Giornale on line del tessile, abbigliamento e non solo…

Pitti Uomo 85: tutti i numeri e le novità

dicembre 4 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Eventi, News

Pitti Uomo 85 interpreta il menswear contemporaneo e a ogni nuova edizione rimodella la geografia del salone, puntando sul prodotto e sugli stili che trainano il mercato oggi. Dall’eccellenza delle aziende Made in Italy alla ricerca fashion più aggiornata, dai progetti speciali dei designer di punta internazionali al nuovo artigianato, fino al supporto ai giovani talenti: la moda trova a Firenze la sua dimensione più completa, innovativa e market oriented. E la Fortezza da Basso diventa palcoscenico d’eccezione anche per le collezioni donna, presenti nelle diverse aree del salone e protagoniste a Pitti W, all’Arena Strozzi, dove stringono una forte sinergia con le sezioni di Pitti Uomo a più alto contenuto di ricerca. Tutto questo in un contesto che accoglie i visitatori con la sua atmosfera unica, di business, cultura, piacere e intrattenimento, guidandoli in modo sempre originale attraverso le mille interconnessioni di moda, arte, sport, design e musica.

In totale saranno oltre 1030 i marchi di Pitti Uomo, a cui si aggiungono le 70 collezioni donna protagoniste a Pitti W. Con un focus deciso sull’internazionalità, confermato dalle partecipazioni estere – il 40% delle aziende a questa edizione, da oltre 30 paesi – e dal pubblico dei buyer che formano la community di Pitti Uomo – oltre 30.000 visitatori all’ultima edizione invernale – in rappresentanza di tutti i negozi e department store più importanti del mondo.

Progetti speciali, anteprime, rientri importanti

Pitti Uomo e Firenze, di edizione in edizione, sono diventati il punto di riferimento scelto dalle migliori aziende internazionali per la presentazione di progetti speciali e nuove collezioni, e per il lancio di strategie globali all’apertura della stagione. E aumentano anche le richieste di presentare progetti studiati in modo specifico per il salone, attraverso cui intercettare i top buyer e la stampa internazionale. Ecco alcune delle principali novità e anteprime di Pitti Uomo 85:

Brunello Cucinelli amplia il suo quartier generale al piano inferiore del Padiglione Centrale per presentare la completa collezione di abiti maschili;

_ Scotch & Soda sceglie Pitti Uomo e una location d’effetto come la Sala dell’Orologio per presentare, con un progetto speciale e in anteprima assoluta, Atelier Scotch, eclettica tailoring collection;

_ WP Lavori in Corso presenta a Pitti Uomo la premiere mondiale della nuova Baracuta Blue Label collection disegnata, a partire dalla FW 14, dallo stilista britannico Jeff Griffin;
_ il denim brand olandese G-Star presenta la sua collezione denim selvedge e RAW Denim AI 2014 al Teatrino Lorenese e lancia un nuovo retail concept;

_ Spiewak 1904, storico marchio outdoor statunitense annuncia il rilancio globale per la stagione A/I 2014, e presenta ufficialmente Golden Fleece Spiewak, la capsule collection interamente Made in US;

_ l’anteprima europea della capsule collection realizzata da Todd Snyder, nome del design statunitense, in collaborazione con il colosso dello sportswear Champion;

­_ la partecipazione di Geospirit con un nuovo spazio in Fortezza, e l’evento speciale in città – nei giorni di Pitti Uomo – con cui il brand Peuterey celebra il suo mondo e presenta la nuova collezione;

_ Tonello presenta la nuova collezione maschile per il prossimo autunno inverno con i capispalla che hanno reso il brand famoso nel mondo e lancia per l’occasione l’esclusiva capsule T-Jacket, innovativa nelle forme e nelle colorazioni;

_ Roy Roger’s presenta il suo mondo e il suo stile scegliendo un nuovo spazio all’interno del Padiglione Centrale;

_ la nuova iniziativa speciale di Caruso, dedicata a svelare l’essenza della “Manufacturing Renaissance” con un prodotto unico, pensato su misura per l’uomo italiano: a Pitti Uomo si apre il sipario della nuova “Fabbrica Sartoriale Italiana”;

_ PRPS, luxury denim brand statunitense dall’anima artigianale, entra in Fortezza per la prima volta, e lancia il suo lifestyle e le sue tre linee – PRPS Japan, Goods e Noir – a livello globale;

_ il rientro di Aquascutum, storica azienda britannica che porterà a Pitti Uomo il suo stile luxury heritage e la qualità del suo prodotto, con un focus speciale sui suoi iconici capi outerwear;

_ il lancio in anteprima assoluta della speciale capsule Pony X ACF, che suggella la collaborazione tra il brand newyorkese di sneakers con il collettivo artistico e creativo Art Comes First.

