Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

2 mln per le imprese di cardato dalla Regione Toscana

gennaio 26 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News, Prato

Contributi per le imprese produttrici di prodotti tessili cardati che vogliono investire in servizi qualificati. E’ questa una delle opportunità che la Regione Toscana ha presentato a Prato nel corso della tappa del tour di presentazione del nuovo Programma operativo regionale del Fesr 2014-2020, il 20 gennaio scorso.

“Il bando rientra nelle iniziative previste dal progetto integrato di sviluppo dell’area pratese – ha detto l’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini – e conta su 1 milione e 829 mila euro di risorse ministeriali che sono state assegnate alla Regione Toscana a seguito della presentazione di un progetto per il sostegno e la valorizzazione della filiera del cardato rigenerato, un’attività tipica dell’area pratese che ha risentito, più di altre, della crisi che ha investito il settore tessile”.

Il bando sarà destinato esclusivamente alle imprese tessili e di confezioni che dichiarano di produrre cardato almeno per un 60% delle loro attività. Tutte le imprese partecipanti devono obbligatoriamente investire nella valorizzazione dei prodotti attraverso l’ottenimento di marchi e certificazioni.

La tipologia di investimenti ammessi, infatti, è legata all’obiettivo del decreto ministeriale, che destina questi fondi alle imprese produttrici di cardato per incentivare qualità e salubrità attraverso innovazione e sostenibilità ambientale di processo o di prodotto; valorizzare i prodotti attraverso l’ottenimento di marchi o certificazioni di qualità e di salubrità; promuovere i prodotti cardati sui mercati a seguito dell’ottenimento di marchi e certificazioni.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="2 mln per le imprese di cardato dalla Regione Toscana";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.