Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

62.932 visitatori: Première Vision Pluriel conferma la forza e la coerenza dei suoi saloni

ottobre 2 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Carpi, Como, Eventi, News, Prato

“Un’energia eccezionale. Un’attività decuplicata. Risposte valide e adatte”. Sono alcuni commenti che si sono sentiti il 17, 18 e 19 settembre scorsi nelle corsie dei saloni Première Vision Pluriel. I 62.932 operatori internazionali (+3,6% rispetto a settembre 2012) presenti presso il Parc d’Expositions di Paris Nord – Villepinte hanno beneficiato della presenza di 1.950 espositori e sono rimasti entusiasti del dinamismo di un’edizione intensa, ricca di scambi ed estremamente produttiva.

Con un aumento regolare delle presenze da diverse sessioni, i 6 saloni hanno raggiunto un nuovo traguardo. Al di là dell’ottimismo e dell’effervescenza riscontrati, si è percepita una nuova ripresa dell’attività. La solidità e l’attrazione internazionale dei saloni sono più che mai reali. Si tratta della ripresa economica anticipata dalla filiera a monte ? Il futuro ce lo dirà.

Una cosa è certa. Grazie a scelte strategiche audaci; a un’offerta selettiva complementare, qualitativa e creativa; a un ruolo d’ispirazione unico e a un approccio marketing mirato del settore, Première Vision Pluriel è più che mai in linea con le necessità e le attese della filiera moda e dei mercati internazionali. Una filiera, sconvolta strutturalmente e in modo congiunturale durante questi ultimi anni da una crisi economica che punta sull’innovazione, la creatività e la qualità per superare le proprie difficoltà.

Première Vision ed Expofil: performance, leadership e attrazione

Il primo salone mondiale di tessuti per abbigliamento si è confermato, ancora una volta, leader internazionale. Scambi, sinergie e business: Première Vision ha dimostrato essere l’appuntamento privilegiato dei tessitori desiderosi di sviluppare e valorizzare la loro attività, allacciare contatti ed accrescere la propria visibilità nei confronti dei più importanti protagonisti del settore. Questi marchi e creatori di moda alla ricerca d’ispirazione e di rinnovamento hanno partecipato numerosi provenienti da tutto il mondo per scoprire l’offerta creativa e selettiva proposta per l’autunno inverno 1415.

Al centro dell’innovazione tessile e a monte della creazione, Expofil, il salone delle fibre e dei filati, ha dimostrato con il suo dinamismo di essere un appuntamento imperdibile e strategico per i tessitori che desiderano contraddistinguersi e che sono alla ricerca di novità creative e tecnologiche per le prossime collezioni della primavera estate 2015.

Visitatori in forte aumento e molto dinamici, segno di ripresa economica?

Dal 17 al 19 settembre 52.804 visitatori, marchi e creatori di moda, tessitori e industriali hanno incontrato circa 774 espositori tessitori e maglifici di Première Vision e 50 produttori di filati e di fibre di Expofil, selezionati e presenti a Paris-Nord Villepinte.

Quest’aumento eccezionale dei visitatori dimostra la forza attrattiva e la leadership di questi saloni. A conferma di questa effervescenza, erano più di 19.000 a circolare nelle corsie del salone sin dal primo giorno. Oltre i numeri, si nota la qualità e l’intensa attività dei visitatori.

Come dichiara Philippe de Montgrand, Direttore Generale di Stafe et Combier, se “l’affluenza è stata di alta qualità a Première Vision”, è stata anche “molto produttiva”, e questo è “rassicurante e incoraggiante per il futuro”. I saloni leader, Première Vision e Expofil accolgono i più importanti protagonisti della filiera alivello internazionale – il 74% dei suoi visitatori provenivano dai più importanti mercati mondiali. Buoni indicatori delle evoluzioni congiunturali di tutto il settore tessile a livello mondiale.

Quest’ultima edizione si è contraddistinta grazie al suo dinamismo e alla sua energia “particolarmente buona, molto internazionale con tanti nuovi visitatori”. Richard Boidé, direttore commerciale di Dormeuil, ha dichiarato che il salone è stato il “riflesso del mercato mondiale” e di un “settore tessile che va abbastanza bene” e per il quale “la ripresa è in corso”.

Una forte capacità di attrazione verso i grandi mercati internazional

L’ultima edizione di Première Vision e di Expofil dimostra per la prima volta che la prudenza di queste ultime edizioni tende a ridursi. Questa stagione, i compratori internazionali hanno investito in innovazione, nuove tecniche, prodotti più audaci e insoliti. E’ questa la caratteristica dei saloni Première Vision ed Expofil: un approccio selettivo dell’offerta, di alta qualità e creatività, che risponde alle attese dei marchi e delle aziende in crescita. Quelle aziende che rappresentano l’economia attuale e del futuro.

