Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Ecco il nuovo Isee: la guida da scaricare per sapere tutto

dicembre 4 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Economia

La riforma dell’Isee è stata presentata ieri dal premier Letta assieme al ministro del Lavoro Giovannini: «Fondamentale contro povertà ed evasione». Scarica la guida ufficiale con tutte le novità

Al via la riforma dell’Iseel’indicatore della situazione economica equivalente, strumento insostituibile per l’erogazione dei servizi e delle prestazioni sociali. In vigore dal 1998, lo strumento iniziava a mostrare i segni del tempo. Per questo il Governo ha deciso per una sua profonda rivisitazione, «ascoltando — dice — le indicazioni arrivate sia dal Parlamento sia dalle parti sociali».

Per valutare in modo completo la condizione economica delle famiglie, con l’Isee riformato saranno incrociate le diverse Banche dati fiscali e contributive, ridotte le aree dell’autodichiarazione, saranno integrati dati e prestazioni a livello nazionale e locale. Inoltre, la riforma prevede non solo una definizione più ampia del reddito ed un maggior peso della situazione patrimoniale, ma anche unaforte attenzione alle famiglie più numerose e alle diverse condizioni di disabilità. «Questa riforma — ha spiegato il ministro del Lavoro Enrico Giovannini — rappresenta un tassello fondamentale per sviluppare politiche efficaci di contrasto alla povertà, come quelle basate sul Sostegno dell’inclusione sociale attiva».

Il ministro ha continuato, mettendo in chiaro l’obiettivo del restyling: «Con la riforma che abbiamo predisposto intendiamo non solo disporre di uno strumento più corretto per valutare le condizioni relative tra persone e famiglie con diverse possibilità economiche, ma anche restringere gli spazi all’evasione. Ricordando che ogni presunta furberia, in effetti una vera e propria ruberia, toglie un’opportunità a coloro che ne hanno diritto». Proprio in questi giorni la cronaca ha registrato un esempio di quello che il governo definisce «veri e propri scempi sociali», con le dichiarazioni false degli studenti universitari romani per ottenere agevolazioni legate al reddito.

Queste le principali novità della riforma:

  • vengono considerate tutte le forme di reddito, comprese quelle fiscalmente esenti;
  • migliora la capacità selettiva dando un peso più adeguato alla componente patrimoniale;
  • considera le caratteristiche dei nuclei con carichi gravosi, come le famiglie con 3 o più figli e quelle con persone con disabilità;
  • consente una differenziazione dell’indicatore in riferimento al tipo di prestazione richiesta;
  • riduce l’area dell’autocertificazione, consentendo di rafforzare i controlli per ridurre le situazioni di accesso indebito alle prestazioni agevolate.

Inoltre:

  • è introdotta la possibilità di calcolare l’Isee ‘corrente’ in caso di variazioni del reddito corrente superiori al 25 %;
  • vengono sottratti dalla nozione di reddito gli assegni di mantenimento, i redditi da lavoro dipendente (quota del 20% fino a un massimo di 3.000 euro), pensioni (quota del 20% fino a 1.000 euro), costo dell’abitazione (da 5.165 a 7.000 euro all’anno) e le spese effettuate da persone con disabilità o non autosufficienti;
  • Vengono aumentate le franchigie per ogni figlio successivo al secondo (500 euro per la deduzione dell’affitto, 2.500 euro per la deduzione sulla prima casa, 1.000 euro per il patrimonio immobiliare).

Palazzo Chigi tiene a far presente che «la riforma dell’Isee era stata indicata dal documento dei cosiddetti ‘saggi del Quirinale’ come uno degli obiettivi prioritari del futuro Governo. In un periodo di crisi come quello attuale un’esatta valutazione delle condizioni reddituali e patrimoniali del nucleo familiare e dei singoli componenti è fondamentale per erogare servizi e prestazioni sociali, in modo da migliorare l’equità favorendo le situazioni di maggiore bisogno ed evitando sperequazioni».

Qui trovi la guida ufficiale del governo per conoscere come cambia l’Isee

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Ecco il nuovo Isee: la guida da scaricare per sapere tutto";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.