E anche per questa edizione segnaliamo la speciale iniziativa di Isetan – Tokyo. Ad ogni stagione Isetan Shinjuku-Tokyo, uno dei più importanti department store al mondo, ospiterà nel suo edificio (100 mila visitatori al giorno) uno speciale progetto promozionale di moda maschile: i suoi clienti avranno la possibilità di fare pre-ordini, in esclusiva, di una selezione di marchi di Pitti Uomo. E in più saranno presentati gli eventi e i protagonisti del salone di Firenze.

ROCK ME PITTI, il tema di gennaio

Quanta musica vive dentro la moda? E quanta moda nella musica? “Con ROCK ME PITTI, tema di Pitti Uomo 85 - dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine - Pitti introduce idealmente una monetina dentro un luccicante jukebox che produce suoni, parole e immagini, idee, spettacolo ed emozioni, business e creatività. Per fare con la musica quello che da sempre fa con la moda: scegliere il meglio, il più nuovo, il più interessante e rileggerlo con il suo stile, offrendo una dimensione di piacere e intrattenimento ai suoi visitatori”. Durante i giorni di Pitti Uomo, tutto il salone, dai padiglioni ai singoli stand fino al Piazzale Centrale della Fortezza da Basso, si animeranno di performance e installazioni, di immagini e oggetti di culto che al mondo della musica si riferiscono. All’insegna di un nuovo sound, declinato attraverso le diverse anime della moda maschile internazionale a cui Pitti Uomo dà voce. Set design a cura di Oliviero Baldini. E nei giorni a cavallo tra il 2013 e il 2014, La Rinascente di Firenze dedica a Rock Me Pitti l’iniziativa Watch the Music, Listen to Design: sette vetrine ispirate alla musica e realizzate da sette giovani promesse del design italiano, un progetto a cura di Sergio Colantuoni. (vedi comunicato allegato)

DIESEL BLACK GOLD, Guest Designer Pitti Uomo 85

Ospite speciale di Pitti Uomo 85 sarà DIESEL BLACK GOLD disegnata da Andreas Melbostad. Di origini norvegesi, Melbostad ha di recente catalizzato le attenzioni della fashion community internazionale per l’impeccabile stile urbano dall’anima rock-chic con cui ha interpretato il DNA del brand contemporaneo. Alla Stazione Leopolda di Firenze presenterà in anteprima assoluta, con un fashion show, la collezione uomo. Con la presenza di Diesel Black Gold, Pitti Uomo continua a scegliere come protagonisti i nomi di punta della moda internazionale di tutti i tempi. (vedi comunicato allegato)

BARBARA CASASOLA, Guest Designer di Pitti W

BARBARA CASASOLA, giovane stilista di origini brasiliane basata a Londra, sarà la Guest Designer della prossima edizione di Pitti W. Già molto apprezzata dagli addetti ai lavori per l’eleganza couture delle sue collezioni composte di abiti e completi fluidi eppure strutturati, iperfemminili ma dal taglio quasi minimalista, Barbara Casasola realizzerà un evento speciale per Firenze e Pitti W, nel tardo pomeriggio di giovedì 9 gennaio. (vedi comunicato allegato)

N°21, Special Project della Fondazione Pitti Discovery

N°21 di Alessandro Dell’Acqua sceglie Pitti Uomo 85 per il debutto della sua collezione uomo, che culminerà con un evento esclusivo, la sera di giovedì 9 gennaio, realizzato nello stile inconfondibile del marchio. N°21 è il Pitti Discovery Special Project. (vedi comunicato allegato)

La nuova edizione di PITTI ITALICS con STELLA JEAN

Pitti Italics è il programma attraverso il quale la Fondazione Pitti Discovery promuove e supporta le nuove generazioni di fashion designer e i marchi più interessanti che progettano e producono in Italia, con una proiezione internazionale in grande ascesa. Torna a Firenze, come Pitti Italics di questa edizione, STELLA JEAN, con una sfilata-evento che si svolgerà giovedì 9 gennaio. (vedi comunicato allegato)

