Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Al via l’edizione 79 di Pitti Filati

giugno 29 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Carpi, Como, Eventi, News, Prato

Firenze, Fortezza da Basso, 29 giugno-1 luglio 2016

Pitti Immagine Filati: concept lab delle tendenze globali

Pitti Immagine Filati, la manifestazione internazionale di riferimento del settore dei filati per maglieria, si svolge alla Fortezza da Basso di Firenze dal 29 giugno al 1 luglio 2016.Laboratorio di ricerca e insieme autorevole osservatorio per le tendenze lifestyle del futuro, Pitti Filati presenta l’eccellenza della filatura su scala internazionale al suo pubblico di buyer provenienti da tutto il mondo e di designer dei marchi più importanti del fashion business, che arrivano a Firenze in cerca di suggestioni creative.

Protagonista di questa 79esima edizione, l’anteprima mondiale autunno-inverno 2017/18 delle collezioni di filati per maglieria. E tutto questo in una geografia dinamica, che accoglie il visitatore in un clima insieme business oriented e di piacere e intrattenimento.

PITTI LUCKY NUMBERS

Con il tema Pitti Lucky Numbers, Pitti Immagine scommette sui numeri: sulle loro qualità estetiche, grafiche, simboliche, nella moda e oltre la moda. Pitti Lucky Numbers guarda ai numeri non come a indici di quantità ma alla bellezza del loro segno. Se i numeri circondano segretamente tutta la nostra vita, l’intera Fortezza da Basso è scenograficamente popolata da numeri. Perché Pitti Immagine di numeri ne ha molti, e li svela con il consueto sguardo ironico, grazie anche a una serie di scenografie e invenzioni di set design, nel piazzale e nei punti nevralgici della Fortezza, con un progetto curato dall’architetto e designer Oliviero Baldini.

Il piano straordinario di MISE e AGENZIA ICE a sostegno delle fiere italiane e del Made in Italy

I saloni estivi di Pitti Immagine beneficiano, attraverso il Centro di Firenze per la Moda Italiana, del contributo economico e promozionale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e di Agenzia ICE. L’intervento di MiSE e ICE, previsto a sostegno delle fiere italiane e del Made in Italy, interessa le attività di incoming degli operatori esteri, la comunicazione nei nuovi mercati, le campagne pubblicitarie estere e alcuni degli eventi più importanti presenti nei calendari di Pitti Uomo, Bimbo e Filati. A questa edizione di Pitti Filati il potenziamento dell’intervento da parte di Pitti Immagine su Feel the Yarn e la speciale sfilata di Sansovino 6 fanno parte del piano straordinario di MìSE e AGENZIA ICE a sostegno delle fiere italiane e del Made in Italy.

Il programma Pitti Italics continua a Pitti Filati con SANSOVINO 6

Pitti Italics, il programma della Fondazione Pitti Immagine Discovery che promuove e supporta le nuove generazioni di fashion designer italiani, o basati in Italia, che hanno già una forte proiezione internazionale, presenterà per la prima volta un evento speciale anche in occasione di Pitti Filati, creando così un ponte tra la manifestazione e Pitti Uomo, all’insegna della ricerca e della moda. Protagonista dell’evento a Pitti Filati è SANSOVINO 6, brand fondato dal designer americano – milanese d’adozione - Edward Buchanan, considerato uno dei talenti di punta della moda donna e della maglieria, declinata in nuove forme, grazie a una visione attualizzata e contemporanea. SANSOVINO 6 sfilerà nella cornice del Teatro della Pergola di Firenze(giovedì 30 giugno, ore 15.30); Edward Buchanan terrà inoltre una speciale lecture con gli studenti finalisti del concorso Feel The Yarn.
L’evento di Sansovino 6 è realizzato grazie al “Programma Speciale Fiere Pitti Immagine 2016”, promosso da Centro di Firenze per la Moda Italiana e realizzato con il contributo di MISEAgenzia ICE nell’ambito del progetto a sostegno delle fiere italiane e del Made In Italy.

