche Anna Wintour, che siamo lieti abbia mostrato tanta diponibilità e con cui collaboreremo molto volentieri”.

“Ovviamente non si tratta di un fuoco d’artificio, ma è una mia personale promessa che  continueremo su questa strada”, conclude il Cavaliere, dando una rassicurazione ai numerosi buyer italiani e stranieri presenti alla manifestazione che, soddisfatti di quanto visto, sperano che si prosegua in questa direzione.

“Ho trovato una bella atmosfera a Milano, ricca di energia, con alcune sfilate veramente ‘exciting’, a partire dall’esordio in passerella di Fausto Puglisi, che oltre a essere bravissimo a mostrato che anche un giovane può farcela, in una città dove non è facile che gli esordienti trovino spazio: questa volta invece sembra proprio che qualcosa sia cambiato”, commenta Ken Downing, fashion director di Neiman Marcus, con sede a Dallas.

“Eccellenti le sfilate di Prada, che non delude mai, di Jil Sander, particolarmente bella, e di Roberto Cavalli – ha aggiunto Downing -. Così come mi ha piacevolmente sorpreso vedere in passerella una proposta contemporary come Msgm, fresca e divertente”. “In generale – conclude – mi  auguro che si vada avanti in questa direzione, dando più spazio ai nuovi talenti. Soprattutto vorrei che il calendario  fosse più concentrato e con un ritmo più serrato di show importanti”.

“Esco da questa tornata di sfilate con entusiasmo e voglia di fare” dichiara Flaminio Soncini, presidente onorario della Camera dei Buyer e titolare di Tony Boutique, che nella hit parade dei tre migliori défilé mette EtroFendiTrussardi. “Intendevo aumentare un po’ i budget e a maggior ragione lo farò”, precisa Soncini. Sulla stessa lunghezza d’onda Pancrazio Parisi di Parisi: “La scorso febbraio ero rientrato a Taormina un po’ depresso, mentre ero sono carico di energia”. “Milano è apparsa viva, elettrizzante, come ai tempi d’oro – aggiunge Cesare Tadolini de L’Incontro a Modena -. E non è un caso che tanti colleghi siano tornati ad assistere alle sfilate, mentre ultimamente preferivano andare nelle showroom a fare gli ordini”.

Nel complesso i compratori intervistati da Fashion intendono confermare e in diversi casi aumentare i budget per le collezioni donna della prossima primavera-estate.  Nessuno ha espresso l’intenzione di ridurli. Anche questo è un segno dei tempi che cambiano.

Gli articoli su Milano Moda Donna e sui buyer saranno pubblicati sul numero 1882 di Fashion, in edicola il 18 ottobre.

 

(Elisabetta Campana per Fashion magazine)

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Milano Moda Donna: applausi alla manifestazione";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.