LA PETITE ROBE di Chiara Boni, Pitti Special Event

LA PETITE ROBE di Chiara Boni, la linea prêt-à-porter di uno dei personaggi più originali del Made in Italy, sarà il Pitti Special Event. Mercoledì 8 gennaio, la stilista fiorentina presenterà la nuova collezione donna con una sfilata alla Dogana di via Valfonda, location strategica vicina alla Fortezza da Basso. (vedi comunicato allegato)

SUPER DUPER HATS e CASAMADRE, vincitori di Who Is On Next? Uomo 2013

SUPER DUPER HATS, eclettica collezione di cappelli, e CASAMADRE, brand di calzature,  sono i due vincitori dell’edizione 2013 di “WHO IS ON NEXT? UOMO”. Alla platea internazionale di Pitti Uomo presenteranno la loro collezione Autunno-Inverno 2014/2015, ognuno con uno specifico evento-performance. (vedi comunicato allegato)

UCRAINA, Guest Nation di gennaio 2014

In collaborazione con MERCEDES-BENZ KIEV FASHION DAYS, la Guest Nation di questa edizione di Pitti Uomo e Pitti W sarà l’Ucraina, che recentemente si è distinta come una delle realtà più interessanti della ricerca fashion oggi, uno dei paesi in grado di abbinare a una struttura industriale forte e qualificata, una diffusa cultura di design contemporaneo. All’interno di Pitti W, andranno in scena le collezioni donna di Anna K, Anna October, Ksenia Schnaider, Omelya Atelier, Sasha Kanevski, Paskal e Yasya Minochkina. (vedi comunicato allegato)

Sotto il segno della ricerca: il nuovo corso di PITTI W

L’edizione n.13 di PITTI W inaugura un nuovo corso del progetto di Pitti Immagine dedicato ad anteprime assolute, capsule e proposte speciali di moda donna. Spostatosi dallo scorso giugno alla Fortezza Da Basso, Pitti W accoglie, in un layout completamente rinnovato dalla designer Ilaria Marelli, una nuova segmentazione della proposta donna. Location sarà l’Arena Strozzi, area strategica nel percorso tra le sezioni che esprimono gli stili più cutting edge di Pitti Uomo – L’Altro Uomo, Touch! e Futuro Maschile – e al cui approccio Pitti W si avvicina. Protagonista un’esclusiva selezione di marchi internazionali che presentano in anteprima collezioni sofisticate e innovative per l’autunno-inverno 2014/2015. Un progetto che interpreta in maniera unica il guardaroba della donna di oggi, integrandosi perfettamente con l’offerta del fashion district di Pitti Uomo.

ALTERNATIVE SET, il programma di temporary events

Alternative Set è il programma di temporary events e installazioni in spazi particolari all’interno della Fortezza da Basso, realizzati da un numero selezionato di designer. Eventi che non si svolgono all’interno degli stand ma in spazi comuni e speciali della Fortezza e sperimentano diverse modalità di comunicazione e promozione di sé: veloci, incisive, capaci di sorprendere. A questa edizione le performance avranno come filo conduttore la musica, tema di Rock Me Pitti. Tra i nomi segnaliamo: Camo, L’F, Lvchino, Serdar Uzuntas e Tigran Avetisyan.

… e dentro il percorso di Pitti Uomo:

Si consolida I PLAY, il progetto sullo sportswear al Cavaniglia

Crescono anche le richieste di partecipazione ad I Play, al Padiglione Cavaniglia, il progetto dedicato alla nuova sensibilità che sta spostando in avanti i confini dello sportswear. Uno stile crossover che lega in modo creativo il mondo del vivere urbano all’abbigliamento tecnico degli sport autentici – anche riletti in versione heritage. Una nuova generazione di outfit metropolitani, che accolgono suggestioni e componenti provenienti da mondi diversi. Tra i nomi presenti: Ben Sherman, Colmar Originals, Ecoalf, Fred Perry, Herschel, Komono, Nava, Nixon, Pijama, Pony, Stance, Supremebeing e Veja.