Pitti Immagine investe su FEEL THE YARN

Si amplifica e rafforza la nuova edizione di Feel the Yarn, il concorso – con la regia di Pitti Immagine e Consorzio Promozione Filati - dedicato agli aspiranti stilisti provenienti da una selezione tra le migliori scuole di moda internazionali e finalizzato a sostenere i giovani talenti che sapranno distinguersi per le loro originali creazioni in maglia, ampliando la creatività espressa dai filati prodotti dalle più qualificate filature italiane. Al concorso partecipano 26 studenti, selezionati da 13 prestigiose scuole di moda e design internazionali, e 22 filature italiane,coordinate dal Consorzio Promozione Filati, e presenti a Pitti Filati con le collezioni per l’A/I 2017-18.

Il tema del concorso, coordinato da Ornella Bignami di Elementi Moda, è Knitting Time: la maglia come espressione del ritmo della vita quotidiana, per 24 ore di pura creatività.

I lavori dei finalisti sono esposti con un originale display allestitivo al Piano Inferiore del Padiglione Centrale, e saranno sottoposti a valutazione di tutti i visitatori e di una giuria internazionale di alto profilo, composta da giornalisti ed esperti del settore, che assegnerà un premio destinato ad essere investito in ulteriore formazione: Janet Prescott (giornalista, Fashion Textiles Now UK), Philippa Watkins (textile editor-Textile View, UK), Elke Dieterich (Textilwirtschaft, Germania), David Shah (Editor in Chief Textile View), Giovanna Gentile (Salvatore Ferragamo), Riccardo Vannetti (Pitti Tutorship Director), Cristina Manfredi (Vanity Fair), Edward Buchanan (Sansovino 6), Cristian Zamagni e Michel Bergamo (Boboutic). Ancora,un premio speciale, “Splendour of Life”, sarà offerto da Salvatore Ferragamo al progetto che interpreterà al meglio la bellezza tipica del lifestyle italiano. Nei giorni di Pitti Filati i finalisti avranno la possibilità di fare incontri one-to-one con i designer e i rappresentanti degli uffici stile delle griffe presenti al salone come buyer.

La premiazione di Feel the Yarn è in programma venerdì 1 luglio alle ore 12.00, nel Cavedio al Piano Inferiore del Padiglione Centrale.

Feel the Yarn è realizzato grazie al “Programma Speciale Fiere Pitti Immagine 2016”, promosso da Centro di Firenze per la Moda Italiana e realizzato con il contributo di MISEAgenzia ICE nell’ambito del progetto a sostegno delle fiere italiane e del Made In Italy.

H24 – TWENTY FOUR HOURS IN KNIT, il nuovo Spazio Ricerca

Si evolve per definizione la struttura dello Spazio Ricerca, centro di tutte le espressioni legate alla creatività. Osservatorio sperimentale dove vengono analizzate e lanciate le tendenze, lo Spazio Ricerca di Pitti Filati 79 esplora con H24 – twenty four hours in knit, tema e titolo di questa stagione, le possibilità della materia in funzione dei cambiamenti e delle trasformazioni fisiche e chimiche, delle sensazioni e delle necessità che regolano il nostro corpo e le nostre giornate. H24 racconta le applicazioni delle varie fibre attraverso 24 momenti, 24 colori, 24 atmosfere, 24 sensazioni, 24 stati fisici che necessitano di un capo di abbigliamento diverso per ogni ora del giorno e della notte. Un modo per conoscersi e trarre il massimo beneficio da ciò che indossiamo: 24 ore in maglia. Con la direzione artistica del fashion designer Angelo Figus e dell’esperta in maglieria Nicola Miller e l’allestimento di Alessandro Moradei.

KNITCLUB, spazio ai migliori maglifici

Si consolida KnitClub, l’area di Pitti Immagine Filati che vede protagonisti i maglifici di qualità. KnitClub nasce per raccogliere una sempre più importante selezione nazionale e internazionale di aziende capaci di interpretare le volontà tecniche e creative dei visitatori del salone. Una valida opportunità di confronto commerciale tra i maglifici espositori e i buyer, i designer e gli uffici stile dei più famosi brand internazionali di moda che frequentano da sempre Pitti Filati. Un progetto che alimenta idee e favorisce una più avanzata integrazione di tutta la filiera produttiva, nei tempi del calendario internazionale più consoni per il settore della maglieria. I nomi di questa edizione: Linea Adani, Burns & Factory, Maglificio Capelli, Confezioni Chicca, Elsa Carlani Cashmere Lab, Elsamanda, Gli Angeli Tricot, Maglificio Adele, Maglificio Gottardi, Maglificio MGS, Maglificio Pini, Maglificio Pisani, Maglificio Venezia, Maison New Club, Ommy, SRL, Styling Marya, Teodori, Ventanni.

