Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Tessile: il settore torna a respirare, nel trimestre l’export a +6%

luglio 9 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

Il settore tessile torna a respirare. Nel primo trimestre 2014, come indicano i dati forniti dal salone italiano del tessile e accessori MilanoUnica, che ha presentato l’8 luglio a Milano la sua XIX edizione in programma dal 9 all’11 settembre a Fieramilanocity, l’andamento delle esportazioni e delle importazioni del comparto ha segnato l’inversione del trend negativo registrato nello stesso periodo del 2013. Nel dettaglio, l’export della tessitura è cresciuto complessivamente del 6%.

A trainare la ripresa ci ha pensato l’Europa, che ha messo a segno un +10,4%, contro il +1’1% dei Paesi extra UE. In particolare, segnali di crescita arrivano dalle esportazioni verso Romania (+20,2%), Spagna (+16,2%), Portogallo (+15,2%), Polonia (+25%) e Bulgaria (+20,5%). Fuori dall’Europa, le buone notizie arrivano dagli USA (+16%), mentre si registrano rallentamenti nel Far East, nella Repubblica popolare cinese (-5,5%), in Giappone (-11,1%) e Hong Kong (-3,3%).

Anche sul fronte delle importazioni si registra un segno positivo (+10%), che sarebbe anche segno di una ripresa della domanda interna. A guidare i risultati sono la Cina (+6,6%) e la Turchia (+15,3%), che da sole arrivano al 50% dell’intero valore delle importazioni del periodo considerato. Spicca infine il Pakistan, che segna un +28,7% e si posiziona al terzo posto tra i Paesi da cui l’Italia acquista tessuti.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Tessile: il settore torna a respirare, nel trimestre l'export a +6%";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.