TOUCH! e L’ALTRO UOMO, pianeta degli stili più cutting edge

Esprime tutto l’eclettismo del guardaroba maschile contemporaneo, tra ricerca e internazionalità: è Touch!, la sezione dedicata agli stili più visionari e cutting edge, un mix tra sofisticata rielaborazione delle tradizioni e tocco eccentrico, che a ogni stagione vanta una lunga waiting list di partecipazione. Novità importante dell’edizione di gennaio, Touch! ridefinisce il suo layout, con un progetto a cura di Oliviero Baldini che renderà gli spazi più aperti e intensificherà la comunicazione tra i diversi prodotti. Accanto a Touch! si colloca con la sua proposta l’Altro Uomo, la sezione che da sempre definisce le avanguardie dello stile a Pitti Uomo. Collezioni di abbigliamento e accessori che riflettono una creatività evoluta e capace di anticipare i mutamenti del gusto. Tra i nomi presenti nelle due sezioni: Buttero, Diemme, Heschung, Instantology, John Chapman, La Comedie Humaine, Mark Mc Nairy New Amsterdam, Masaki Kyoko Homme, Natic Marine, Side Slope, Tateossian London e Todd Snyder.

A Touch! anche la partecipazione speciale di Tigran Avetisyan, uno dei più acclamati giovani stilisti russi: sotto i riflettori il suo stile e la sua nuova collezione, che saranno protagonisti anche di una performance nel programma degli Alternative Set.

FUTURO MASCHILE, concept lab del nuovo formale

Un “salone nel salone”, Futuro Maschile si colloca tra le sezioni di maggior successo e più ambite di Pitti Uomo, per il suo ormai riconosciuto ruolo di manifesto dei cambiamenti del menswear classico-contemporaneo e di concept lab sulle più evolute espressioni del formale. Situato all’interno della Sala delle Nazioni, è il luogo d’elezione per una community di aziende iper selezionate, pronte a catturare l’attenzione di una distribuzione internazionale sofisticata e ricettiva. Tra i nomi di questa edizione: Alden USA, Camoshita United Arrows, Haversack, Jupe by Jackie, Louis Leeman, Mr Hare, Orlebar Brown, Orciani, Orian Shirt, Pierre Louis Mascia e Tonello.

Il PADIGLIONE CENTRALE, incubatore di tendenze lifestyle contemporanee

Sempre più richiesto anche il Padiglione Centrale, cuore del salone, che vive all’insegna della continua evoluzione del menswear e delle sue contaminazioni con il design. A ogni edizione si reinventano le regole del gioco espositivo, potenziando sempre più la trasversalità dell’offerta, anche attraverso i Pop Up Stores, close up su specifici prodotti design. Il percorso si sviluppa al Piano Inferiore con collezioni – come Bagutta, Car Shoe, Church’s, Felisi, Isaia, Lardini – che esprimono una raffinata ricerca sartoriale, riletta in chiave contemporary classic. Ma sta calamitando una nuova attenzione da parte dei buyer delle boutique più sofisticate anche il Piano Attico, con i suoi importanti esponenti del nuovo classico – come Altea, Finamore, Herno, PT01, Stefano Ricci  – e l’altissima qualità del loro prodotto,  prezioso e fatto di tessuti e lavorazioni esclusive. E poi il Piano Terra, che si esprime attraverso le collezioni di brand come Cantarelli, Seventy, Paciotti e Jeckerson in un dialogo aperto e trasversale con gli altri mondi di Pitti Uomo.

MAKE, frontiera avanzata dell’artigianato

Grande attenzione da parte delle aziende per Make, la sezione nata dalla riscoperta dell’artigianato, con la sua rielaborazione creativa delle tradizioni e il confronto continuo del lavoro artigianale con i materiali più diversi. Nella Sala Alfa del Padiglione Inferiore, vanno in scena pezzi unici o piccole serie, con una grandissima cura del dettaglio, ma con una sensibilità aggiornata e contemporanea. Make esprime la frontiera avanzata dell’artigianato, con marchi come: Bonastre, D by D* Syoukey, Galet, Ghurka, Jean Rousseau Paris, Mark/Giusti, Noah Waxman “handmade in USA”, Simpson London, Tibi Tie e Title of Work.

MY FACTORY e NEW BEAT(S) al Lyceum: spazio ai nuovi talenti

Le nuove espressioni della cultura metropolitana, nei loro diversi link tra tecnologie, musica, arte e design, hanno trovato in My Factory una piattaforma per valorizzare alcuni tra i più vivaci laboratori creativi del segmento urban e sportswear. Negli spazi del Lyceum con un nuovo allestimento curato da Oliviero Baldini, My Factory continua a riscuotere successo tra i buyer alla ricerca di nuovi input. Tra i brand presenti: Basicon, Eastpak, Element, Elena Iachi, Gamp, In the Box, Overcome, Rico, Springa e Verba.