FASHION AT WORK, il meglio della tecnologia e della ricerca sulla produzione

Al piano inferiore del Padiglione Centrale, la sezione FASHION AT WORK di Pitti Filati da sempre riunisce espositori italiani e stranieri impegnati in consulenze stilistiche, progettazione punti e prototipi, stampa su maglia, macchine per maglieria, bottoni e minuterie, accessori e passamanerie, ricami e applicazioni, tintorie e finissaggi, quaderni di tendenza e bureaux de style, sistemi di codifica del colore, sistemi software per il disegno o la confezione. I marchi a questa edizione: Acorn, Acqua Design Italia, Albini & Pitigliani, All Knitted Swatch Design, Arteviva Hand Woven, BDP Blu di Prussia, Betulla, Bobble, Code, Dip & Dye, Fashion Room, Fiona Colquhoun Design, FMG Fashion Manufacturing Group, Forza Giovane, Gary Rooney, Julia Pines, Make Up, Stardust, Essence, Marcel Art Stamperia, Mertiza Packaging, Miele Italia, Moda Futuribile, Mode…Information, Naturale, NYN wooden hanger, Passamani, Peclers Paris – Sax & Co., Shima Seiki Italia, Sophie Steller, Stamperia Marra, Texlabel – Multilingual Care Labels, The Collection, Tintoria di Quaregna, Yellow Minnow.

VINTAGE SELECTION N.28, per la prima volta alla Fortezza Da Basso The right numbers” è il tema-guida di questa edizione

Per la prima volta in assoluto in scena alla Fortezza da Basso di Firenze, all’interno del Padiglione Medici, Vintage Selection è la mostra-mercato di abbigliamento, accessori e oggetti di design vintage, in concomitanza di luogo e di tempo con Pitti Filati 79. Un cambiamento di location che riguarda esclusivamente le edizioni estive, studiato per potenziare ancor più la sinergia con Pitti Filati e offrire un servizio ulteriore agli addetti ai lavori. Laboratorio di ricerca che guarda alla moda del passato e archivio da cui i designer di oggi traggono suggestioni creative, a questa 28esima edizione Vintage Selection coinvolge espositori e pubblico con una ricca serie di novità all’insegna di un vero e proprio festival della cultura vintage che offre occasioni di shopping, sorpresa e intrattenimento.

Il tema guida di questa 28esima edizione è “The right numbers” in linea con lo stesso tema delle manifestazioni estive di Pitti Immagine, “Pitti Lucky numbers”.

A Vintage Selection anche il progetto espositivo CAOSORDINATO ANYTHING WORKS a modern man’s wardrobe

Un tributo al lavoro di Stefano Chiassai, creative director di riferimento nella storia del menswear internazionale, che celebra l’uscita dell’eponimo libro edito da Nuova Libra Editrice e realizzato assieme alla figlia – e designer – Corinna Chiassai. Il vecchio e il nuovo si intrecciano in un gioco alla ricerca d’ispirazioni e del bello. A Vintage Selection, un emisfero estetico che rende l’uomo protagonista della contemporaneità, attraverso uno sguardo alle sezioni chiave del guardaroba maschile.

MODA FUTURIBILE, focus: accessori (knitcessory)

Il progetto Moda Futuribile, a cura di Dyloan Studio, si propone di valorizzare le eccellenze del sistema moda italiano attraverso lo sviluppo di una serie di manufatti, espressione dei know-how e delle sinergie progettuali createsi tra manifattura e creatività. Il focus di questa edizione di Moda Futuribile a Pitti Filati 79 (Piano Inferiore – Padiglione Centrale) è la realizzazione di accessori in maglia. L’obiettivo è l’integrazione della maglieria nell’accessorio, implementato dall’applicazione di avanzate e specifiche tecnologie.

