Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

A Interfilière focus su innovazione, lusso e performance

gennaio 31 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

Innovazione, lusso e performance. Ecco gli assi di sviluppo dell’offerta di Interfilière, il salone dei tessuti per intimo e beachwear di Parigi Porte de Versailles, che dal 25 al 27 gennaio, con 160 collezioni ha proiettato il pubblico nella primavera-estate 2015.

Più dinamica di un tempo la formula della rassegna, che ora guida le scelte dei visitatori mettendo a loro disposizione un personal shopper e accompagna sulla via dell’export gli espositori, replicando le sue sessioni sui mercati delle opportunità.

A destare curiosità tra gli stand, i merletti ludici di Codentel in pizzo termocromo, i cui motivi decorativi appaiono e scompaiono a contatto con la pelle, i vividi stampati vegetali di Miroglio Textile (ottenuti sulle nuove macchine digitali, che consentono anche un servizio personalizzato alla clientela, visto che si può lavorare su metrature minime, senza contare il risparmio d’acqua e di energia nei processi di produzione), i pizzi anti-crisi di Iluna, coloratissimi, ispirati al carnevale e al folklore del mondo intero, le felpe con lurex e i jersey a stampe sublimatiche della Tessitura Rossi.

Nel panorama delle novità non passa inosservato l’ultimo nato di casa Cad Modelling Ergonomics: il Soft Formax, un manichino progettato principalmente per l’underwear e il beachwear, morbido come un vero corpo femminile e dotato di tre misure di coppe stacca-attacca, per trovare il fit perfetto dei reggiseni in taglie diverse.

A chiusura di salone, l’ente organizzatore Eurovet non fornisce il totale ingressi. La crisi, negli ultimi cinque anni, ha avuto un impatto negativo, a livello numerico, sulla frequentazione, ma Laurence Nérée, commissario generale della manifestazione, ribatte: «La qualità oggi conta più della quantità. Il nostro mestiere sta cambiando, non vendiamo più spazi fieristici e metri quadri ma mettiamo in relazione le persone incoraggiamo le partnership, forniamo servizi e indicazioni, seguiamo le aziende in Asia, negli Stati Uniti, laddove ci sono maggiori possibilità di incrementare i fatturati».

I prossimi rendez-vous con Interfilière sono infatti fissati un po’ in tutto il mondo: si comincia con Hong Kong l’1 e il 2 aprile, dopodiché sarà ancora Parigi a ospitare il salone tra il 5 e il 7 luglio, a seguire New York nella giornata del 23 settembre, infine Shanghai il 20 e il 21 ottobre.

 

a.b. per Fashion magazine

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="A Interfilière focus su innovazione, lusso e performance";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.