Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Oltre 1.100 buyer e feedback positivi per “La Moda Italiana @ Seoul”

febbraio 7 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Il progetto espositivo di Ente Moda Italia che si è svolto nella capitale coreana dal 29 al 31 gennaio, ha acceso i riflettori sulle nuove collezioni di 31 brand italiani.L’appuntamento – organizzato in collaborazione con Sistema Moda Italia, Assocalzaturifici e Associazione Italiana Pellicceria – si conferma piattaforma strategica per il mercato coreano

Per i 31 brand italiani che hanno partecipato al sedicesimo appuntamento con “La Moda Italiana @ Seoul” – organizzato da Ente Moda Italia dal 29 al 31 gennaio 2020 negli eleganti ambienti della Grand Ballroom del Westin Chosun Hotel di Seoul – è stata un’edizione di alta affluenza e di buoni contatti commerciali avviati e conclusi.

Nei 3 giorni della manifestazione sono stati oltre 1.100 i buyer intervenuti, in rappresentanza di alcuni tra i più importanti department stores del paese e i top retailer e multimarca indipendenti di riferimento, che hanno molto apprezzato le nuove collezioni per l’autunno-inverno 20-21 di moda donna e uomo, tra abbigliamento, accessori, borse e valigeria, calzature, cappelli, capispalla, knitwear e total look.

Anche questo appuntamento con “La Moda Italiana @ Seoul” è stato realizzato in stretta collaborazione con Sistema Moda Italia e Assocalzaturifici, da questa edizione anche assieme a Associazione Italiana Pellicceria, e con la consulenza promozionale dell’innovativa piattaforma di agent business People of Taste.

Successo anche per lo speciale cocktail di networking organizzato il secondo giorno della manifestazione, attraverso il quale una selezione di Vip Buyers coreani e di stampa ha potuto incontrare gli espositori italiani, stringere relazioni e approfondire i loro prodotti e brand.

“Con La Moda Italiana @ Seoul EMI continua a presidiare con successo il mercato sudcoreano, dando modo alle piccole e medie imprese italiane di presentare le loro collezioni e valorizzare la qualità del loro prodotto verso gli operatori coreani della distribuzione moda – dice Alberto Scaccioni, amministratore delegato di EMI – I feedback su questa edizione arrivati dai rappresentanti del retail sono stati molto positivi: dicono di aver trovato un range di prodotti sempre più ampio, per tipologia e per stile, con particolari apprezzamenti per i prodotti di fascia alta, per il potenziale che questi hanno verso i consumatori coreani. La Corea del Sud continua ad essere strategica per le nostre aziende, un mercato su cui è importante consolidare la presenza con operazioni promozionali e commerciali con ancora maggiore intensità. Ci tengo infine a sottolineare quanto la collaborazione sempre più stretta con Sistema Moda Italia e Assocalzaturifici – e da questa edizione anche con Associazione Italiana Pellicceria – sia un driver davvero strategico per la nostra presenza su questo mercato”.

Questa edizione de La Moda Italiana a Seoul ha visto anche la partnership speciale di Kimbo caffè, che con i suoi prodotti ha contribuito a offrire un benvenuto tutto italiano ai buyer coreani arrivati in manifestazione.

Negli spazi del Westin Chosun Hotel di Seoul, ecco i marchi che hanno partecipato:

AFG1972, ALEX&CO., ANDRE’ MAURICE, ANTONIO ARNESANO ITALY, BARBARA DI DAVIDE, BUN, CLAUDIO PALMIOTTI 1985, COLVA, DFOUR, FERRUCCIO VECCHI, FONTANI, FUSELLA MADE IN ITALY, GIORGETTI CASHMERE, LAFABBRI, M.D.L., MARCO MASI, MATTE DA LEGARE, NIMA1708, NITIA, PIERO VIA PALAGINA, ROSANNA PELLEGRINI, ROSSI FUTURING, SILVANO BIAGINI, STILNOLOGY, SUPREMA, TERESA TARDIA, THIERRY RABOTIN, TOSATO1928, VERBIER36, VIOLANTI, VOLPI.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.