Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Pratotrade a Première Vision con il lancio del nuovo progetto Ecomood

settembre 17 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News, Prato

Si chiama “Ecomood by Pratotrade” il nuovo progetto del consorzio pratese dei produttori di tessuti; la sua prima ribalta sarà l’imminente fiera Première Vision, in calendario a Parigi dal 19 al 21 settembre.

Con Ecomood Pratotrade rende organico e riconoscibile l’impegno per la sostenibilità, che ha una lunga storia sia nelle aziende aderenti che nel consorzio stesso. La crescente sensibilità di consumatori e clienti per i temi etici e ambientali valorizza e stimola ulteriormente percorsi già intrapresi, ai quali il consorzio vuole dare la massima visibilità.

Il primo passaggio di Ecomood è stata una ricognizione di quanto le aziende consorziate stanno facendo in tema di sostenibilità. Ne è emerso un quadro ricco di progetti e iniziative, che una brochure – messa a disposizione dei visitatori della fiera – riassume in tre aspetti fondamentali e condivisi: l’attenzione per la responsabilità sociale oltre che per quella ambientale; la tracciabilità fin dalle materie prime impiegate; le caratteristiche ecosostenibili di prodotti e processi realizzati dalla filiera tessile pratese.

“A Première Vision Pratotrade è presente con Ecomood in una duplice modalità – spiega il presidente del consorzio Maurizio Sarti-. La brochure sintetizza gli esiti della ricognizione effettuata presso le aziende sulle loro iniziative per la sostenibilità. Volevamo però anche rendere tangibile questo impegno: da qui l’idea dello stand Ecomood. Le aziende consorziate sono state invitate ad allestirlo collettivamente, valorizzando ciascuna i propri prodotti con una più marcata connotazione di ecosostenibilità. Emerge un quadro variegato e affascinante che va dal cardato riciclato, tradizione tutta pratese oggi riscoperta e apprezzata, fino ai materiali e ai processi più innovativi.”

L’attività di Pratotrade non si limita infatti all’ambito promozionale e fieristico; il consorzio ricerca e crea collegamenti interessanti per la filiera, dalla pubblicizzazione alla produzione, con idee innovative e con un’assistenza tecnica, logistica e organizzativa continua al socio che coinvolge anche i temi della sostenibilità. Le aziende consorziate espositrici a Première Vision coprono tutte le tipologie produttive del tessile, dai tessuti in lana a materiali innovativi che fondono il meglio di tutti i filati per collezioni di livello, con mischie di pregio.

“Andiamo a Parigi con molte aspettative: Milano Unica è andata decisamente bene e confidiamo in buoni risultati anche di Première Vision. – continua Sarti -. Le due fiere presentano delle differenziazioni interessanti, con Milano che consente di intercettare in anteprima le novità e Parigi che ospita collezioni integrate anche con gli ultimi sviluppi che emergono dalla creatività dei nostri uffici stile. Molti clienti visitano entrambe le fiere, che vedono giustamente come complementari. Tuttavia le fiere non bastano come momento di incontro organizzato con i clienti: continuano quindi anche gli workshop all’estero, con il prossimo appuntamento che ci attende in Cina, a Shenzhen e Guangzhou, il 10 e 11 ottobre.”

Nato nel 1979 nell’ambito dell’Unione Industriale Pratese (oggi Confindustria Toscana Nord) e quindi prossimo a festeggiare il quarantennale della sua attività, Pratotrade si propone come soggetto collettivo che riunisce realtà fra le più dinamiche, creative ed export oriented del distretto pratese. Il consorzio comprende 35 aziende.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Pratotrade a Première Vision con il lancio del nuovo progetto Ecomood";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.