Giornale on line del tessile, moda, abbigliamento

Filo 53 al via giovedì nella nuova sede di Mi.Co a Milano

febbraio 23 | Pubblicato da Luigi Sorreca | Biella, Carpi, Como, News, Prato

In pieno carnevale è chiaramente il periodo in cui anche la moda si fa audace e la rassegna di Filo ne è la prova.

Presentata come l’unica rassegna internazionale b2b (business to business) focalizzata sulla qualità ed eccellenza del prodotto.

Arredamento e abbigliamento come protagonisti del salone, filati e fibre a farlo da padrone senza dimenticare lo scopo che ha questa piattaforma di affari: l’incontro tra professionisti italiani ed internazionali all’insegna di concretezza ed efficacia.

Contatti utili da ricercare per la 53a edizione di Filo, che avrà luogo il 27 e 28 febbraio 2020 nel nuovo e più funzionale spazio espositivo di MiCo – Milano Convention Centre (in via Gattamelata 5, a Milano).

Per l’occasione l’Area Tendenze “si fa in tre”, come viene specificato nel comunicato:

Al fine di dare un servizio ancora più completo ai visitatori e per permettere alle aziende espositrici di valorizzare nel modo più adeguato la loro proposta di filati sarà possibile infatti riservare all’Area Tendenze uno spazio più ampio e più diffuso all’interno del Salone.

Alla 53^ edizione di Filo avremo così l’Area Tendenze “classica”, nella quale gli espositori propongono le collezioni generali.
Un secondo spazio è invece dedicato a FiloFlow, il progetto di sostenibilità di Filo, dove vengono messi in evidenza i prodotti delle aziende espositrici che nel loro processo produttivo rispettano i criteri di sostenibilità individuati da Filo. Qui viene abbinato anche uno spazio del tutto nuovo con le proposte delle aziende per passamaneria e maglieria.
Una terza area sarà riservata a prodotti sempre molto ricercati dai buyer: il Quick Delivery Point, attraverso il quale gli espositori propongono i filati che possono essere consegnati ai clienti in tempi brevissimi.
Nelle tre aree sono previste alcune “zone relax”: sono spazi accoglienti e pensati per permettere ai visitatori di fare il punto su quanto proposto dalle aziende attraverso i plateaux, prima di iniziare la visita alla 53^ edizione di Filo.

Questa “spartizione”, come del resto la nuova sede è un esperimento che potrebbe essere ripetuto anche nel 2021 qualora si riscontrassero risultati positivi, non dimenticando che Negli ultimi anni Filo è cresciuto nel numero degli espositori e dei visitatori, inorgogliendo, ma alzando anche l’asticella delle aspettative.

Verrà infine valutata anche la forte spinta data anche quest’anno all’ecosostenibilità dell’intera catena produttiva, fondamentale per gli ospiti come per gli organizzatori dell’evento.

Carmine Russo

23 Febbraio 2020

 


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
Realizzazione sito MB web designer | Powered by Master elettronica S.r.l.