Tra i mercati più attivi quest’anno, l’Europa con un’affluenza in aumento del 15% sembra attraente e ritorna protagonista, la sorpresa arriva soprattutto dal sud del continente. L’Italia con un aumento del 41%* dei suoi visitatori, la Spagna (+16%*) e il Portogallo (+27%*) sono stati ampiamente presenti al salone e questo nonostante un consumo interno sempre molto difficile. Questo si spiega soprattutto dalla presenza in questi paesi di marchi e di gruppi di distribuzione potenti, orientati prima di tutto verso l’export e i mercati internazionali.

Il Regno Unito (+14%), il Belgio (+12,5%), la Danimarca +21%) e la Germania – che dopo due sessioni in diminuzione, segna un ragguardevole ritorno dei suoi visitatori (+1,5%*) – registrano buoni risultati in termini di affluenza e di investimento.

Gli Stati Uniti con un aumento dei visitatori del 16%* confermano l’ottima salute del loro mercato come pure i Giapponesi (+2 %*) o i Coreani (+8%) sempre molto presenti e avidi di creatività e di novità.  Lo stesso vale per la Turchia, attore ormai indiscusso del panorama tessile, con un aumento dell’11,8%.

Si nota la diminuzione di alcuni mercati emergenti come il Brasile (-8%), causata soprattutto da un minor dinamismo economico e dal recente crollo della valuta brasiliana, la Cina, dal canto suo, registra un aumento significativo dei visitatori (+21%*) rappresentativo di un mercato in evoluzione e attualmente alla ricerca di creatività e di un’offerta più diversificata e di qualità rispetto agli anni precedenti.

Scelte strategiche adatte. Un ruolo d’ispirazione senza pari.

Se il primo salone mondiale di tessuti per abbigliamento rimane leader del suo settore, è anche perché ha sempre saputo analizzare e comprendere le evoluzioni dell’industria tessile per adattare meglio le sue ambizioni alle necessità dei mercati alivello internazionale.

Per l’edizione di settembre, Première Vision ha modificato l’organizzazione dei suoi spazi: suddivisione degli espositori, nuovi approcci per quanto riguarda il contenuto, il salone non ha esitato a sconvolgere le certezze. Si è voluto facilitare e rendere più leggibile il percorso del visitatore, proporre un’offerta sempre più precisa e pertinente e fornire le informazioni necessarie e in linea con le sue necessità.

E i risultati sono stati più che positivi! Prima di tutto l’avvicinamento “fisico” di Première Vision e Modamont, il salone internazionale degli accessori e componenti per la moda e il design, che si è trasferito a partire da questa edizione, dal Padiglione 3 al Padiglione 4, ha permesso di fluidificare gli scambi, riequilibrare i flussi dei visitatori tra i saloni per una visita più efficace e produttiva.

Il grande cambiamento ha interessato la riorganizzazione dell’informazione moda proposta da Première Vision per poter rispondere nel migliore dei modi alle necessità degli espositori e dei compratori creando nuove complementarità tra informazione moda e business. Molto richiesti dai marchi e dai creatori moda, i forum del salone, realizzati dalle équipe moda di Première Vision, sono indispensabili per i marchi che possono anticipare o “confermare gli orientamenti della stagione”, come testimoniato da una stilista di Zilli, o trovare “le grandi linee e le tendenze del momento” (Gerrit Wagter, cofondatore del marchio olandese Le Pep). Al termine di questa prima edizione, l’obiettivo sembra raggiunto. “Trovo i forum di tendenze più chiari, più visibili e sempre di qualità sia per quanto riguarda la presentazione che le proposte. Abbiamo ancora più voglia di rimanere in fiera”, dichiara la responsabile stile di Zilli. “Vengo al salone da 20 anni, I nuovi forum sono fantastici. Sono più didattici e facili d’accesso. Più chiari e ancora più utili” confidava Anna-Marie Woodhead, consulente in design e tendenze. “Questi nuovi forum e soprattutto Style Focus, ci danno un’idea conereta di quello che possiamo fare con i tessuti”, aggiunge Lucy Hull di BHS (gruppo Arcadia, UK). Oltre il Forum, i nuovi spazi d’informazione sono stati ripensati e riorganizzati per tipologia di prodotti (Outer & Over, Tops & Shirts), e per mercati (Evening Focus, Tech Focus, Knitwear Focus e Style Focus).

La moda jeanswear e le evoluzioni del casual hanno condotto gli esperti del denim e i tessitori cotonieri ad unire il loro know-how e le loro tecnologie per anticipare e rispondere a una moda relax e elegante nell’ambito del nuovo spazio Wash & Dye collocato a nord del Padiglione 6 di Première Vision. Per permettere più reattività e precisione, i forum Attualizzazione e Spécial Dernières sono stati sostituiti con un’informazione dematerializzata sul web. E il successo è arrivato puntuale all’appuntamento! Lo dimostra la forte partecipazione degli espositori alla nuova piattaforma Internet Hot New Fabrics che ha creato un vero e proprio evento per l’autunno inverno 1415.

