Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Quale futuro per il tessile italiano? Se ne parla domani a Busto Arsizio

maggio 26 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

Ceam – il Consorzio Export Alto Milanese del quale ricorre quest’anno il ventennale della costituzione e che associa 23 PMI – ha programmato a Busto Arsizio un importante meeting (27 Maggio – Sala Tramogge – Tecnocity) con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale.

 “Quale futuro per il tessile italiano?” sarà il tema approfondito da autorevoli relatori appartenenti al mondo imprenditoriale, universitario, istituzionale e politico: il tessile in Lombardia, Piemonte, Veneto e Toscana, vanta infatti una consolidata tradizione anche se la sua vocazione è stata ridimensionata dai mercati asiatici agevolati dal basso costo della manodopera e da una compiacente legislazione.

 Il convegno, che si avvale di qualificati patrocini ad iniziare dal Ministero per lo Sviluppo Economico, presenterà anche lo stato dell’arte del Made in Italy nel tessile-abbigliamento con riflettori sull’Unione Europea in quanto l’obbligatorietà dell’etichettatura d’origine sui prodotti tessili importati da Paesi terzi è rinviata al 30 Settembre 2013.

 La partecipazione del Sottosegretario al Ministero per lo Sviluppo Economico On. Catia Polidori, rappresenta un’ulteriore motivazione per l’atteso evento che richiamerà soprattutto gli operatori del settore (adesioni: www.ceamgroup.net) che sollecitano risposte concrete per la difesa di un comparto che ha contribuito a disegnare lo sviluppo socio-economico di molti territori.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Quale futuro per il tessile italiano? Se ne parla domani a Busto Arsizio";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Lascia un Commento

Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.