Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Bilancio positivo per EMI alla prima di Project Tokyo

aprile 4 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

È andata in scena nella capitale giapponese la prima edizione di Project Tokyo, appuntamento biannuale presentato al Tokyo international forum collocato nel quartiere di Ginza, area che ospita i più importanti department store e i negozi fashion della capitale.

Iniziativa seguita soprattutto perché vi ha preso parte anche Emi-Ente moda Italia.

La nuova piattaforma fieristica del mondo della moda, lanciata da Informa/Ubm, in questa prima edizione ha ospitato circa 240 brand che hanno presentato le nuove collezioni di abbigliamento e accessori uomo, donna e bambino per l’autunno-inverno 2019/2020.

Tra i tanti marchi italiani selezionati per questa prima partecipazione ci sono stati CapocuboCerruti 1881DisMarco MasiNosettaRaffaello BettiniVeraroad.

Feedback positivi da parte delle aziende, per la quantità e qualità dei buyer incontrati, tutti di alto livello, sia giapponesi che internazionali.

Curiosa, tra le novità proposte dal format Project Tokyo, una accurata e strutturata nuova attività di matchmaking, che ha permesso a tutte le aziende partecipanti di inviare, prima dell’evento, una loro presentazione e fare richiesta di meeting one-to-one a una selezione di circa 150 top retailer, tra cui i più importanti players giapponesi e alcuni dei migliori department store e negozi moda da Asia, Stati Uniti e Europa, invitati all’evento.

Incassata la grande soddisfazione anche di Alberto Scaccioni, amministratore delegato di Emi che ha inoltre dichiarato:

«Abbiamo registrato che Project Tokyo ha tutte le caratteristiche per svolgere un ruolo importante come piattaforma di lancio per i brand italiani: qui le aziende trovano il contesto ideale per presentare il concept del loro brand e la qualità del loro prodotto, stabilire contatti con i buyer e poi sviluppare successive collaborazioni commerciali. E poi lo strumento del matchmaking è risultato molto efficace, un’ulteriore possibilità per presentarsi al meglio ad una selezione di top buyer giapponesi e anche alcuni big names internazionali. Buona la prima dunque, e stiamo già pensando agli sviluppi e agli investimenti da fare in vista del prossimo appuntamento di settembre».

La prossima edizione del progetto infatti, come anticipato dalle dichiarazioni dell’AD di EMI, sarà dal 25 al 26 settembre a Hikarie, nuova location nel quartiere di Shibuya, uno dei cuori principali della capitale giapponese.

Carmine Russo

04 Aprile 2019



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.