Knitwear Solutions: luogo d’espressione affermato per la maglia rettilinea creativa

Nel settembre 2012 è stata creata Knitwear Solutions, la piattaforma dedicata alla maglieria rettilinea creativa. L’obiettivo? Completare l’offerta di Première Vision e di Expofil per proporre agli stilisti soluzioni concrete alle loro necessità poiché la percentuale di maglieria rettilinea progredisce costantemente nelle collezioni. Questa terza edizione, ricca di proposte innovative e con un’offerta considerevolmente rafforzata – 50 espositori, filatori e maglifici hanno presentato le loro collezioni per l’autunno inverno 1415 – ha permesso di confermare Knitwear Solutions come appuntamento di riferimento per il settore. Maggiormente valorizzata per questa stagione grazie una nuova collocazione, all’entrata del Padiglione 6, la piattaforma ha attirato un numero maggiore di visitatori che, grazie al nuovo forum Knitwear Focus, realizzato in collaborazione con il designer Xavier Brisoux, hanno potuto scoprire gli ultimi sviluppi stagionali esclusivi e specifici.

Première Vision, sostegno e anticipatore di creazione

L’edizione di settembre è stata l’occasione per prendere la parola e valorizzare la creatività tessile grazie ad alcuni appuntamenti ed eventi sempre più attesi.

Una partecipazione record per la conferenza sulla creazione responsabile

Il 17 settembre scorso, Première Vision ha organizzato un prima conferenza sul tema della creazione tessile responsabile. Una problematica più che attuale visto il successo di questo primo appuntamento: oltre 200 professionisti – tessitori, marchi, creatori e giornalisti – hanno partecipato all’evento.

Se il salone ha scelto di affrontare questo tema, è perché esso rappresenta un’evoluzione importante e strutturante per la realtà del settore e per il futuro della filiera. La sfida? Permettere ai creatori e agli stilisti di trovare sempre una risposta alla loro ricerca di energia creativa pur rispondendo all’attesa crescente del consumatore in materia di prodotti più responsabili. Si è voluto dimostrare che la nozione di responsabilità non è incompatibile con la creatività e i progressi tecnici e tecnologici e che questo tema può diventare un vero e proprio elemento competitivo per i protagonisti del settore tessile. Questa conferenza ha beneficiato della partecipazione di alcuni professionisti della filiera moda e tessile, in collaborazione con il forum italiano C.L.A.S.S. (Creativity Liflestyle Sustainable Synergy) specializzato nella consulenza per un’ innovazione responsabile nel tessile, nella moda e nel design. Un primo evento che ha dato l’avvio a una serie di azioni e di appuntamenti su questo tema – una seconda edizione di questa conferenza si svolgerà il 22 ottobre durante il salone Première Vision Shanghai.

La quinta edizione dei PV Awards ha premiato i tessitori Komatsu Seiren, Inseta, Luigi Colombo e H.O.H

Il 19 settembre scorso, tessitori, designer, buyers e giornalisti internazionali si sono riuniti presso il Forum di Première Vision per scoprire i vincitori dei 4 premi della quinta edizione dei PV Awards e per celebrare insieme la creatività e l’eccellenza tessili. Con il loro Presidente, Alessandro Sartori (Direttore Artistico di Berluti), i membri della Giuria hanno selezionato i tessuti dell’autunno inverno 1415 proposti dagli espositori di Première Vision per i forum del salone. I vincitori per il 2013 sono: il Giapponese Komatsu Seiren (The Grand Jury Prize 2013), gli italiani Luigi Colombo (The Handle Prize 2013) e Inseta (The Innovation Prize 2013) e l’austriaco H.O.H. (The Imagination Prize 2013):

Ritrovate le foto della cerimonia e dei tessuti vincitori oltre alla lista dei membri della giuria sul sito web: http://www.premierevision.com/Actus/PV-Awards/Edition-2013

Successo internazionale per Satu Maaranen, vincitrice del Gran Premio della Giuria Première Vision del 28esimo Festival di Hyères.

