Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Candidati europei del Woolmark Prize: l’italiano Camo in lizza per il menswear

aprile 17 | Pubblicato da Luigi Sorreca | News

The Woolmark Company ha annunciato i candidati europei per l’edizione 2014/2015 dell’International Woolmark Prize, uno dei concorsi più prestigiosi al mondo, che da quest’anno ha deciso di eleggere due vincitori, uno per la collezione donna e uno per l’uomo. Gli stilisti “papabili” per la finale regionale nel nostro continente sono 20, dieci per ogni categoria. Camo è l’italiano in lizza per il menswear.

Camo (che sta per “camouflage”) è una linea fondata nel 2007 da Stefano Ughetti, creativo che vive e lavora tra Biella e Milano. Prima di lanciare Camo, ha lavorato in aziende produttrici di tessuti per l’arredamento e l’home design e aperto un concept store di abbigliamento uomo. Nel 2009 ha vinto con la collezione Weaves il concorso Lounge Fast organizzato da Who’s Next e nel 2010 è stato selezionato per il progetto di Cittadellarte Fashion B.E.S.T. (Bio Ethical Sustainable Trend), sviluppando una capsule collection, poi presentata alla Galleria Stein di Milano. Nel 2012 ha inaugurato a Milano la showroom Primo Piano e nel 2013 ha disegnato la divisa della nazionale mongola per la cerimonia dei Giochi Olimpici di Sochi 2014.

Oltre a lui, sono candidati per la moda maschile Cedric Jacquemyn dal Belgio, Pavel Ivančic dalla Repubblica Ceca, Asger Juel Larsen dalla Danimarca, Melinda Glossdalla Francia, Vladimir Karaleev dalla Germania, Hyun Yeu dai Paesi Bassi,Etxeberria dalla Spagna, Serdar Uzuntas dalla Turchia e Agi & Sam dal Regno Unito.

Per la parte donna la short list è composta da Jean-Paul Lespagnard dal Belgio,Zdeňka Imreczeová dalla Repubblica Ceca, Anne Sofie Madsen dalla Danimarca,Etienne Deroeux dalla Francia, Augustin Teboul dalla Germania, Elsien Gringhuisdai Paesi Bassi, Rabaneda dalla Spagna, Nihan Peker dalla Turchia e, infine, 1205dal Regno Unito.

Per selezionare questi nomi The Woolmark Company ha collaborato con importanti enti e organizzazioni della moda. La finale regionale per l’Europa si terrà l’8 luglio a Parigi durante le sfilate dell’haute couture. In quell’occasione ciascun candidato dovrà proporre la sua idea di capsule collection in lana Merino, presentando sei bozzetti e un capo finito a una giuria di esperti.

Ai vincitori delle fasi regionali andrà un contributo finanziario di 50mila dollari australiani per la realizzazione della prossima collezione, oltre all’invito a partecipare alla finale internazionale, che si sdoppierà in due appuntamenti. I primi classificati per il menswear in Europa, Asia, Australia, India e Medio Oriente si incontreranno a gennaio 2015 durante London Collections: Men, mentre i cinque selezionati per il womenswear si sfideranno nel mese di marzo 2015 a Pechino.

I vincitori assoluti per l’uomo e la donna riceveranno 100mila dollari australiani, per lo sviluppo e la commercializzazione delle loro collezioni, che saranno vendute presso importanti retailer che collaborano con il progetto, come Harvey Nichols nel Regno Unito, Joyce in Cina, Sacks 5th Avenue negli Usa, Colette in Francia, 10 Corso Como in Italia, David Jones in Australia e, infine il sito di e-commerceMytheresa.com. (nella foto, un bozzetto di Camo)

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Candidati europei del Woolmark Prize: l’italiano Camo in lizza per il menswear";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.