STUDIO/zero: focus creativo sui migliori tessuti del Made in Italy a cura di Angelo Figus e Maurizio Brocchetto

All’interno dell’area Fashion at Work va in scena un nuovo modo di intendere il tessuto e la fibra: attraverso la ricerca e lo sviluppo delle superfici, le fibre cambiano con innumerevoli possibilità di applicazione e di utilizzo della materia. I più bei tessuti del Made in Italy sono trasformati e applicati al design di domani. Un progetto di Angelo Figus e Maurizio Brocchetto che porteranno a Pitti Filati la loro ricerca per l’A/I 2017-18: 24 outfit per una vera e propria collezione di lavaggi, trattamenti e concetti stampa sviluppati in collaborazione con aziende d’eccellenza per trattamenti e tessuti made in Italy. Uno spazio ricerca dedicato a lavaggi, trattamenti e stampe.

Tra gli eventi e i progetti in calendario alla Fortezza e in città segnaliamo: Sustainable Fashion: the way to improve the supply chain

Il mini-workshop organizzato da 4sustainability

In occasione di Pitti Filati, mercoledì 29 giugno, (Sala Riunioni, Primo Piano – Area Monumentale), il mini-workshop organizzato da 4sustainability con l’intento di chiarire alle aziende della filiera i passi da compiere per vincere le nuove sfide in ambito della sostenibilità della produzione e restare competitivi, qualificandosi agli occhi dei brand e dei consumatori non solo in termini di prodotti, ma anche di processi organizzativi.

La sera di mercoledì 29 giugno il party di Safil – Südwolle Group alle Serre Torrigiani; la Première del film promosso da FILMAR “Cottonforlife – Lungo il filo Italia – Egitto”, giovedì 30 giugno al Grand Hotel Baglioni. Ancora, “Fun-Tastic night” il party presentato da Millefili nel suggestivo giardino di Palazzo Corsini.

e-PITTI.com – Stand in digitale, contenuti editoriali e trend forecasting

A partire dal 7 luglio, per 11 settimane, Pitti Filati 79 sarà online su e-PITTI.com. I brand internazionali ospitati all’interno della piattaforma presenteranno le collezioni A/I 2017/18 nel loro stand digitale, attraverso immagini di prodotto e contenuti esclusivi. Nuovi contributi editoriali verranno pubblicati ogni settimana: dai forecast sulle tendenze moda in collaborazione con Nextatlas ad approfondimenti sui brand e sui progetti speciali lanciati da Pitti Immagine.

Il binomio e-PITTI.com-innovazione si conferma in READY-to-ORDER, la app per raccogliere ordini su iPad, uno strumento B2B che sfrutta le ultime tecnologie in termini di gestione dei dati. A giugno inoltre, in apertura di Pitti Uomo, ci sarà l’inaugurazione di un nuovo format: MODÆ Connection. Un workshop su invito, in partnership con Google, dedicato ai principali interlocutori del settore; un’occasione di incontro durante la quale ci si confronterà sulle prospettive e sulle evoluzioni più recenti in tema di moda e digitale.

Numeri e nomi nuovi Marchi / Aziende

130 i marchi in totale a questa edizione, di cui 25 provenienti dall’estero (Regno Unito, Giappone, Turchia, Romania, Perù, Francia, Germania, Nuova Zelanda e SudAfrica).

28 gli espositori all’interno dell’area Fashion at Work, di cui 11 provenienti dall’estero (Regno Unito, Francia, Germania e Giappone).

18 gli espositori all’interno dell’area KnitClub, da Italia e Giappone.

Superficie espositiva: 20.000 metri quadrati

Buyer / visitatori: 5.200 i buyer a giugno 2015 dei quali 2.800 dall’estero

Principali mercati esteri di riferimento: Germania, Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti, Giappone, Spagna, Turchia, Svizzera, Hong Kong, Olanda, Cina, Russia, Svezia, Belgio e Portogallo.

Tra i NOMI NUOVI e i RIENTRI a questa edizione segnaliamo: Olimpias (Galli Filati, Filma, Goriziana), Sato Seni, Filitaly Lab, Knoll, Power, Woolyarns, Polipeli, Mohair South Africa.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Al via l'edizione 79 di Pitti Filati";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.