Nell’aprile scorso, il 28esimo Festival Internazionale della Moda e della Fotografia di Hyères incoronava Satu Maaranen. Sotto la presidenza di Felipe Oliveira Baptista, la giovane stilista finlandese, diplomata presso l’università Aalto di Helsinki, ha vinto il Gran Premio della Giuria Première Vision 2013. Con l’intento di valorizzare la creatività tessile e sostenere la giovane creazione, Première Vision collabora dal 2011 con il celebre festival dei giovani creatori di moda. Quest’ultima edizione ha fatto registrare una svolta per il primo salone mondiale di tessuti per abbigliamento. Première Vision ha rafforzato la sua partnership consegnando il Gran Premio della Giuria, ribattezzato Gran Premio della Giuria Première Vision con un premio del valore di 15.000€. Durante il salone di settembre, un’esposizione dedicata alla giovane stilista finlandese è stata organizzata all’entrata del Padiglione 6 allo scopo di valorizzare i pezzi originali di una collezione che mixa abbigliamento e sottilmente le fibre , le immagini e i tessili con giochi di mimetismo e di rilievi. Un’occasione unica per Satu Maaranen di beneficiare di una visibilità eccezionale presso i professionisti e gli attori della scena moda internazionale: stampa, compratori, creatori e grandi marchi di moda.

Première Vision finalizza l’acquisizione dei saloni “moda” di Eurovet

Lo scorso 17 agosto, dopo lo scioglimento delle condizioni sospensive, Première Vision S.A., leader internazionale dei saloni dedicati all’industria della moda e Eurovet SAS, leader internazionale dei saloni dedicati alla filiera intimo-balneare, hanno firmato l’accordo d’acquisizione da parte di Première Vision dei saloni “moda” di Eurovet. Quest’operazione comprende i saloni dedicati alla confezione conto terzi Fatex, Zoom e Made in France e i saloni dedicati ai materiali e i prodotti posizionati sul pronto moda e l’attualizzazione, Tissu Premier e Collections. In totale 8 saloni all’anno organizzati a Parigi e a Lille (Francia). Con questa acquisizione realizzata grazie alla sua filiale PV Manufacturing SAS creata per l’occasione, i saloni professionali destinati alle industrie della moda, organizzati da Première Vision, passano da 24 a 32 all’anno in 6 paesi. Questa acquisizione completa l’offerta aggiungendosi agli attuali saloni di filati e di fibre (Expofil), tessuti (Première Vision) disegni (Indigo), e accessori (Modamont) per conquistare la filiera a valle. Un’attività che potrà costituire un ulteriore servizio per le manifestazioni internazionali. Ogni anno circa 1000 espositori e 24 000 visitatori si aggiungono agli attuali saloni di Première Vision. I saloni acquistati rimangono organizzati dalle loro équipe attuali, nell’ambito di PV Manufacturing, sotto il management diretto del comitato di direzione di Première Vision.

• Gilles Lasbordes, Vice Direttore di Première Vision SA coordina le équipe dei saloni di confezione conto terzi.

• Chantal Malingrey, Direttrice Marketing & Sviluppo di Première Vision e membro del Comitato di Direzione coordina le équipe incaricate dei saloni di Lille (Tissu Premier e Collections).

• Hervé Huchet, direttore generale della divisione “moda” di Eurovet fino all’attualizzazione di questa operazione continua a seguire le operazioni e gli sviluppi del gruppo nei suoi settori d’attività in qualità di consulente.

I prossimi appuntamenti dei saloni Première Vision

Première Vision Moscow AW14-15  Mosca, Russia 25 & 26 Settembre 2013

Première Vision Shanghai AW14-15  Shanghai, Cina 22 & 23 Ottobre 2013

Denim by Première Vision Asia Shanghai, Cina 22 & 23 Ottobre 2013

Denim by Première Vision Spring Summer 15 Parigi, Francia 27 & 28 Novembre 2013

Tissu Premier Lille, Francia 27 & 28 Novembre 2013

Collections Lille, Francia 27 & 28 Novembre 2013

Première Vision New York Spring Summer 15 New York, USA 14 & 15 Gennaio 2014

Indigo New York Fashion Edition Spring Summer 15 New York, USA 14 & 15 Gennaio 2014

Première Vision São Paulo Spring Summer 15 San Paolo, Brasile 21 & 22 Gennaio 2014

Première Vision Pluriel Parigi, Francia 18 > 20 Febbraio 2014

Expofil AW15-16 Parigi, Francia 18 > 20 Febbraio 2014

Première Vision Spring Summer 15 Parigi, Francia 18 > 20 Febbraio 2014

Indigo Paris Fashion Edition Spring Summer 15 Parigi, Francia 18 > 20 Febbraio 2014

Modamont Spring Summer 15 Parigi, Francia 18 > 20 Febbraio 2014

Zoom by Fatex Spring Summer 15 Parigi, Francia 18 > 20 Febbraio 2014

Indigo New York New York, USA 8 & 9 Aprile 2014

Indigo Brussels Home Edition Bruxelles, Belgio 9 > 11 Settembre 2014

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="62.932 visitatori: Première Vision Pluriel conferma la forza e la coerenza dei suoi saloni ";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.