Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Pitti Uomo: ecco le tendenze

giugno 17 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Carpi, Como, Eventi, News, Prato

Forse pensando alla vacanza, al relax, alle stagioni estive sempre più calde, nelle nuove proposte di Pitti Uomo 90 la polo, tipica maglietta con colletto da camicia, a due o tre bottoni, a maniche corte, nata nei primi decenni del secolo scorso come indumento tipico sportivo per le divise dei giocatori di tennis e di polo, batte in proposte la camicia, troppo legata alla cravatta e all’abbigliamento formale.

Sono in morbido jersey le polo e le canotte di Roy Roger’s proposte in una vasta gamma di colori: si abbinano ai jeans, con interni foderati in sete stampate nati in collaborazione con Scott Schuman, alias The Sartorialist, che sulle orme della scorsa stagione si rifà all’estetica degli anni ’70 e richiama i passati splendori di chi ha vissuto la sconfinata libertà delle coste Balinesi e Californiane. L’iconico libro di Hugh Holland, Locals Only, che immortala Jay Adams e altre stelle di Dogtown, unito all’usanza autoctona di Bali di mixare stampe diverse, colta dallo stesso Scott Schuman durante un soggiorno sull’isola, rappresentano l’immaginario visivo che sta alla base della collezione: isole esotiche, corpi abbronzati, capelli schiariti dal sole e lo sfuggente richiamo vintage proprio di quel periodo.

Da Cruciani sottogiacca o maglioni ma anche polo, T-shirt o camicie in cotone e lino con forme dal fascino discreto e linee pulite. Le fantasie vanno dalla stampa disegno cashmere a quelle floreali per le vestibilità sportive, mentre righe e micro-jacquard sono dedicati ai capi più classici.

Da Circle of Gentlemen omaggio ai globetrotter che desiderano scoprire le bellezze storiche dell’Europa e le fantastiche acque azzurre delle Bahamas con fiori tropicali, barriere coralline e spiagge di sabbia bianca. Create per l’uomo pieno di vita, le stampe floreali sbocciano su camicie stretch, polo, giacche di cotone e lino. Acquamarina, turchese, sabbia, verde mare, rosa chiaro e arancio bruciato sono i colori dominanti.

Harmont & Blaine punta su righe, azzurri dei mari italiani e lino protagonista anche nella polo in piqué di lino, fino a essere elemento che impreziosisce i bermuda applicato in toppe di lino colorate a taglio vivo.

Da Aeronautica Militare le classiche polo in jersey o piqué, grazie ad uno speciale pigmento nel tessuto, hanno acquistato un aspetto vissuto e al tempo stesso naturale, senza perdere la loro capacità di traspirazione.

Da Seventy un sottile richiamo al Giappone e un attento mix di rigore e fantasia pervadono pantaloni, giacche e capispalla dai tagli minimalisti realizzati in tessuti pregiati prevalentemente di cotone, accompagnati dai filati preziosi utilizzati per reinventare la classica polo. La palette colori spazia dal panna ai verdi al kaki con tocchi di rosso.

Non può mancare la proposta di U.S. Polo Assn., in particolare la polo realizzata in cotone e proposta nelle tonalità luminose e brillanti del giallo, rosso, turchese, verde e blue. Tutte arricchite da lavorazioni particolari come i ricami in punto spugna, bottoni chiodo smaltati, inserti a contrasto e grafiche originali che rendono il capo unico e sofisticato.

Da Armata di Mare, storico marchio italiano di abbigliamento maschile prodotto e distribuito da Facib S.p.A. di Cortesi & C., nella collezione ispirata al mondo nautico e allo stile navy, a cavallo tra il tempo libero e l’urban lifestyle dedicato all’uomo tra i 28 e i 65 anni attento all’immagine e allo stile che vive “en plein air”, all’aria aperta, tra vele, porti, salsedine, spiagge e città, la polo è nel classico bianco e blu, oppure stampata a disegni marine.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Pitti Uomo: ecco le tendenze";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.