Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Chic si trasferisce a Shanghai e diventa semestrale

marzo 13 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

Per lungo tempo indissolubilmente legato a Pechino, lo Chic ha lasciato la capitale cinese, e per la prima volta nella sua storia si svolgerà a Shanghai, dal 18 al 20 marzo. Una novità che potrebbe portare alla presenza di tanti nuovi buyer.

“Quando è stato annunciato lo spostamento del salone, avevo molte riserve. Ora invece, confesso di essere un osservatore interessato. La trasformazione della distribuzione in Cina, con il grande sviluppo dei multimarca, determinerà l’apparizione di una nuova clientela, che verrà più facilmente a Shanghai che a Pechino”, dice Gérard Roudine, responsabile della Cina per la federazione francese del prêt-à-porter femminile.

In ogni caso, le cifre della fiera sono già impressionanti. Lo Chic occuperà 108.000 metri quadrati dei 400.000 del nuovo centro fieristico di Shanghai, dove si svolgerà contemporaneamente Intertextile. Tramite una partnership con theMICAM, il salone ospiterà la versione cinese della fiera italiana della calzatura, che accoglie anche la moda, in uno spazio chiamato ‘theMICAMshanghai & Italian Fashion@CHIC’.

In totale, in fiera sono attesi 1.042 espositori e più di 100.000 visitatori. Gli stranieri rappresenteranno il 42% dell’offerta. Il padiglione francese, ‘Paris Forever’, raggrupperà circa 35 brand, tra i quali Redskins, Pause Café, Indies, Derhy, Stella Cadente, Fuego… I tedeschi saranno 22, fra i quali Gerry Weber, Annette Görtz, … Ma la grande novità sarà la messinscena. Gli organizzatori cinesi hanno progressivamente implementato una segmentazione degli spazi più fashion.

I buyer potranno visitare le aree ‘In Signature’ (i marchi cinesi più influenti), ‘Prestige’ per la moda maschile, con anche la sezione ‘Be Spoke’ dedicata al su misura, ‘Urban View’ più casual e sportiva, ‘New Look’, la suddivisione dedicata alla moda femminile, ‘Secret Stars’ per gli accessori, ‘Impulses’, che riunisce i giovani stilisti, ‘Heritage’ (pelletteria, pellicceria, outdoor), ‘Kid’s Parade’ per la moda bambino, ‘Future Link’ con le nuove tecnologie, e ‘Fashion Journey’ con i padiglioni internazionali.

Che abbia successo o meno, lo Chic festeggerà in autunno anche la sua prima sessione estiva. Da più di 20 anni, il salone si svolgeva solo una volta l’anno. Questa volta invece, ha già dato appuntamento a tutti nei giorni dall’13 al 15 ottobre.

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Chic si trasferisce a Shanghai e diventa semestrale";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.