Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Cambiamenti in vista per il prossimo Who’s Next-Première Classe

aprile 13 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

Un doppio cambiamento interesserà il salone parigino di moda e accessori nel prossimo settembre. Prima, naturalmente e soprattutto, il cambiamento di date, con il passaggio di Who’s Next Première Classe da luglio a settembre, dal 4 al 7. Poi, la suddivisione dei settori nei padiglioni disponibili della Porta di Versailles. Disponibili perché i grandi lavori di rinnovamento del centro fieristico di Parigi, lanciati questo mese, hanno reso inutilizzabili alcuni di essi, il padiglione 7 in particolare, abitualmente occupato dal salone di moda.

Alla fine, per alcuni visitatori ed espositori, si tratterà infatti di una sorta di ritorno, con il collocamento del settore della moda d’avanguardia ‘Fame’ e della sezione accessori ‘Première Classe’ nel padiglione 1. Prima dell’acquisizione di Prêt-à-Porter Paris nel 2011, i due settori di riferimento di WSN erano infatti situati proprio là. Nel complesso, fra l’altro, con successo. Rimane da far vivere un ambiente che prevederà la presenza di molti settori insieme nei padiglioni 2.2 e 3, che per una volta non si trovano nello stesso luogo (vedi la pianta).

Il ‘Private’ occupa così il padiglione 2.2, ‘Studio’, ‘Urban’ e ‘Trendy’ la hall 3. Infine, ‘From’, che riunisce espositori di sourcing, si situerà nel 2.1 con molta autonomia.

Per facilitare la presenza e l’arrivo dei visitatori, sono previsti due punti accoglienza, uno fra i padiglioni 2 e 3, l’altro al padiglione 1, tra il ‘Fame’ e ‘Première Classe’.

Naturalmente, i team di WSN stanno lavorando per creare il percorso cliente più dinamico possibile per non lasciarsi sfuggire i visitatori, e per non affaticarli!

Per quanto riguarda gli espositori, come riempire i padiglioni? L’organizzatore insiste sul fatto che il cambiamento di date è stato voluto dalla maggioranza degli espositori e visitatori interrogati. Sia Sophie Guyot per il ‘Fame’, che Sylvie Pourrat per ‘Première Classe’ e Camille Descollonges per ‘Trendy’, ‘Urban’ e ‘Private’, non sembrano preoccupate malgrado, per alcuni settori, la vicinanza coi saloni della seconda sessione. “Se si guarda bene, non è molto diverso da gennaio e l’ultima edizione è stata incoraggiante”, sottolinea da parte sua Boris Provost, direttore della strategia di marca e dello sviluppo internazionale.

Lo testimoniano, secondo WSN, le prime liste degli espositori. A ‘Première Classe’ si sono già iscritti Atelier Voisin, Tatoosh, Mellow Yellow, Buffalo, Faguo, United Nude, Nart & Nin, Serafini, ecc.

Per il ‘Fame’, saranno della partita American Vintage, Bella Jones, Gat Rimon, Rue Blanche, Orla Kiely, Essentiel, ecc.

Riguardo agli altri settori si notano i nomi di Derhy, Lauren Vidal, Pause Café, Tricot Chic, La petite Française, Sarah Pacini, ecc.

Le liste che ci sono state comunicate documentano per ogni settore molte decine di marchi iscritti.

In ogni caso, le superfici riservate ad ogni sezione saranno equivalenti a quelle dedicategli nella fiera di gennaio. Con, per esempio, 9.000 m2 a ‘Première Classe’ e oltre 4.000 m2 al ‘Fame’. Gli altri settori del prêt-à-porter conteranno circa 13.000 m2. L’obiettivo è di raggiungere un numero di espositori equivalente! Le squadre di Who’s Next ci stanno lavorando.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Cambiamenti in vista per il prossimo Who's Next-Première Classe";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.