Sempre al Lyceum, New Beat(s) è l’area che Pitti Uomo dedica ai debutti assoluti: nomi ad alto tasso di internazionalità per i giovani designer che un accurato scouting ha segnalato tra i più interessanti nel panorama fashion del futuro, e che proprio a Pitti Uomo si presentano al primo appuntamento con il pubblico internazionale.

E-PITTI.COM moltiplica le opportunità di business online

Pitti Uomo 85Pitti W 13 continuano online su e-Pitti.com, la consolidata piattaforma multilingue a servizio di espositori e buyer. Durante un mese dalla chiusura della fiera fisica, su e-Pitti il business continua. Le tendenze del prossimo autunno/inverno 2014/15 saranno a disposizione degli utenti certificati con oltre 50.000 immagini e 1.000 video di prodotto ad alta risoluzione. e-Pitti si conferma ogni edizione uno strumento in forte espansione tra gli addetti ai lavori, lo testimoniano le visite significative provenienti da paesi come l’India, la Cina e la Russia.

Gli eventi dei grandi Gruppi Editoriali:

MONDADORI A PITTI UOMO 85

Mondadori, da sempre protagonista a Pitti Uomo, sarà presente anche nell’edizione di gennaio 2014 in Fortezza nel Piazzale delle Ghiaia, con lo spazio Mondadori Appointment dove verranno organizzati incontri esclusivi con i maggiori player della moda maschile. I periodici coinvolti saranno Panorama, diretto da Giorgio Mulè e Icon, il magazine diretto da Emanuele Farneti, dedicato alla moda e agli stili di vita dell’uomo contemporaneo, che sta avviando un percorso di internazionalizzazione del brand.

IL GRUPPO RCS PRESENTA FASHION ART BOX

Dentro il saper fare_ Capolavori in mostra

Il 7 gennaio, negli spazi del Tepidarium del Roster, al Giardino dell’Orticultura, RCS presenta una serata su invito dedicata al mondo della Moda, alle sue tendenze ed evoluzioni, in una serie di video installazioni e web TV che trasmetteranno le molteplici chiavi di lettura dell’universo fashion  a cura delle testate del gruppo: Corriere della Sera, Sette, Io Donna e Style, La Gazzetta dello Sport e Sport Week.

LE PIÙ BELLE COVER DI RCLUB A PITTI UOMO

Durante le 4 giornate di Pitti Uomo ci sarà una mostra dedicata alle più belle cover di Rclub con soggetto maschile. Rclub, che ha superato quest’anno il numero 100, è una sezione fissa che esce ogni sabato all’interno de La Repubblica e tratta tematiche che vanno dalla tecnologia ai piaceri, passando attraverso la moda e il benessere.

E tra gli eventi in città nei giorni di Pitti Uomo:

Aldo Fallai. Da Armani al Rinascimento

In occasione di Pitti Uomo 85 inaugura a Villa Bardini la mostra “Aldo Fallai. Da Armani al Rinascimento” (10 gennaio – 10 marzo, successivamente itinerante) a cura di Martina Corgnati e di Carlo Sisi e Luigi Salvioli, che ne è anche organizzatore e ideatore. Prima grande monografica del celebre fotografo, la mostra ricostruisce, in 200 immagini, il suo percorso completo dal 1975 a oggi: valorizzando per la prima volta a tutto tondo il lavoro di Fallai, inventore dell’immagine Armani ma anche protagonista completo delle ricerche sull’immagine fotografica degli ultimi trent’anni.

Numeri e Nomi nuovi*

Marchi / Aziende

1030 i marchi / collezioni attesi a questa edizione

dei quali 395 provenienti dall’estero (il 38% del totale)

Superficie espositiva

59.000 i metri quadrati di superficie espositiva

Sezioni:

10 le tappe in cui si articola il percorso dentro la moda uomo

_ Pitti Uomo, Make, Pop Up Stores

_ I Play

_ Urban Panorama, My Factory

_ Futuro Maschile, Touch!, l’Altro Uomo, New Beat(s)

Buyer / visitatori

30.000 i visitatori in totale del salone

oltre 20.450 i compratori all’ultima edizione invernale

dei quali 7.800 i buyer (38,14% del totale) dall’estero

Tra i NEGOZI e DEPARTMENT STORES presenti all’ultima edizione invernale:

10 Corso Como Milano (Italia), 10 Corso Como Seoul (Corea del Sud) e 10 Corso Como Shangai (Cina), Antonia (Italia), Barneys Japan (Giappone), Barneys NY (Stati Uniti), Beaker Team (Corea del Sud), Beams (Giappone), Bergdorf Goodman (Stati Uniti), Beymen (Turchia), Biffi (Italia), Bloomingdale’s (Stati Uniti), Bosco dei Ciliegi (Russia), Demsa Group (Turchia), Estnation (Giappone), Fenwick (Gran Bretagna), Galeries Lafayette (Francia), Galeries Lafayette Beijing (Cina), Giglio (Italia), Hankyu (Giappone), Harrods (Gran Bretagna), Harry Rosen (Canada), Harvey Nichols (Hong Kong), Helen Marlen (Ucraina), Holt Renfrew (Canada), Isetan Mitsukoshi (Giappone), Itochu (Giappone), L’Eclaireur (Francia), La Rinascente (Italia), Lane Crawford (Hong Kong), Le Bon Marché (Francia), LG Fashion (Corea del Sud), Liberty (Gran Bretagna), Loden Frey (Germania), Luisa Via Roma (Italia), Mr Porter (Gran Bretagna), Neiman Marcus (Stati Uniti), Nick & Sons (Italia), Nordstrom (Stati Uniti), Opening Ceremony (Stati Uniti), Peek & Cloppenburg (Germania), Penelope (Italia), Printemps (Francia), Saks Fifth Avenue (Stati Uniti), Saks Fifth Avenue Almaty (Kazakistan), Santa Eulalia (Spagna), Selfridges (Gran Bretagna), Shinsegae (Corea del Sud), Start Today (Giappone), Sugar (Italia), Takashimaya (Giappone), The Collective (India), The Swank Shop (Hong Kong), Tomorrowland (Giappone), Tsum Podium (Russia) e United Arrows (Giappone).

I principali mercati esteri di riferimento: Giappone, Germania, Gran Bretagna, Turchia, Cina, Spagna, Olanda, Francia, Corea del Sud, Russia, Svizzera, Belgio, Stati Uniti, Austria, Portogallo, Svezia e Hong Kong.

Tra i NOMI NUOVI e RIENTRI segnaliamo:

DANIMARCA: The Last Conspiracy

ETIOPIA: Sammy hand made in Ethiopia

FRANCIA: Galet, Jacques Zolty, Jean Rousseau Paris, La Cie Vantis, Tailored by Mr Smith & Mr Smith, Twins for Peace, Y/Project

GERMANIA: Sieger

GIAPPONE: Diatura, Seagreen, Side Slope

GRAN BRETAGNA: Aquascutum London, Ben Sherman, Cape Heights, Galet, Hamilton & Hare, Invertere, James Lock & Co., Private White V.C., Simpson-London, Smyth and Gibson, Strathberry of Scotland, Supremebeing, Zuzunaga

ITALIA: Alessandra Zanaria, Barleycorn, Bretelle & Braces, Brouback, Della Ciana Cashmere, Fedrigoni, Felted Tailored Garments, Freddy Wr.up Fits Portofino, Giannetto Portofino, Le Pandorine – Sa.Bo Bags, Lodenism, Minimarket, Moon Boot, Nava, New Era Capa, Paolo Pecora Milano, Pijama, Tagliatore, The Gigi, Tie Your Tie, Tonello

OLANDA: Atelier Scotch

STATI UNITI: Illesteva, Miansai, Pony, Stance, Supra Footwear, The North Face, Todd Snyder + Champion, Spiewak Golden Fleece

SVEZIA: Nudie Jeans, Velour by Nostalgi

TURCHIA: Safat Tokur

*aggiornati al 28 novembre 2013

Pitti Immagine ringrazia il Ministero dello Sviluppo Economico per l’importante supporto nella realizzazione delle sue manifestazioni fieristiche.

Pitti Immagine ringrazia ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane – per il supporto alle iniziative di comunicazione e promozione all’estero, e per le missioni di operatori e giornalisti internazionali ai saloni di Firenze

Pitti Immagine Uomo è una manifestazione realizzata con il patrocinio del Comune di Firenze

Facebook:

www.facebook.com/PittiImmagineUomo

www.facebook.com/Pitti.Immagine.srl

Twitter:

@Pitti_Immagine

Hashtags:

#PittiUomo #PU85

www.pittimagine.com

www.youtube.com/pittimmagine

 

var hupso_counters_lang="en_US";var hupso_twitter_via="paginetessili";var hupso_title_t="Pitti Uomo 85: tutti i numeri e le novità";

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.